Il Candidato a Sindaco Vincenzo De Marco ci tranquillizzi

Di “Lo Spadaccino”

E’ stato reso noto alcuni giorni fa l’elenco degli interventi regionali ammessi al bando per la selezione di progetti integrati per la riqualificazione e recupero dei centri storici.
Il decreto del dipartimento Urbanistica della regione Calabria porta la firma dei dirigenti Maria Pennestrì e Rosaria Amantea, e individua 47 associazioni di comuni che potranno beneficiare di una pioggia di Euro (155.000.000 di Euro) per rimettere a nuovo i loro centri storici.
Sono 47 gli interventi ammessi a finanziamento, 24 gli esclusi, 2 non ammessi a valutazione e 3 ritirati prima ancora che l’apposita commissione esaminasse i progetti.
A Sant’Agata d’Esaro è stato accordato un finanziamento di 600.000 Euro per il Museo del Gusto mentre a San Donato di Ninea sono stati  concessi  1.000.000 di Euro  per il recupero di un edificio rurale e a Malvito 130.000 Euro per il recupero e completamento del Castello.
Abbiamo scorso l’elenco sia degli interventi ammessi al finanziamento sia degli esclusi ma non abbiamo trovato alcuna informazione  a riguardo del Comune di San Sosti.
L’assessore all’Urbanistica nonché candidato a Sindaco del Comune di San Sosti Vincenzo De Marco ci tranquillizzi e ci dica che gli orbi siamo stati noi.

P. S.
Maggioranza ed opposizioni dicano la loro (se informati!) anche in merito alla vicenda della probabile chiusura dello sportello Carime di San Sosti.

Lo Spadaccino

Annunci

25 risposte a “Il Candidato a Sindaco Vincenzo De Marco ci tranquillizzi

  1. Io credo che l'Assessore Vincenzo De Marco non ha presentato progetti

    Forse lo Spadaccino non ha trovato niente perchè l’Assessore all’Urbanistica, impegnato ad autoproporsi per la carica di Sindaco fin dagli anni scorsi non ha avuto l’accortezza di presentare i progetti.
    Aspettiamo speranzosi e per il bene di San Sosti una sua poco probabile smentita

    Mi piace

  2. Io credo che...

    Voi siete orbi Sansostesi!E anche cattivi!
    L’Assessore De Marco ha presentato i progetti, ma non è riuscito ad inviarli per e-mail al dipartimento Urbanistica della regione Calabria,o peggio ha sbagliato mittente.
    Ecco risolto il dilemma,sarà andata così!
    Se qualcuno riceva la suddetta mail,è pregato di inviarla al dipartimento Urbanistica,o di riinviarla al mittente(ma ora non lo disturbate, fate tutto ciò dopo giorno 7giugno,è tanto impegnato). Ma non parlate di mancanza di accortezza! Sansostesi cattivi!Sempre a malignare!

    Mi piace

  3. Maggioranza e Opposizione consiliare sono latitanti ed egualmente responsabili dello stato di abbandono del paes

    Ogni giorno chiederemoimperterriti, trovando parole diverse,all’assessore De Marco di dirci come mai San Sosti non compare tra i Comuni ai quali saranno devolute le provvidenze della Regione Calabria.
    Ogni giorno la stessa domanda la porremo a Vincenza Oliva che riteniamo responsabile al pari di De Marco della degenerazione politica alla quale stiamo assistendo poichè, quando si fa opposizione, la maggioranza deve essere incalzata sulle problematiche serie e non sulle stupidaggini.
    E i silenzi di De Marco ed Oliva sulle problematiche serie( Fondi per il Recupero del Centro storico e vicenda Carime) sono simmetrici ma uguali come il loro disinteresse per il bene comune.

    Mi piace

  4. vorrei trovare una risposta su questo sito da parte degli amministratori e mi domando: a chi attribuire la colpa del silenzio?
    al giornale interattivo che non riesce a penetrare nella classe politica oppure all’incompetenza della stessa a non sapere usare il computer?
    Avvalersi del “silenzio assenso” è troppo comodo.. noi vogliamo sapere di più, risposte precise e spiegazioni.
    Chiuderà la Banca Carime?

