Chiarimento dei consiglieri di Minoranza in merito ai controlli sanitari del 3 settembre.

Cari concittadini, cari commercianti e amici della Fiera del Pettoruto,
dopo le ultime vicende ci preme chiarire la nostra posizione in questo contesto caotico, infangato dalle manie di persecuzione della maggioranza consiliare.

Noi consiglieri di minoranza, con lettera aperta dello scorso 27 agosto (di cui alleghiamo una copia), indirizzata al Prefetto, all’Assessore alla Viabilità della Provincia di Cosenza, al Responsabile tecnico della Strada Provinciale ex 105 ed alla Responsabile del Servizio Igiene e Sanità pubblica Dott.ssa Marranghello dell’A.S.P. Castrovillari, abbiamo posto UNICAMENTE il problema dell’ubicazione della fiera in quanto ritenevamo e riteniamo tuttora che Via Piano della Fiera, ovvero la strada provinciale 263, ex 105, non sia più idonea ad ospitare un evento del genere. E questi primi giorni di fiera, ad uno sguardo oggettivo, non possono che darci ragione.

Nella lettera allegata non compare in nessun punto un’esplicita né tantomeno implicita richiesta di qualunque tipo di controllo ai singoli commercianti. Ciò che è avvenuto ieri, giorno 3 settembre, non è stata assolutamente una nostra richiesta, per quanto la maggioranza (e chi per loro) voglia far credere il contrario. Non abbiamo innescato alcun procedimento di chiusura!

Per anni ci siamo battuti, e ancora combattiamo, per favorire lo sviluppo, il lavoro, il sostentamento delle famiglie, e perché mai proprio ora dovremmo venir meno a questo valore? Mai ci saremmo permessi di intraprendere strade tali da procurare la perdita “del pane alle famiglie”, strada su cui invece persiste la maggioranza (vedi la mancata firma della convenzione degli LSU).

La nostra richiesta di intervento alle autorità competenti (descritta CHIARAMENTE nella lettera allegata) riguarda solo e soltanto:

1) l’organizzazione della fiera e la sicurezza della stessa;
2) l’attenzione a che opere pubbliche (per cui sono state utilizzate ingenti somme di fondi pubblici) non vengano abbandonate ma utilizzate per lo scopo per cui sono sorte e lecitamente adibite;
3) un costo per i mercanti equo e proporzionato ai mq utilizzati (non un costo lasciato in balia delle personali aspettative di profitto);
4) l’attenzione al guadagno generale e non “singolare”.

Ad una lettura seria e attenta della lettera allegata non può che essere chiaro l’obiettivo di tutela della comunità intera e di ogni singolo commerciante, che il gruppo consiliare di minoranza si è posto nell’intraprendere e sostenere questa causa. Come avrebbe potuto quindi chiedere dei provvedimenti a discapito degli stessi soggetti che vuole sostenere e tutelare?

Riguardo alla comunicazione del dirigente medico della U.O. Igiene Pubblica Dott. Francesco De Rose, è palese che contenga informazioni relative alle necessarie dotazioni che deve avere un sito su cui si voglia svolgere una fiera. La maggioranza ritiene che queste dotazioni (minime e obbligatorie) siano garantite dalla loro gestione della fiera?

L’evidente “battuta d’arresto” che la fiera sta subendo è un problema serio che la nostra pseudo-maggioranza deve porsi analizzando le scelte e le motivazioni che hanno spinto loro, e solo loro, ad agire senza tener conto di ciò che realmente potesse rappresentare un bene per la comunità. Pertanto la loro ossessione nel voler screditare noi consiglieri di minoranza, al punto tale da far ricadere su di noi colpe da cui siamo assolutamente estranei, ci porta a dover prendere delle “precauzioni legali” per difendere la nostra integrità morale e politica.

San Sosti, 04.09.2009                                               I CONSIGLIERI DI MINORANZA

Annunci

27 risposte a “Chiarimento dei consiglieri di Minoranza in merito ai controlli sanitari del 3 settembre.

