A buon intenditore la favola delle 365 mogli di Re Pausole

Di Benito Spinelli

Nota introduttiva di Francesco Capalbo

Il 15 maggio abbiamo descritto, per somme linee, l’avventura professionale del professor Vincenzo Spinelli. Nel post che segue è riportato un godibile racconto scritto, invece, dal figlio Benito e apparso sul “Mattino” del 23 aprile 1958.
Benito Spinelli, nato a San Sosti l’1 maggio del 1923 e morto a Napoli il 17 febbraio del 1981, oltre ad essere stato uno stimato insegnante fu anche un attento scrittore e uno scanzonato giornalista. Nel breve racconto: “A buon intenditore la favola delle 365 mogli di Re Pausole” sono evidenti i riferimenti al clima politico che avvolgeva San Sosti in prossimità delle elezioni politiche che, nel 1958, si svolsero il 25 Maggio. Il protagonista Re Pausole è un ..

Continua a leggere su
www.francescocapalbo.blogspot.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...