    Mi piace

  5. A questo punto cari lettori bisogna proprio dirlo. Aveva ragione Valentina Bruno quando diceva che esistono due modi di fare opposizione: una costruttiva, seria, volta anche al dialogo quando è possibile e una distruttiva, negativa volta invece a “sputare solo veleno sulle persone”. Ebbene, in 5 anni di questa opposizione distruttiva il prof. Vincenzo Oliva ha accumulato tanto di quel rancore e odio da fargli perdere, sembra, il lume della ragione.
    Quest’anno, infatti, mosso proprio da quest’odio, ha scelto di arrivare alla poltrona tanto sognata prendendo la via più facile, quella che magari gli potrebbe far perdere (già l’ha persa!) quella dignità politica che si era costruito in tutta una vita.
    Gli ideali possono anche rimanere nel cassetto per magari rispolverarli tra 5 anni perchè no! C’è sempre tempo!
    A Vincenzo, che ho votato 5 anni fa perchè sembrava persona seria e coerente vorrei dire solo una cosa: un tuo fan si vergogna di averti votatoI!!!

    Mi piace

  6. Maggioranza e Opposizione consiliare sono latitanti ed egualmente responsabili dello stato di abbandono del paese

    Sono quello di ieri, cari De Marco Vincenzo e Vincenzo Oliva, e anche oggi aspetto una vostra improbabile risposta.
    Eravate informati sui finanziamenti che la Regiona Calabria stava per destinare al recupero dei centri storici e che a San Sosti non arriveranno mai?
    Siete informati che la Carime sta per chiudere?
    E tu Vincenzo Oliva che hai sempre chiesto convocazioni di Consigli Comunali straordinari e scritto…scritto e poi scritto ancora perchè non parli, perchè non ci illumini anche scrivendo sul tuo sito.
    Perchè non richiedi, anche se siamo in prossimità dell”elezioni comunali, un consiglio simbolico per discutere di questi argomenti.
    A Vincenzo Oliva chiediamo anche di studiare, di divorare con puntiglio, come ha fatto nei cinque anni scorsi, la documentazione sul Parco del Fiume Rosa magari facendosi dare una mano da Michele Sirimarco e dai …Militi della Forestale e spedendo poi le risultanze alla Finanza.

    Siamo stanchi di essere sbeffeggiati da amministratori inconcludenti e da falsi moralisti!
    Nessuno pensi di nascondersi perchè altri cento giornali on- line nei prossimi cinque anni saranno a baluardo della Democrazia e perseguiteranno chi non fa l’interesse della collettività.

    A domani ,se non ci sarà risposta!

    Mi piace

  7. Anch’io Bolognese sono stato un fan di Oliva ora sono pentito amaramente!!!non e’ riuscito a vincere la battaglia personale con il sindaco uscente e adesso ne inizia una nuova sempre ed eslusivamente personale contro Enedino!!altro che bene comune!!!Vergognati!!

    Mi piace

  8. Il mezzo di comunicazione informatica doveva essere solo un semplice ausilio per la trasparenza e la comunicazione, ma non è mai stato usato (se non SICURAMENTE in forma anonima) dagli amministratori locali, che avrebbero dovuto essere i primi ad esplicitarne ed incrementarne l’uso, e non inviando prima lettere di risentimento, e poi diventando a mio avviso, facoltosi maneggiatori dell’anonimato.
    Non stupiamoci se c’è in atto tutto questo trasformismo, e non stupiamoci se non si sa nulla della banca Carime. Si sapeva nulla della fontana? Si sapeva nulla dell’acqua del Fiume? Si sapeva nulla della vendita del Pettoruto anni orsono? Si sapeva nulla sul progetto di costruzione dell’autostrada verso il mare? Eccoli, Oliva, De Marco e Sirimarco!
    Tutti insieme, il vecchio torna di nuovo!
    Teneteveli, sono spettacolari.
    Ex sostenitore del Faro,ho votato ALTRO-TOMMASO MALFONA al sondaggio e questo voto rispecchierà quello delle elezioni.
    Mai più in vita mia questi soggetti e altri avranno il mio appoggio. Dopo tanti anni, sono davvero deluso.