  1. Ma signori miei, non volete far credere alla gente che siete così ingenui da non conoscere le conseguenze della vostra Lettera? La vostra non è stata una esplicita richiesta di “qualunque tipo di controllo ai singoli commercianti “, ma quando gli ispettori dell’ASP sarebbero arrivati, secondo voi avrebbero controllato solo l’idoneità del sito di ubicazione? E ovvio che sarebbero anche intervenuti per indagare se fossero rispettate le norme igienico-sanitarie degli alimenti messi in vendita dagli ambulanti. E’ come chiamare i carabinieri per una rapina in casa, e questi una volta arrivati ignorano il morto ammazzato, perché: “a me hanno chiamato per una rapina”!!!!!!

    Io continuo a credere che siete stati molto ingenui e impreparati, sarebbe bene non andare avanti con patetici documenti riparatori , ma fare il mea culpa e chiedere scusa.

    Si può anche sbagliare di ignoranza, e dimostrare di non essere tali chiedendo scusa

    Mi piace

  2. SON TORNATI......

    E’ LA PIU’ BIECA E CIECA RABBIA DA SCONFITTA,NON C’E’ ALTRA SCUSANTE!!lo ripeto i panini sono stati sempre confezionati allo stesso modo,tutti gli anni,ma quando al comando siedevano stabilmente da decenni i nostri oppositori,TUTTO ANDAVA BENE MADAMA LA MARCHESE!!,nonostante la normativa era identica a quella attuale!!IL SITO POI,quello al tradizionale piano della fiera si sta’ dimostrando NETTAMENTE superiore a quello stupido padiglione,figlio della megalomania e,molto costoso,questo si che e’ spespero di denaro pubblico.Nemmeno a Cosenza si sono sognati di costruire un mostro(uno dei nove previsti dal progetto)tale,con quattro cupole di tela si stanno organizzando fiere specialistiche da trent’anni.ABBATTETELO questo e’ il solo modo di fare giustizia e rendere definitivamente la nostra fiera quella che fu’STRAORDINARIA e per centinaia di anni,travolta e calpestata in soli tre anni e da quattro persone,VERGOGNA!!!!

    Mi piace

  3. Ah..bhè…la minoranza ha scritto solo una lettera indirizzata solo a: Prefetto, Assessore alla Viabilità della Provincia di Cosenza, Responsabile tecnico della Strada Provinciale ex 105 e Responsabile del Servizio Igiene e Sanità!!!!!!
    Mi sembra ovvio, scontato, che ogni autorità chiamata in causa debba svolgere, poi, fino in fondo, il proprio compito; che il Responsabile del Servizio Igiene e Sanità verifica i requisiti DI IGIENE E SANITA’ e non solo il sito di ubicazione della Fiera!
    Anch’io vi ho votato cara minoranza..che errore!!

    Mi piace

  4. Santino Marasco

    Cari consiglieri di minoranza. Ancora non riesco a capire come possiate ribattere su delle cose che sono molto evidenti e che carta canta: innanzitutto state facendo lo stesso errore dicendo(come da vostro comunicato) che è ben evidente la battuta di arresto della fiera……….!!!!! Ma siete andati almeno in fiera?…La gente che si vede sono vere o sono degli ologrammi proiettati dalla maggioranza? ……E poi dal “timpuni” come fate a giudicare un evento come la fiera……bisogna viverla…….Quindi, da Sansostese doc, anche se nono più residente, vi prego di farvi una passeggiata serena in fiera, e di fare opposizione come si deve per altri motivi……..perchè una buona opposizione rende a far crescere ed a migliorare la condizione del nostro paese…….

    Mi piace

  5. SON TORNATI......

    Caro santino a lor signori non interessa una fiera vissuta e frequentata dai cittadini di San Sosti,dai pellegrini del Santuario e da tutti i cittadini dei paesi limitrofi,a lor signori interessa una accampamento stile U CAPANNUNI per fare della nostra fiera un autentico accampamento.Siccome da’ fastidio la presenza di tanta gente mi permetto di dare un consiglio ai neo oppositori,se la gente vi dara’ nuovamente il consenso per amministrare fra cinque anni(cosa che ritengo molto improbabile),spostate la fiera a CASIGLIA o all CIVARRA;oppure allu CAMPU o sulla MULA,cosi’ si evitera’ il caos,la folla,il traffico,non si venderanno panini,i bar dall’uno all’otto settembre saranno chiusi,nessuno fittera’ locali e terreni e sopratutto i controlli igienico sanitari non verranno effettuati perche’ il nuovo GRANDIOSO sito sara’ lontano da tutti e sopratutto dai visitatori.Meditate sui vostri errori attuali e quelli del passato,perche’ ve lo assicuro ne avete fatti tanti.

