Dal Convegno del 16.03.09: “Forza Italia e Alleanza Nazionale verso il PDL”

Intervento di Gaetano Lauria – Alleanza Nazionale di S.Sosti

Porgo un saluto ed un ringraziamento a tutti coloro che, questa sera, ci onorano della loro presenza, alle amiche e agli amici di Alleanza Nazionale e Forza Italia di San Sosti e dei paesi vicini, presenti ad ogni appuntamento importante, in generale saluto tutti i cittadini di San Sosti e del circondario,in questa serata particolare in cui possiamo esprimere le nostre idee in una occasione importante per la nascita del grande Popolo della Libertà.

Un abbraccio ed un saluto particolare all’amico On. Giovanni Dima, deputato della Repubblica italiana che mi è stato sempre vicino in tutte le occasioni e punto di riferimento della nostra politica quotidiana. Giovanni è stato per me la guida spirituale che mi ha sempre sostenuto e rincuorato in tutti questi anni di battaglie politiche a livello amministrativo sansostese. E’ stato ed è l’amico a cui sono sicuro di potermi rivolgere ad ogni occasione e per ogni difficoltà, con la certezza di trovarlo vicino e sempre disponibile.

Un caloroso saluto al consigliere regionale Pino Gentile di Forza Italia, candidato alla Presidenza della provincia di Cosenza, personaggio di spicco della politica regionale di Centro Destra, che voi tutti conoscete ed avrete avuto modo di apprezzarne le qualità di governo alla Regione Calabria in cui ha rivestito più volte la carica di assessore. Ringrazio altresì la presenza, questa sera, del Segretario Provinciale di Forza Italia Sergio Bartoletti che ci rafforza e ci rincuora  e a cui va il mio personale saluto. Saluto, infine, tutte le rappresentanze Istituzionali e Sindacali presenti in sala a cui va il mio personale ringraziamento.In particolare all’amico Segretario Provinciale del  UGL  Giuseppe Imbrogno.

Il tema di questo incontro ci porta ad una riflessione sulla necessità di unire tutti i gruppi militanti di Centro Destra per costituire un Partito omogeneo e coeso intorno al Presidente del Consiglio Berlusconi per affrontare un’azione di governo incisiva e determinante per il futuro d’Italia. Tutto ciò, in questo particolare momento politico ci viene dettato da esigenze Europee. Infatti non è più concepibile, nel mondo globalizzato, parlare più di raggruppamenti di divisioni ma occorre parlare una lingua comune,uniti dalla stessa ideologia e pronti a fare un fronte unico. Per il cittadino comune occorrono riferimenti semplici, quindi due soli schieramenti contrapposti. Sono questi tempi molto importanti per distribuire il successo elettorale in maniera uniforme sul resto della penisola Italiana. E mancano all’appello per completare questo successo del popolo di Destra e mio personale la Regione Calabria e la Provincia di Cosenza ….. Ma è solo questione di pochi mesi ! Caro Pino ci saremo anche noi a festeggiare con te per la tua Presidenza alla Provincia come abbiamo fatto con Giovanni al Parlamento.

E’ giunta ora che, anche qui a San Sosti, potremo festeggiare insieme.

Infatti ci stiamo organizzando, a livello Comunale, per essere presenti come PDL in uno schieramento che, pur presentandosi sotto una Lista Civica, avrà una forte connotazione di Centro Destra, non solo per la nostra presenza, mia e di Salvatore, ma anche per le garanzie di affidabilità che ci danno le persone per bene del resto della coalizione. La popolazione di San Sosti certamente non può dimenticare le battaglie contro questa Amministrazione comunale e le precedenti condotte dal sottoscritto, rappresentante di Alleanza Nazionale, il più delle volte lasciato solo sulla piazza a combattere contro tutti. Quando a San Sosti il potere era esclusivo del Sindaco comunista e tutti gli facevano il corteo e i guardaspalle, l’unica voce del dissenso era solo la mia,  additata come il “rompiballe” o il “Presidente di sé stesso”…… Ve lo ricordate cari compaesani cosa diceva il Sindaco compagno? Le campagne informative, amplificate più volte con articoli a mezzo stampa, gli innumerevoli interventi sulla piazza, le petizioni e i dibattiti sulle strade, mi hanno forgiato alla lotta e alla perseveranza come solo pochi possono fare, ed io l’ho fatto anche per la fede profonda tramandatami da mio padre che per oltre trent’anni guidò la sezione del Movimento Sociale.