    Mi piace

  9. Mi associo a UNO, anche io ho votato Altro – Malfona perchè spero in una seria alternativa.
    Ora si vengono a capire molte cose .. carissimi amministratori non siamo stupidi.
    Io spero con il cuore che vinca Malfona per chiudere un capitolo nero su San Sosti!

    Mi piace

  10. Ecco perche’ occorre cambiare!!maggiaranza ed opposizione sono effettivamente la stessa cosa!!a chi devono rivolgersi i sansostesi per capire qualcosa!!silenzio, assoluto silenzio!!si forse non sono esperti nel manipolare il pc,pero’ una volta non c’era il pc!!esistevano i partiti e qualcosa trapelava oggi niente!!San Sosti ha perso tanti di quei treni che elencarli sarebbe ormai operazione ardua per tutti,dalla strada del mare in poi!!!sansostesi a chi conviene votare per questi capi lista!!solo a chi ha interessi personali,dove sono i tanto sbandierati progetti,dov’e’ l’innovazione,dov’e’ la coesione sociale!!zero!!la cosa piu’ grave e ‘ che tutto tace,sono convinto che in paese vivono persone molto capaci,ma nessuno di questi si fa’ avanti,intanto San Sosti sta morendo,l’agonia e’ in atto da almeno venti anni ma adesso siamo alla fine(vedi chiusura banca-vedi Vendita Santuario ecc..ecc..)!!finiamola con questo immobilismo e combattiamo il male!!o sara’ la fine!!

    Mi piace

  11. Maggioranza e Opposizione consiliare sono latitanti ed egualmente responsabili dello stato di abbandono del paese (Parte terza).

    E allora?
    Assessore Vincenzo De Marco e consigliere Oliva Vincenzo datevi un contegno!
    Diteci se eravate informatidei finanziamenti regionali per riportare in vita il Centro Storico di San Sosti che si sta spegnendo. Noi ve lo ripeteremo ogni mattina per incollarvi alle vostre responsabilità per quanto riguarda il degrado del nostro paese.
    155.ooo.ooo di euro sono stati distribuiti a tutti i paesi dell’interno e San Sosti non ne ha intercettato nemmeno Uno.
    L’assessore regionale, Michelangelo Tripodi ,ha commentato l’avvenimento dicendo:”Questa graduatoria rappresenta la prima azione concreta e un primo momento del Piano d’attuazione regionale 2007- 20013. I centri storici sono una leva importantissima perchè è dalla storia della Calabria che si piò determinare un salto di qualità complessivo per la regione.
    Con questo programma si riporta alla luce un enorme giacimento in gran parte sconosciuto ai calabresi e che rappresenta una opportunità per uno progetto di sviluppo più complessivo”.
    Un altro funzionario ha affermato che “le linee su cui si è mossa la Regione Calabria per concedere i finanziamenti sono state il riuso del patrimonio immobiliare e lo sviluppo di rete tematiche e l’impegno dei comuni ad attivare reti di collaborazioni”.
    Sapevate di tutto ciò , Vincenzo De Marco e Vincenzo Oliva , o eravate l’uno a promuoversi come capolista ,vendendo fumo e promesse ai cittadini ignari, e l’altro aggredendo l’aria fritta invece dei problemi concreti?
    Assessore De Marco hai presentato il progetto?, in che data? chi lo ha redatto? hai avviato le procedure per individuare le “collaborazioni plurime” con gli altri comuni o enti?
    Aspettiamo una tua improbabile risposta.

    E’ necessario cambiare aria dando spazio alle professionalità.
    Io non sono un sostenitore di Tommaso Malfona, ma sono solo un sostenitore della politica che fa leva sull’onestà sulla sincerità e sulla competenza.
    Il male minore potrebbe essere rappresentato proprio dall’ingegnere ma io propongo una forma di protesta più sottile e dirompente: il non voto o il rifiuto della scheda per le elezioni comunali.
    Pechè nessuno si sente rappresentato più da queste facce nè da Gentile nè da Oliverio nè da De Marco nè da Ricca nè da Oliva nè da Bruno nè da Malfona nè da Sirimarco.
    C’è una altra Calabria ed un altro San Sosti, fatto di persone oneste, perbene, serie , competenti che cerca di emergere e che forse l’astensione dal voto può portare in superficie.
    Io credo nella Democrazia del voto ma in certe occasioni anche il non voto può essere uno strumento di Democrazia.

    ps

    Anche domani saremo sul Web ad aspettare, nel caso non intervengano oggi, le smentite della “compagnia dei vincenzini”.

