Scacco matto ai tirannosauri in tre semplici mosse

Di “Lo Spadaccino”

Tutte le ribellioni, specialmente quelle democratiche, iniziano nel momento in cui si percepisce in maniera diffusa il senso di disagio e di malessere sociale, che non permette alle potenzialità di un luogo di dispiegarsi fino in fondo.
Le rivolte escono poi dalla sfera dell’impotenza, del risentimento personale e del mugugno quando il vecchio che si vuole abbattere viene sommerso da idee, atteggiamenti  e forme organizzative alternative.
Le idee non devono essere belle, ma concrete; gli atteggiamenti devono precederle e le forme organizzative veicolarle.
Il vecchiume ha però quasi sempre mille tentacoli e cerca di blandire il nuovo con zuccherate promesse (un posto in lista, un assessorato ecc.) trascinandolo in territori, leggasi regno delle clientele, nei quali egli è sovrano invincibile .
Le mosse per sconfiggerlo sono comunque semplici, basta applicarle con metodo.

Se si vuole bonificare la società dai politici rancidi, di destra e di sinistra che siano, devono essere:

  1. affrontati senza esitazione nei luoghi che di solito frequentano con impaccio, ad esempio il mondo della cultura, della conoscenza, dell’innovazione, delle arti ;
  2. sommersi di richieste, obiezioni, appunti, chiarimenti, proteste, domande, controlli, interrogativi, proposte, analisi, progetti;
  3. disorientati con atteggiamenti che testimoniano l’onestà, la sincerità, la trasparenza, la laboriosità, la sobrietà, l’impegno e la solidarietà valori di solito considerati dai politici stantii ardimenti per anime belle.

Illudersi di battere i tirannosauri parlando il loro stesso linguaggio o assumendo i loro stessi comportamenti, è profondamente errato sia dal punto di vista etico che da quello strategico.
Essi infatti presidiano il loro territorio in maniera convulsa trecentosessantacinque giorni l’anno, con il solleone e con la neve , il giorno di Natale e anche quello di Ferragosto.
Nel pettegolezzo e nel piccolo interesse, nella furbizia spicciola e nella clientela, nella gozzoviglia e nella sottile maldicenza non concedono spazio ad alcuno.
In queste ignobili arti sono maestri a tal punto, che andrebbe riconosciuta loro la laurea magna cum fraude.

Lo Spadaccino

Annunci

4 risposte a “Scacco matto ai tirannosauri in tre semplici mosse

  1. Un Socialista

    Prendiamo atto della rivoluzione e portiamola fra le vie, diffondiamola fra la gente, … se rimane solo su internet, non potrà mai concretizzarsi. Tutta la gente che non ha internet deve essere coinvolta! Ognuno di noi, da domani, appena mette il naso fuori dalla porta, al primo sansostese che incontra, dovrà dire: FACCIAMO LA RIVOLUZIONE! Lui ci dirà:” perchè?” Noi:”PER SALVARE SAN SOSTI”. Lui ci dirà: “E come?” E noi:”Con le idee e le proposte distruggeremo i politici stantii!” Sveglia compagni, da domani si fa la rivoluzione. Dobbiamo essere uniti e propositivi. Io sono un socialista e credo fortemente nella rivoluzione!!
    Che ne dite di organizzare una manifestazione per le vie del paese con tanto di striscioni contro il vecchio modo di pensare, il vecchiume e l’oblio?

    Mi piace

  2. AnOnImO fOrZaTo

    MA CONTRO CHI?!?!?

    …CONTRO CHI?????

    FATE UNA LISTA! COSI’ SI CONTROBATTE!!!
    NON URLANDO E OSTACOLANDO UN DIRITTO, QUALE LA CANDIDATURA DI CHIUNQUE!!!

    UTOPìA..
    Inizia tu.
    Sei rimasto qualche secolo indietro, aggiorna l’orologio…. o la clessidra….

    Ciao Ciao!

    Mi piace

  3. Un Socialista

    Bravo Spadaccino, ottima analisi!!! MA MI CHIEDO: in quanti capiscono quello che lei ha scritto? Secondo me, in pochi! E’ triste non vedere commenti al suo articolo. Mi permetto a parafrasare una bellissima frase che ha scritto.
    “Essi infatti presidiano il loro territorio in maniera convulsa trecentosessantacinque giorni l’anno, con il solleone e con la neve , il giorno di Natale e anche quello di Ferragosto.”
    Amici, significa che i tentacoli dei politici sono tanti e forti e che stanno tenendo stretto a se il popolo di San Sosti.

    In che modo? Perchè?

    Aspetto risposte! Discutiamone!
    La mia opinione ve la dirò domani sera!

    Un Socialista che vuole la rivoluzione di pensiero!

    Mi piace

  4. AnOnImO fOrZaTo

    …Un Socialista che ignora i commenti???
    Mi suona nuova!
    Eh si!! La Politica non è piu’ quella di una volta!!

    INIZIAMO BENE LA RIVOLTA “SOCIALE”…NON DANDO CONSIDERAZIONE AGLI ALTRI!!
    ECCO LA GENTE CHE VUOLE DARE VOCE AL POPOLO!!!

    DIFFIDATE, DIFFIDATE.
    ….
    Attendiamo domani con ansia la tua “illuminazione”..
    Tutti davanti al pc, senza dormire, aggiornando continuamente la pagina, nell’attesa che Raffaele approvi il “messaggio rivoluzionario”.

    Ripeto, è inutile parlare al vento….SI FORMERANNO DEGLI SCHIERAMENTI, LO SAPPIAMO TUTTI…LA GENTE E’ LIBERA DI CREARLI E LI FARA’!….la scelta verrà effettuata dalla POPOLAZIONE, che dovrà valutare senza “rivoluzioni”, l’elezione di una lista!

    Fatene una anche voi! (e siamo a 8!)

    Rinnovo i complimenti allo Spadaccino, ottimo articolo. Almeno sono consigli utili e fondati, applicabili sia in un “oggi” che in un “domani”.

    Un abbraccio

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...