Insieme al Comitato Popolare con il quale abbiamo condiviso alcune battaglie di opposizione, ora vogliamo costruire un progetto di rilancio per questo paese. Le persone del Comitato sono, a parer mio, le persone più affidabili che mi ispirano fiducia in questo panorama politico comunale, sia per le azioni politiche condotte insieme, sia per l’impegno morale dimostrato. Abbiamo designato l’ingegnere Tommaso Malfona alla guida della nostra coalizione per le sue capacità professionali, per la sua serietà e perché come noi vuole un paese dove i nostri figli possano vivere meglio.

Insieme abbiamo grandi idee per lo sviluppo di questo nostro caro paese.

Per prima cosa, affinché si possa uscire dall’isolamento occorre subito una strada a scorrimento veloce che ci unisca all’Autostrada, in maniera sicura e senza rischi di incidenti. Occorrono subito un forte impegno  e strategie progettuali per creare opportunità occupazionale essenzialmente per i giovani. Andranno riformulate nuove e innovative soluzioni di sfruttamento delle risorse e di valorizzazione del territorio, come il Pettoruto, il fiume Rosa, la Fiera, il Patrimonio edilizio comunale, ecc. In quest’ottica, andrà riconvertito il Centro Fieristico in una attività di maggiore produttività a vantaggio delle casse comunali. Ovviamente occorrerà riportare nella sua sede naturale la fiera del Pettoruto e questo è l’impegno che da anni porto avanti personalmente con tutti gli abitanti del Piano della Fiera. Abbatteremo l’Arco di Trionfo del Sindaco comunista che ha deturpato la Gola del Rosa solo allo scopo di celebrare il suo orgoglio.

Ma di tutti gli altri innumerevoli punti del nostro Programma Elettorale, che quanto prima verrà divulgato, ne parleremo durante la campagna elettorale.  Noi siamo fermamente convinti e determinati e su molti progetti chiederemo l’aiuto di Giovanni e Pino, a cui stasera chiediamo pubblicamente un impegno formale. Di noi possono essere convinti, della nostra lealtà, della nostra amicizia, oltre che del sostegno elettorale che abbiamo sempre dimostrato. 

Gaetano Lauria

Annunci

2 risposte a “Dal Convegno del 16.03.09: “Forza Italia e Alleanza Nazionale verso il PDL”

  1. AnOnImO fOrZaTo

    Bravo!!! Ottimo intervento!!!
    Gaetano Lauria si è sempre distinto da tutti per la sua grande ed infinita tenacia, per la sua indiscutibile fedeltà verso i principi e i doveri che porta avanti da tempo immemore, sia come politico di AN, sia come politico locale…

    Un abbraccio di cuore, e un caloroso in bocca al lupo ad una persona che reputo serissima e sulla quale si può contare.
    Un augurio per la tua campagna elettorale, e speriamo che i punti da te elencati ,amico Gaetano, un giorno prendano forma, creando una realtà che fino ad oggi, ahimè, era possibile solo sognare!

    RISVEGLIAMO LE MENTI DI MOLTI, PROPONENDO UN CAMBIAMENTO RADICALE!! SIETE GLI UNICI CHE LO STANNO REALMENTE FACENDO!!!!

    W SanSosti! W Gaetano! W la libertà e la fedeltà al proprio pensiero!

    Mi piace

  2. Da “pensieri in libertà” del Presidente Gaetano Lauria : “…La popolazione di San Sosti certamente non può dimenticare le battaglie contro questa Amministrazione comunale e le precedenti condotte dal sottoscritto, rappresentante di Alleanza Nazionale, il più delle volte lasciato solo sulla piazza a combattere contro tutti. Quando a San Sosti il potere era esclusivo del Sindaco comunista e tutti gli facevano il corteo e i guardaspalle, l’unica voce del dissenso era solo la mia, additata come il “rompiballe” o il “Presidente di sé stesso”…… Ve lo ricordate cari compaesani cosa diceva il Sindaco compagno?…”
    …caro signor Gaetano, discorsi come questo andrebbero chiusi con “spezzeremo le reni alla Grecia”…”purghe ai comunisti” etc. La prego di risparmiarci i “o con me o contro di me”; la “politica contro” porta agli scontri di piazza, alla veemenza e qualche volta cortei, corteggiatori e corteggiati finiscono a …piazzale Loreto ( si voglia intendere in senso figurativo. La violenza, ancorchè verbale, è sempre deprecabile).

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...