    Mi piace

  12. Aspetta e spera caro amico!!la loro arma piu’ forte e’ il silenzio….scii…silenzio!!!e…prendere tempo…..in silenzio!!!!calma, tanto poi la gente dimentica,si…questa e’ la loro linea politica,e’ quella politica che da tanti anni li tiene incollati al comune,Cenzy da quasi trent’anni,Oliver si alterna,una volta in maggioranza,assessore al bilancio,una volta all’opposizione,Michy una volta consigliere,una volta assessore,una volta sindaco,poi all’opposizione,e se Dio vuole lo rivedremo sindaco!!!alla faccia del rinnovamento generazionale!!!silenzio…questa e’ l’arma piu’ forte.Non hanno mai informato i cittadini sanostesi delle poro molto discutibili scelte,immagina caro amico delle loro non scelte,visto che a quanto pare degli ormai famosi finanziamenti regionali,loro non ci faranno sapere un bel nulla!!!Cosa prometteranno poi ai LORO elettori per riuscire ancora una volta ad abbindolarli…MA!!!
    poveri noi!!!ai posteri l’………………. scii…silenzio…calma….che e’ la virtu’ dei forti!!!

    Mi piace

  13. maria teresa modena

    Signor De Marco, il suo silenzio è un’offesa sia alla democrazia che alle persone che hanno creduto in lei permettendole di ricoprire un ruolo politico all’interno della società in cui vive. Inoltre, volevo ricordarle che governa grazie a loro e non certo per meriti personali che, onestamente, in lei ne ravviso veramente pochi. In lei non c’è neanche un minimo di modestia, quella modestia che permette a tutti di dire: “mi dispiace mi sono sbagliato cercherò di rimediare”, no, anzi, in lei c’è molta presunzione che oggi, nonostante i tanti e troppi errori, le permette ancora una volta di ricandidarsi.
    Spero che i giovani di San Sosti divulghino queste notizie per permettere a coloro che non hanno internet di essere informati su tutto.
    Facciamo in modo che a giugno vinca il buon senso e, soprattutto, vincano persone motivate a fare il bene del nostro paese.

    Mi piace

  14. Divulghiamo l'articolo dello Spadaccino e organizziamo "una catena di Sant'Antonio" per la Democrazia

    Io propongo di stampare subito l’articolo dello Spadaccino e i commenti all’articolo e di distribuirli per il paese in tutte le maniere possibili.
    Organizziamo un “passaparola” per la Democrazia! distribuendo anche mediante e- mail informazioni, proposte, critiche per un voto libero.
    Viva l’informazione, viva la partecipazione e viva Internet che da a tutti la possibilità di partecipare.

    Michele Alessandro

    Mi piace

  15. Edoardo Scarfoglio

    Appoggio l’iniziativa. Divulgate.. divulgate con tutti i mezzi. A giugno si vota! Le idee dovranno essere chiare fin da ora!
    Ora o mai più!
    Stampate fogli, parlate fra voi e raccontate quello che accade fra queste pagine…

    Quali sono, secondo te, caro De Marco, i punti fermi della debole e vulnerabile società sansostese? La tua giunta, in questi anni, cosa ha creato? Perché vuoi ripresentarti? Quali linee politiche vorresti seguire?
    Perché non lo scrivi qui?! Siamo certi che internet sa entrare nelle case molto meglio di te! Perché non lo cerchi da qui un possibile candidato per la tua lista? Facci capire, noi vogliamo ascoltarti (leggerti)!
    Lo sai usare il computer? (le malelingue dicono che sei incompetente in informatica). Perché io dovrei entrare nella tua lista? Perché dovrei votarti? Che progetti hai per il futuro di San Sosti?
    Cosa farai per non far chiudere la Carime?
    Ti ascoltiamo molto volentieri, parla, anche perchè, Caro De Marco, questo potrebbe rappresentare l’ultimo treno (per te)! Conosciamo bene i problemi che hai nel creare la lista.. e forse non sari più il leader!
    Ora o mai più!

