Le primavere della vita.

Di Antonio Vigna

Le stagioni, come quelle della vita, hanno tutte il loro fascino, ma la primavera è la più intensa, non a caso la si associa agli anni dell’individuo. La natura si risveglia con tutti i suoi profumi e colori. Dentro di te avverti  l’energia esplosiva di ciò che ti sta attorno e ne resti estasiato. Non puoi fare altro che abbandonarti allo splendore che ti circonda. Questa grande forza la puoi osservare dal  volo energico degli uccelli che scorazzano intrecciandosi nel cielo, passando da un albero all’altro, dai colori vivaci della vegetazione, dal riflesso lucido delle foglie levigate dalla pioggia caduta durante l’inverno, dal moltiplicarsi delle lucertole che numerose fanno capolino in mezzo all’erba o arrampicandosi sui muri e sulle grate in cerca di cibo. La puoi sentire dal rumore vibrante dei grossi uccelli a stormi, alti nel cielo, dal continuo cinguettare di quelli più piccoli che ti sembra esserci immerso, dall’eco gracchiante, lontano,  delle rane nelle sere calme e stellate, ma soprattutto dall’energia che  prende forza dentro di te, come risultato della somma di tutte queste dolci ed intense componenti. Avverti il ricordo di immagini del passato che riaccendono emozioni forti, senti vibrare il corpo e l’animo e ti esplode dentro una grande spinta che ti proietta ad emularle. In mezzo a tanta natura aperta, splendida, resti attonito, contagiato e vinto dal devastante, piacevole richiamo di questo enorme risveglio ed immensa rinascita. Spinto dall’eco di tali incantesimi, a volte, ti trovi seduto sull’erba sotto enormi  pini marini ad ombrello a consumare uno spuntino in piacevole compagnia, a volte, sull’onda di un  intenso, tonificante  allenamento in altura in mezzo al bosco, immerso nella natura, ad osservare il sole trapelare tra il folto fogliame e, mentre il sudore sgocciola dalla fronte e dagli indumenti, avverti alto il senso di libertà e di appagamento. Per un attimo, smarrito, ritrovi e riconosci sensazioni che ti riportano nel passato quando riuscivi ad astrarti da tutto ed a penetrare in una dimensione che schiacciava il tempo. Ti “svegliavi” dopo avere trascorso l’intero pomeriggio, a giocare, in qualche angolo della città. Ora il tempo ha sbiadito la realtà ma non la voglia di vivere, cerchi con l’aiuto di una sana vita sportiva di farlo vibrare, come una volta, alla ricerca di nuove emozioni. Il presente è ancora un mare in tempesta, una forza della natura che travolge ed appaga. I buoni rapporti sul lavoro, in  famiglia, con gli amici, l’incredibile ed affascinante favola personale con la sua avvincente vita sportiva, rappresentano il massimo a cui ogni uomo possa aspirare. Avere successo perché si diventa  ricchi o si  raggiunge il potere è da apprezzare per intelligenza ed abilità, ma quando per realizzarlo si  segue la strada del cuore è tutt’altra cosa. Quando poi a questo si aggiunge umiltà, correttezza e dedizione, ci si incammina lungo una strada nobile. Il vero successo è quello che proviene dall’essere accettati ed ammirati dalle persone che ti circondano, quello che ti fa stare bene anche senza ricchezza e potere, in una parola,  quello “universale”con il quale tutte le porte si spalancano e tutti i sorrisi si accendono. Quando incontri un tuo simile se, guardando i suoi occhi, carpisci un contatto d’espansione, intuisci  che il successo più autentico è  davanti a te, dove qualcuno ti sta guardando con dolcezza, ti sta benedicendo per le cure e l’amore avute per lui e sta ringraziando Dio per averti incontrato. Avverti che anche questa volta te lo sei meritato e fiducioso vai incontro  alla prossima primavera con lo stesso spirito, ti proponi di fare qualcosa in più e ti auguri che fino all’ultima, festeggiata il più lontano possibile, possano l’entusiasmo e la voglia essere sempre le stesse.

Antonio Vigna

Annunci

Una risposta a “Le primavere della vita.

  1. pietro bruno

    Il Dott. Antonio Vigna, oltre che essere uno stimato professionista dalle doti umane, un grande sportivo è anche un ottimo scrittore, capace di cogliere momenti importanti, che spesso sfuggono alla nostra attenzione distratta dal frenetico correre quotidiano.
    I suoi inni alla vita, alla vita sana, sono per tutti noi motivo di riflessione che ci riconducono ad una serenità dell’animo, spesso turbata da una serie di fattori quali la competizione esasperata, la necessità di dover essere al massimo, se non al di sopra delle nostre possibiltà reali, i rancori irrisolti e tanti altri aspetti ancora, che caratterizzano il tempo in cui viviamo.
    Anche il richiamo a comportamenti sani e pacati, nota frequente negli scritti del Dott. Vigna, ci fa riflettere sugli eccessi che spesso minano la salute del nostro fisico.
    Sedentarietà, poca attività sportiva, eccessi alimentari , abuso di alcol e fumo, strss, ecc..
    Il nostro organismo registra e poi ci presenta il conto, spesso salato.
    Grazie da parte di tutti.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...