    Mi piace

  6. Forse il vero pienone della fiera non lo ricordate…….in questa fiera c’è gente solo un paio d’ore pm!!!!!! Siate realisti anche voi!!!

    Mi piace

  7. Sono un “pellegrino”, uno dei tanti che ha incrociato il suo viaggio religioso (purtroppo) con la “Fiera del Pettoruto”. L’attaccamento al folclore laico e cattolico che contraddistingue i sansostesi, è un sentimento senz’altro positivo, ma se esso non diventa maturo, se rimane chiuso ad un necessario revisionismo ed ammodernamento, se si ostina a voler rimanere sempre uguale e non accetta miglioramenti, esso assume la connotazione di bigottismo ed arretratezza culturale. Scrivo questo perché la diatriba che si è andata sviluppando negli ultimi due giorni e che ho avuto modo di seguire in questo sito, lascia impietriti. Ma davvero siete convinti che il passo indietro organizzativo e logistico sia stata una scelta giusta? Ma davvero siete convinti che impedire ai “pellegrini” di raggiungere il Pettoruto e costringerli a scendere dal loro autobus al parcheggio del campo sportivo, salire su un servizio navetta A PAGAMENTO sia stata una scelta giusta? Ebbene io sono sceso dal mio autobus (che avevo pagato per portarmi al Pettoruto e non al campo sportivo), son salito su una navetta ed ho pagato nuovamente per raggiungere il Pettoruto, poi ho ripagato per farmi portare giù, ho avuto la brillante idea di fermarmi alla “Fiera del Pettoruto” ed ho trovato qualcosa che appare molto simile alle peggiori casbah marocchine. Altro che Fiera!!!
    Bancarelle che vendevano prodotti alimentari rigorosamente esposti al sole, accanto ad una bancarella che vendeva animali, addirittura uno che vendeva mostaccioli privi di qualsiasi protezione, esposti alla polvere, ai gas di scarico ed al tocco di qualsiasi passante, baracche poggiate nella polvere in cui venivano preparati panini e crepes, marocchini con bancarelle piene di articoli inutili rigorosamente made in china, ferramenta all’aperto con utensili usa e getta, magazzini rustici privi di qualsiasi servizio nei quali sono state aperte vere e proprie attività (abusive) commerciali. Artigiani veri, quelli che dovrebbero popolare le vere Fiere, solo un paio. Un simpatico signore produttore di un ottimo miele, ed un impagliatore che vendeva utili cestini in vimini. Una “Fiera” (termine abusato, meglio sarebbe stato chiamarlo “Mercato del Pettoruto”) alla frutta insomma. Ovviamente ci siamo limitati ad acquistare solo presso i due su citati “espositori”, in quella che ci è sembrata la”Sagra dell’Illegalità”. Ci siamo fermati allora in un Bar, ma, ironia della sorte, proprio mentre stavamo consumando la nostra consumazione, le autorità sanitarie ne ordinavano la chiusura perché priva della necessaria documentazione. Delusi ed amareggiati ci recavamo al punto di raccolta navetta per ritornare al nostro autobus che finalmente, dopo aver pagato nuovamente, riuscivamo a raggiungere. Morale della favola, tornerò sicuramente al Pettoruto ma, ovviamente, starò molto attento a non far incrociare il mio pellegrinaggio con la Fiera del Pettoruto della quale mi priverò molto volentieri.