    Mi piace

  16. Carissimi lettori e scrittori,
    e come la mettiamo con il silenzio dell’ ex Candidato a Sindaco per il gruppo di minoranza Vincenzo Oliva?…circolano voci terribili sul suo conto!…si dice abbia fatto il patto col diavolo in cambio della poltrona!
    Queste cose devono assolutamente essere sottolineate sul sito unica fonte di informazione del nostro paese!
    Io dico che San Sosti deve rinascere partendo proprio da questo giornale interattivo!

    Un augurio a Fabio per la sua ormai prossima scelta politica.

    Mi piace

  17. SAN SOSTI (CS)

    Per maggior informazione,
    consultare il sito http://www.urbanistica.regione.calabria.it
    e leggere con attenzione le destinazioni
    d’uso (Allegato B) dei finanziamenti
    (Immobili comunali situati nei centri storici).
    Poi, pensare e ripensare a quali immobili del
    centro storico di S.Sosti e di proprietà del
    Comune indirizzare tali somme.
    Risultato “Museo” (ex Carcere) già ristrutturato.
    NON SONO De Marco E NON LO VOTERO’;
    VIVA SAN SOSTI VIVA NOI VIVA LA CHIAREZZA. CIAO.

    Mi piace

  18. La cosa più preoccupante, oggi giorno, non è tanto il sig De Marco, che dubito fortemente che continui il suo percorso politico grazie ai nostri voti di preferenza (e ciò non toglie che deve darci spiegazioni!), ma quella che reputo davvero improponibile è la lista del sig Sirimarco!

    Fa davvero ACCAPPONARE la pelle. Un miscuglio del vecchio, che più vecchio non si può. Del VOLTAGABBANA, che più VOLTAGABBANA non si può. Dalla Martucci ad Oliva, da Fabio a nomi vecchi come Matusalemme.
    Prima ingannano e bruciano i giovani ( i veri giovani! ), poi tirano all’estremo la corda, forti del loro accordo con Michele, e rompono tutto…e tutti felici, se ne vanno a vincere (secondo i loro sogniiii!!!!) !
    Enedino, cosa aspetti nello scendere in campo contro di loro?Che strategie stai adottando? Vuoi anche tu rovinarti la faccia?

    Sei l’unico salvabile. Vincere o perdere non fa differenza. L’importante è che lo si faccia con ONORE.
    E’ in questi momenti che un uomo capisce di essere tale.
    Contro il trasformismo acritico, contro le bugie, contro il vecchio.

    W il bene per San Sosti!
    ps: Se li votate, VE LI TENETE.

    Mi piace

  19. W la coerenza!!!

    Viva la coerenza…..
    Ma dove sono finiti i buoni propositi e i sogni del sign. Fabio Novello?
    Le lezioni di Coerenza e di sana passione politica del prof. Oliva?
    Gli appelli e la voglia di cambiamento della ormai ex minoranza?
    Perchè non date più segni di vita?
    Avete anche voi chinato il capo ed iniziato in anteprima ad assaporare i privilegi e il potere che può dare un’ambita poltrona?
    Per 5 anni vi siete impegnati per il progresso e lo sviluppo della comunità, vi siete battuti per un sano cambiamento, e adesso che dovreste fare i fatti rinnegate tutto e vi accordate con chi avete contestato?
    Ma per favore….
    Che delusione, state dimostrando quello che siete, alla faccia dei manifesti, degli articoli e dei commenti pubblicati anche su questo sito.
    San Sosti non cambierà mai!!!

