“Le cartucce senza il fucile”

Non trovavo titolo migliore di questo. Liberamente ispirato alle parole dell’Ing.Malfona pronunciate nel suo discorso pubblicato sul sito. Perchè è vero le cartucce le abbiamo, come si potrebbe dire il contrario…”abbiamo la fortuna” di avere un territorio meraviglioso e incontaminato, ”abbiamo la fortuna” di avere un Santuario, “abbiamo la fortuna” di avere degli importanti reperti archeologici, “abbiamo la fortuna” di avere ereditato delle tradizioni…il problema è che ci manga il fucile. D’altronde abbiamo anche la fortuna di avere un cervello (anche se molto spesso è in fuga) bisogna poi vedere come viene adoperato. Forse il problema della Calabria o del sud in genere (parlo in termini omnicomprensivi ma è chiaro che non voglio fare di tutta l’erba un fascio) è che ci affidiamo troppo alla “fortuna”, alle cose che ci capitano, alla grazia di Dio ma poi di nostro non ci mettiamo niente! E il territorio rimane bello(ma non redditizio) e il santuario bellissimo (ma che attira sempre meno folle) e i reperti sono sempre più antichi (ma non danno valore aggiunto) e le tradizioni…bhe forse quelle è meglio che rimangono “tradizionali”. Umorismo a parte, dopo aver letto l’apprezzabile discorso sopra citato, una serie di interrogativi hanno incominciato a dimenarsi irrequieti dentro di me…primo fra tutti: in che cosa dobbiamo identificare questo simbolico fucile che ci consentirebbe di sparare le cartucce, di rilanciare il nostro territorio?? Io credo che la risposta sia davanti ai nostri occhi tutti i giorni: la mentalità. Soltanto quando incominceremo a cambiare mentalità faremo passi avanti. Soltanto quando incominceremo a capire che quelli che molto spesso vengono fatti passare dagli “amministratori” come favori sono in realtà i nostri DIRITTI, che quello che è il mio interesse, più o meno lecito, nell’immediato si ripercuote poi negativamente nella collettività di cui io faccio parte, che fare il bene della collettività,facendo ciascuno il proprio dovere, vuol dire fare il bene individuale, soltanto allora avremo qualche speranza. Voglio fare solo un esempio. Lampante. La situazione degli ospedali. PERCHE’ NON FUNZIONANO? Perché i dirigenti sono scelti da politici (indipendentemente dalle competenze), i medici spesso entrano per raccomandazione (come,magari, per raccomandazione hanno passato i test d’accesso), gli infermieri hanno una preparazione da sfiorare il ridicolo e spesso entrano per raccomandazione. Il risultato: la gente muore nelle mani di incompetenti. E’ sotto gli occhi di tutti oltre che essere l’argomento al centro delle attenzioni dei mass-media e di numerose indagini (proprio quest’anno sono stati annullati numerosi test d’accesso alla facoltà di medicina). E’ la mentalità che ciascuno di noi deve cambiare. Volete un altro argomento a conferma di ciò? I finanziamenti europei. Negli ultimi anni sono stati stanziati dall’Unione Europea miliardi di euro (no non ho scritto male è proprio “miliardi”) per lo sviluppo del Mezzogiorno d’Italia oltre la metà dei quali alla sola Calabria; è stato detto che con tutti i soldi che sono arrivati, se correttamente impiegati, la Calabria doveva essere la regione più ricca e prospera d’Europa. E’ la più povera. Il problema? La mentalità degli amministratori e degli amministrati. Perché questa volta i soldi c’erano!! Bisognava solo impiegarli. Ho trovato interessante l’idea della Città Territorio…ha un matrice cooperativistica. In fondo è una sorta di cooperativa in cui ogni Comune coopera con gli altri per il raggiungimento di uno scopo comune: quello dello sviluppo dell’intero territorio ciascuna parte in funzione dell’altra. Forse più adatta per una realtà come l’Emilia-Romagna, in Calabria mi ricorda l’Isola di Utopia. Il problema è che rimangono sempre e comunque TANTI comuni che formerebbero un’unica entità; quindi TANTI amministratori ciascuno dei quali tirerebbe l’acqua al proprio mulino. Quindi il problema è sempre quello la M…….à.

Elio Ardifuoco

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...