    Mi piace

  8. SON TORNATI......

    Caro Falco hai ragione,ma solo in parte e ti dico subito perche’.Gli anni passati al cosiddetto GRANDE PIAZZALE,le cose non andavano meglio anzi,se adesso ti e’ sembrata una casbah marocchina,prima era e te lo assicuro un accampamento di indiani con tutto il rispetto o un mercato delle periferie di Nairobi.La grande e coraggiosa scelta di quest’anno ha fatto si che la fiera ripartisse,basta farsi un giro la sera e contare il numer delle bancarelle.150 altro 80.e nemmeno 74 come l’anno scorso,con l’aggiunta che molti dei commercianti hanno dichiarato che se fosse stata rifatta nel nuovo GRANDIOSO PIAZZALE, non sarebbero piu’ venuti con il risultato della fine definitiva del nostro mercato fieristico.L’anno scorso alle 19,00 della sera era tutto chiuso,con i soli cinghiali a fare compagnia ai commercianti abbandonati al buio e all’isolamento,quest’anno fino a mezza notte e oltre San Sosti vive,migliaia di persone girano per i locali e le bancarelle,questo e’ un dato di fatto incontrovertibile.Su una cosoa solo ti do raggione per l’anno prossimo dovranno essere eliminate le navette a qunto pare e’ stata una prova,ma c’e’ di piu’ per il prossimo anno sara completata la variante e larea fieristica diventera’ isola pedonale,tutte le autovetture potranno tranquillamente giungere fino al santuario senza creare ingorghi,compresi i pulman.Sono d’accordo con te che tanti aspetti vanno migliorati,ti faccio presente che lo spostamento e’ stato organizzato in meno si un mese ma e’ bastato a far se non altro rivivere la fiera,cosa che in tre anni ALLU CAPANNUNU e’ andata scemando e morendo perche’ disorganizzata peggio,per la mancanza di commercianti,per la mancanza di igiene situazione ancora piu’ grave di quella di quest’anno ma che nessuno ha pensato di denunciare alle autorita’ competenti.I sansostesi vogliono far rivivere e rilanciare la fiera e stanne certo lo faremo,migliorando tutti gli aspetti che lei ha descritto.Il primo risultato e’ stato raggiunto dalla nuova amministrazione,FAR RIVIVERE LA FIERA,checche’ ne dica la minoranza accecata forse olytre che dalla recente sconfitta,anche e penso sopratutto dalla riuscita della fiera. L’innovazione va sempre coniugata con la tradizione altrimenti si snatura tutto e si dimentica la storia,cosa che noi non vogliamo dimenticare.In cento anni nessuno ha apportato dei miglioramenti sul piano della fiera ed e’ per questo che le problematiche esposte da lei si sono accumulate negli anni,bastava che fosse stata costruita la variante a tempo debito,che invece di espropriare terreni in collina con tutte le difficolta’ che ha comportato l’accesso all’area per i disabili per gli anziani e per le mamme con carrozzine al seguito,avessero espropriato i terreni pianeggianti limitrofi alla via piano della fiera e tutto questo non sarebbe accaduto,e’ la scelta infelice del nuovo e ormai inutile sito che ha perplesso,anche perche’ la zona interessata a quanto e’ trapelato e’ stata dichiarata da alcuni geologi,geologicamente instabile con tanto di relazione.Ecco perche’ la fiera deve rimanere al vecchio sito,perche’ e’ quello ad oggi piu’ idoneo,naturalmente migliorandola anno dopo anno in tutti i settori da lei enunciati.VIVA LA FIERA DEL PETTORUTO VIVA LA MADONNA.

    Mi piace

  9. SIGNOR FALCO, DA COME HAI DESCRITTO LA SITUAZIONE, DIMOSTRI DI ESSERE PIU’ SAN SOSTESE DI ME, E DI AVERE LA TESSERA DEL PD IN TASCA, PERCIO’ VALLO A RACCONTARE A QUALCUN ALTRO CHE NON SEI DI SAN SOSTI!!!!

    Mi piace

  10. Santino Marasco

    Caro falco pellegrino. Tu ti dovresti confrontare con un vero pellegrino………………..e sentirai come e cosa trova peregrirando di quà e di là nelle varie fiere che si trovano in tutto il mondo. Anzi visto che sei un falco ed anche pellegrino, spicca il volo e e vai a perlustrare come un vero falco pellegrino dall’alto del cielo e non restare su un ramo del “timpuni” ad aspettare che la civetta venga a rappottarti……….

    Mi piace

  11. A mezzanotte le bancarelle sono CHIUSE!!!!!! Tranne quelle intorno al bar di Silvio e alle giostre, che vendono caramelle!!
    Al piano della fiera dopo le nove e mezza non c’è più nessuno, tranne chi mangia all’Insonnia o in qualche bancarella!!!!!!!
    Io non sono nè un falco, nè un pellegrino, ma abito al piano della fiera!!!
    E comunque, il giro dai commercianti, fatevelo sul serio, perchè molti hanno dichiarato che non verranno più se la fiera resterà qui, e questo l’hanno sentito le mie orecchie……. che però come le mie parole ovviamente non sono credibili!!
    Saluti a tutti i CREDULONI e a quelli che a differenza mia MERITANO CREDIBILITA’!!!!!