    Mi piace

  20. Quando il Timpone si sposta nelle case di ogni sansostese !

    Mentre l’assessore De Marco e tutta la “compagnia dei vincenzini” invoca sotto le piante del Timpone provvedimenti censorei nei confronti di goladelrosa.eu, noi salutiamo invece questo nuovo modo di fare politica che permette a molte persone di partecipare al dibattito.
    L’assessore De Marco si era da tempo preparato alla sua impresa elettorale costituendo una sezione, prima dei Ds e poi del Pd ,a sua immagine e somiglianza senza idee, senza strategie, senza confronto ed ora è costretto ad assistere disorientato a questo esplodere di partecipazione in forme per lui incomprensibili.
    Presidiava da anni il Timpone ed ora il sito Goladelrosa.eu non solo gli ha eroso il terreno sotto i piedi quanto ha trasportato il Timpone nelle case di ognuno travalicando finanche quello spazio, il bivio di San Sosti ,che l’assessore De Marco non attraversa mai. Delle sue gesta e dei suoi silenzi ne sono informati a Roma come a Firenze a Cosenza come a New York e in Francia.
    Adesso chiediamo di documentare ,al popolo del Web, come l’assessore De Marco organizzerà la sua campagna elettorale. Monitoriamolo in ogni occasione!.
    Se Non è scandaloso che un candidato chieda all’elettore il voto è disdicevole da tutti i punti di vista che ci sia “voto di scambio”.
    Noi saremo a sottolineare ed a rendere pubblico, con questo strumento che il progresso, ci ha messo a disposizione, ogni abuso compiuto da chicchesia.

    PS
    Per i non sansostesi che seguono le vicende ellettorali del nostro paese ricordiamo che il Timpone è il posto deputato all’incontro, il luogo dove si dibatte il destino del mondo intero e nel quale si forma “l’opinione del pubblico e dell’elettore”.E’ posto( ironia della sorte!) proprio di fronte al Palazzo Comunale.
    Se si domanda ad un sansostese trapiantato in terra straniera di quale angolo di San Sosti sente la mancanza la risposta più prevedibile è il Timpone.
    Fino ad un anno fa questo luogo era presidiato saldamente da Vincenzo De Marco.
    Ora il Progresso dei mezzi informatici glielo ha sottratto letteralmente da sotto i piedi facendolo divenire un luogo in cui tutti hanno accesso e tutti possono dire la loro. Basta conoscerne le regole informatiche ed aver un minimo di dimestichezza col computer.
    Cosa che naturalmente De Marco , notati i suoi silenzi,sembra non possedere!

    Michele Alesssandro

    Mi piace

  21. Fabio Novello

    Non ho parole ne sapete più voi di me uaooooooo. In quale lista sarei io? davvero? e no…

    Mi piace

  22. Chi non muore si rivede!

    Come dice il famoso conduttore Greggio”ma è lui o non è lui?Ma certo che è lui!”.Ciao Fabio illuminaci.Come mai sei sparito di qua?Come procede la politica?Da quanto tempo!
    Informaci sui nuovi risvolti.Dove eri finito?Mannaggia a te.Dove ti trovi adesso?Non dirmi che ancora cercate collocazione!Siete ancora in tempo per la Redenzione?Solo il tempo ce lo dirà.Caspita!! ci sei mancato giovanotto.I tuoi amici scrivono e cancellano tu appari con mah però si,altri tuoi ex colleghi si trovano sulla luna rispetto a quello che da tempo condannavano.cosa dobbiamo pensare?Nulla.occhio a non perdere la faccia,che perdere la campagna elettorale è “fissarìa”.
    Farò bene a non votare?
    Ciao.

    Mi piace

  23. Partito di Franceschini o Compagnia del Vincenzino?

    Nel centrosinistra locale ci sono spunti di saggezza. Al Candidato De Marco hanno fatto , sapere che con Lui Capolista la coalizione rischia di sgretolarsi.Senza di lui invece il fronte del Centro sinistra riuscirebbe ad inglobare i tre quarti della vecchia opposizione ed anche i socialisti.
    Lui ha fatto sapere invece agli altri partiti ed anche in giro che dispone di quattrocento voti e che non è disposto ad arretrare di un passo.
    Ora noi ci domandiamo se si rende conto di come le sue considerazioni evidenzino una profonda degenerazione del modo di fare politica che attraversa , qui a San Sosti sopratutto il centrosinistra. (Ah! la sbandierata questione morale di Enrico Berlinguer).
    Del consenso non è depositario più un partito ma una singola persona che promette,pone divieti, detta condizioni e minaccia finanche, se non fa il capolista di …far vincere Michele Sirimarco.
    De Marco faccia quello che voglia ma almeno non dica di militare nel Partito Democratico e chiami più coerentemente la lista che intende capeggiare “La Compagnia del Vincenzino”.

