Dalla Gazzetta del Sud dell’1 luglio.

Cliccare sull’immagine per ingrandire.

Annunci

3 risposte a “Dalla Gazzetta del Sud dell’1 luglio.

  1. Può un sindaco con un debito così enorme esigere che i suoi amministrati paghino le tasse?

    Apprendere tramite Internet le disavventure del sindaco di San Sosti non giova all’immagine del nostro paese e ci inquieta profondamente.
    Come può, infatti, un Sindaco con una situazione debitoria così cospicua pretendere che gli altri cittadini paghino le tasse?
    Dove sono finite le passate intemperanze declamatorie di Oliva contro gli evasori fiscali?
    E nessuno si azzardi a parlare di privacy e di “sfera della riservatezza” perchè un Sindaco è una persona pubblica e la sua moralità è giusto che sia osservata al microscopio ed anche valutata.
    A tal proposito Signor Sindaco renda pubblica anche la sua situazione patrimoniale e non ci nasconda niente perchè tutti abbiamo il diritto di sapere da chi siamo amministrati. Tanto la verità è a portata di mouse!
    E per carità non faccia la parte della vittima parlando di ” Condanne” perchè come dicono a Napoli, città che lei conosce bene,”cca cchiju’nisciuno è fissu”.

    Dimenticavo: Insieme al futurista ingegnere Malfona, suo grande elettore, ci ragguagli anche a proposito del “Parco archeologico Gola del Rosa!.
    Bei tempi quelli che nella Storia d’Italia venivano definiti i tempi della “Milano da bere!”

    Ernesto

    Mi piace

  2. UN ALTRO PEZZO DI STORIA CHE SE NE VA'........

    La Milano quei politici se la sono bevuta tutta ma,e dico ma,anche San Sosti ha fatto la stessa fine negli ultimi quindici anni!!per cui come si dice in Italia chi non ha colpe scagli la prima pietra!!vedi che fine ha fatto l’agenzia Carime,vedi la fine della famosa fiera del Pettoruto,vedi disoccupazione ed emigrazione stile anni cinquanta,vedi sporcizia delle strade e delle piazze,vedi ad esempio quelle opere pubbliche orrendamente realizzate e gia vecchie e a pezzi considerata la scarsa qualita’ del materiale utilizzato…altro che Milano da bere!!quindici anni di buio totale!!!

    Mi piace

  3. Anonima comunista

    Puerile risulta essere in un giorno importante come l’insediamento di un sindaco il voler infangare a tutti i costi la dignità del primo cittadino tirando in ballo debiti protratti con l’Ente Comune anni addietro. Io, personalmente credo nell’onestà dell’ing. Sirimarco, sono assolutamente certa che abbia risolto il tutto con la massima trasparenza e sono, inoltre, convinta che, nel minor tempo possibile, riuscirà a dimostrarlo a tutti (anche se la legge sulla privacy tanto voluta, in questo caso sarà accantonata). Sarebbe invece opportuno e mi rivolgo alla minoranza consiliare più che screditare il primo cittadino, adoperarsi a lavorare assieme trovando così delle soluzioni , delle risposte concrete per i cittadini. Dunque, una critica propositiva che faccia ritornare San Sosti un paese all’occhiello in cui tutti vorrebbero vivere.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...