Il triste tramonto di un fustigatore di costumi

Di “Lo Spadaccino”

A pensar male si commette peccato, ma spesso  ci si azzecca!
Sono molte le verità contenute  in questa frase attribuita al feroce Andreotti.
E’ indubbio  però  che le congetture, apparentemente nate da cattivi pensieri, spesso si rivelano giuste.
Noi avevamo previsto, ad esempio, che Clemente Mastella, anche a livello locale, avrebbe scompigliato le alleanze e così è stato.
Avevamo supposto che il Cinico Abatino sarebbe stato sacrificato, stritolato da raffinati cinismi e così è stato.
Ora ci tartassa un altro pensiero.
Vorremmo capire come mai il capogruppo di minoranza, fustigatore incontenibile di costumi deviati, persecutore irriducibile di ogni cedimento, oppositore integerrimo di qualsivoglia compromesso, nemico intemerato di qualunque disonestà, paladino crudele della morale, protettore terribile della legalità, difensore inesorabile del buongoverno,  nemico giurato degli evasori fiscali sia anch’esso approdato dopo tanti schiamazzi tra le braccia di…Michele[1].
E dire che, quasi quasi, ci eravamo inteneriti per la dignità con la quale, presumevamo, fosse uscito di scena.
Idealisti impenitenti gli avevamo finanche tributato un omaggio letterario, preso a prestito dall’Antologia di Spoon River, immaginandolo intento ad allevare o dar consiglio a nidiate di giovani amministratori e non affaccendato nel cercare di sbarrar loro il passo.
Noi  presupponiamo comunque d’intuire che l’accanito capogruppo abbia fatto questa scelta perchè convinto della sussurrata ineleggibilità del capo cricca.
Se così fosse, in un colpo solo si ritroverebbe a capeggiare (o prima o dopo l’elezioni) un esercito di giannizzeri per la cui costituzione non ha mosso un solo dito o profuso il minimo sforzo.
E’ il replay di quanto accaduto cinque anni fa ed evidenzia come il redivivo consigliere sia bravo nell’individuare, invocando nobili ideali, soldatesche in cerca di condottieri.
Noi però questa volta dubitiamo che possa sbandierare l’idea di scendere in campo come baluardo della legalità e siamo curiosi di capire quali nuovi elevati motivi urlerà nella sua campagna elettorale che presumiamo iraconda ed anche… ultima.

Lo Spadaccino


[1] Ci riferiamo naturalmente non all’ omonimo Arcangelo ma a quel “gran nome” che ha lasciato la sua irreversibile griffa nel costume, nelle finanze, nel paesaggio e nella moralità del paese.

Annunci

5 risposte a “Il triste tramonto di un fustigatore di costumi

  1. noto che quello che mi veniva prospettato tempo fa si sta avverando. Cioe’ in periodo elettorale non esiste amicizia non esiste famiglia non esiste morale etica e soprattutto buon senso,ognuno è pronto a rinnegare se stesso per arrivare a quella sindachevole poltrona come la chiama qualcuno. e con rammarico devo constatare che neanche Oliva è immune a questo modo di fare. PECCATO per un pò di tempo ci aveva convinti sulla sua integrità morale,della sua onestà d’intenti,e sopratutto di essere persona tutta dun pezzo che non scende a compromesso con nessuno. OGGI invece si trova a fare compromessi con tutto ciò che ha condannato in questi anni.e cosa più grave che lo fa con quel silenzio che avvelena l’anima come lui stesso scriveva un po di mesi fa.
    questo è il classico predicare bene e razzolare male.

    Mi piace

  2. Provate ad indovinare chi è lo sponsor unico del fustigatore di costumi e dell'arlecchino sansostese

    Sapete che l’inflessibile fustigatore e l’Arlecchino di San Sosti hanno un comune sostenitore e sponsor?
    Provate ad indovinare…

    Mi piace

  3. Cara filomena sono d’accordo con te!
    In periodo elettorale non esiste AMICIZIA, non esiste FAMIGLIA, non esiste MORALE ETICA, e soprattutto BUON SENSO, ognuno è pronto a rinnegare se stesso per arrivare alla poltrona.

    Ma non preoccuparti, la campagna elettorale deve ancora iniziare! Quando verrà sciolto il silenzio e tutti i candidati saranno costretti a parlare scopriremo i giochi e i giochini!

    Mi piace

  4. IL VERDETTO soffiata al giornale goladelrosa

    Signore e signori, attenti lettori di questo giornale, preparatevi alla bomba.
    E’ quasi ufficiale, avremo tre liste
    Sirimarco, Malfona, De Marco.

    Paradossalmente, a tre giorni dalla scadenza della consegna, questa notizia è uno scup.
    A voi le riflessioni
    A noi il resto..

    Buon voto a tutti.

    Mi piace

  5. Mi spieghino i sapienti della politica locale qual'è la differenza tra Pinuzzu Gentile e Cenzino e Marco

    Ieri sera è’ stato chiesto al dottor Francesco Boncompagni, che è persona proba e competente, di essere garante della ricostituzione del centro sinistra a livello locale con una sua candidatura a Sindaco.
    Sembra che sia intenzionato a rifiutare.
    Noi da vecchi elettori del centro sinistra, se così fosse, non andremo a votare.
    Non ci sentiamo rappresentati da un candidato qual’è Vincenzo De Marco che ha in odio il concetto di cittadinanza e di fatto è garante di una politica di minuti particolarismi .
    Noi vogliamo essere cittadini e non clienti!
    Resti ben inteso che se Vincenzo De Marco dovesse essere il Candidato a Sindaco del Partito Democratico nessuno ,un domani,venga a piangere sul latte versato.
    Nessuno si azzardi a parlare più di politica e di unità contro Berlusconi e le destre.
    L’unità contro l’arroganza delle destre si costruisce a livello periferico e sopratutto con politiche che non abbiano come modello le politiche clientelari della destre.
    Mi spieghino i sapienti della politica, i teorici del pensiero alto,per quale motivo dovremovotare De Marco a San Sosti e non votare Pino Gentile.
    Quali sono le differenze, fatte le debite proporzioni di funzioni e contesti, tra i due!

    Nick

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...