    A malincuore stando le cose così, per me che sono un vecchio sostenitore del Centro sinistra non resta che reiterare l’invito al non voto.
    A meno che non si riaffermi l’idea della egemonia del Partito democratico sulle ambizioni delle singole persone e non si riaffermino anche a San Sosti i comportamenti etici sempre invocati da Franceschino.

    Michele Alessandro

    Mi piace

  24. Comunque è inutile discutere su De Marco. Se ha 400 voti non conta se il sistema politico è malato. Fatto sta che lui ha un grande numero di elettori.
    volete fargliene una colpa? cosa centra il pd?A queste elezioni è l’unico di quel partito ad avere esperienza per fare il sindaco.
    Gestisce il suo elettorato come meglio crede. se vuole andare con michele ci vada pure, se vuole starsene a casa lo faccia pure.
    Poi siete tutti bravi a lamentarsi e perchè non scendete voi in politica? su tutti i commenti contro De Marco perchè nessuno ha chiamato in causa l’intera giunta e anche l’opposizione? Cosa può fare da solo De Marco.
    Poi siete tutti bravi a parlare e a lamentarvi che sono sempre le stesse persone a voler fare politica ma se sono sempre loro vuol dire che non ci sta nessuno che si mette in gioco e ci mette la faccia. Tutti voi critici che siete usciti all’improvvioso perchè non scendete sul campo e fate politica?

    Mi piace

  25. Compagnia del Vincenzino altro che partito di Franceschini

    Noi abbiamo il diritto di partecipare nelle forme che riteniamo più opportune.
    Diciamo soltanto che il “Sistema è profondamente malato”, che non è possibile una Democrazi senza partiti e che la parola Partito va utilizzata nella sua accezione più nobile.
    Neanche ai tempi famigerati dei Pisani si aveva l’ardire, la sfrontatezza di imporre soluzioni personali.
    Bel passo in avanti che si è compiuto!L’assessore all’urbanistica è l’espressione di un modo che di fatto impedisce la partecipazione avendo egli creato un Partito che è una congrega dove si fanno solo chiacchjiareddre ( tanto per utilizzare una espressione tanto cara al sindaco!)Ha piegato un patrimonio di lotte, di idealità e d’intelligenze ai suoi voleri.
    Personalmente ci è anche simpatico ma politicamente rappresenta il simbolo della degenerazione della politica.
    Se ipoteticamente fosse medico e facesse il medico così come fa il politico gli affideresti la vostra vita in camera operatoria?
    Se ipoteticamente fosse docente e facesse il docente così come fa il politico gli affidereste la formazione dei vostri figli?
    Se ipoteticamente fosse architetto e facesse l’architetto così come fa il politicogli affideresti la progettazione della vostra casa?
    Non riusciamo a capire per quale motivo gli dobbiamo affidare la gestione diretta di un Paese che ha amministrato nelle maniere che tutti abbiamo possibilità di constatare.

    PS.

    Volete un’esempio di come il Partito Democratico sia diventato un Partito senz’anima e senze radici eccone due:
    Il venticinque Aprile ed il primo maggio sono passati nel silenzio più assoluto.
    Solo Goladelrosa.eu ne lo ha celebrato.
    Sapranno nel partito Democrtatico cosa si festeggia il Venticinque Aprile ed il primo Maggio.
    Non dubito che Franceschini lo sappia parimenti non ho alcuna esitazione a dire che
    la Compagnia di Vincenzino Lo ignori.
    E risparmiateci perfavore in campagna elettorale e sulle strade la rampogna del volare alto.

    Viva la Democrazia, Viva la partecipazione.
    Michele Alessandro

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...