    Mi piace

  12. Io penso sia arrivato il momento di smetterla di scannarvi a vicenda senza esclusione di copli, soprattutto quando vengono colpiti i cittadini onesti. L’opposizione non si conduce contro il popolo ma a tutela del popolo, un vero uomo di sinistra certe cose le sa molto bene…E’ assolutamente inutile cercare di giustificarsi con coloro che da questa vicenda ne sono usciti danneggiati.

    Mi piace

  13. Mi preme fare una domanda al signor Marasco,mettiamo il caso che passando davanti a casa sua vedessi un ladro che cerca di entrare in casa ,cosa dovrei fare?chiamare le forze dell’ordine o pensare che forse è un padre di famiglia dissocupato che cerca di guadagnarsi la giornata e far finta di non vedere?
    questo perchè? perchè chi ha aperto bancherelle di genere alimentare si fosse attenuto alle norme igienico sanitarie previste non c’era medico sanitario che tenga.oppure si pensa che ci sono reati di serie A e reati di serie B?oppure lo stato di bisogno ci autorizza a qualsiasi forma di illegalità?premettendo che la minoranza ha agito sicuramente per vendetta e non per rispetto delle regole visto che gli anni scorsi chi vendeva panini aveva gli stessi connotati di quest’anno, il popolo dovrebbe prendere le distanze da certi avvenimenti e guardare le cose con più obiettività e magari criticare in modo più giusto.

    Mi piace

  14. GLI INTERESSI DEL PASSATO.....

    Il problema cara Francesca e’ che ai vecchi amministratori e’ venuta solo adesso la voglia di legalita’,vedi non sono credibili proprio per questo lelenco delle irregolarita’ del recente passato a farlo richiederebbe una giornata intera,ma a lor signori non e’ passato minimamente per la testa,per esempio chiamare i vigili sanitari per far fare un sopralluogo nella baraccopoli delGRANDIOSO NUOVO PIAZZALE,parlano solo oggi accecati dall’odio.La verita’ e’ pensavano fino ai primi giorni del mese di giugno che il comune fosse cosa propria,che nessuno democraticamente potesse spodestarli.Non si era mai visto tanto accanimento,tutto questo richiamo di legalita’ e’ intriso di demagogia e ipocrisia fino all’osso.Quando a Daniela vedi che se le tue orecchie sentono qualcosa,le tante nostre orecchie odono esattamente il contrario,la fiera quest’anno volete o non volete ha avuto successo rispetto alla baraccopoli dell’anno scorso dove passeggiavano solo i cinghiali,la tantissima gente che sta affollando la fiera non e’ frutto della nostra fantasia e non e’ virtuale ma e’ reale ed e’ molto contenta di passeggiare lungo la fiera te lo possso assicurare.

    Mi piace

  15. Santino Marasco

    Cara Francesca, se mettessi il tuo cognome verrei di persona a dirti la differenza tra uno che ruba ed uno che vende panini più o meno con norme igieniche.
    Innanzitutto vorrei chiederti se hai mangiato qualche “sopressata”, qualche salsiccia o i “vulivi spistati” o ancor più hai mangiato un buon piatto di di spaghetti con la “cunseriva fatta in casa”…………………tutti questi prodotti ed altri che non sto ad elencare, le nostre mamme e le nostre nonne, penso proprio che non abbiano usato metodi igienici che tu stai fortemente denunciando. Però che buone le cose di una volta…………………
    Vorrei sapere se tu non sia andata qualche volta in piscina e “pisciato” nell’acqua………….vorrei sapere se tu, la tua famiglia o un tuo familiare a “scannato” il maiale……………..vorrei sapere se non hai buttato dal finestrino della macchia u a carta, un mozzicone di sigaretta etc…………………..vorrei sapere se……….lasciamo stare, perchè chi è pulito o è “igienico” scagli la prima saponetta…………..e credimi, tu di saponette non ne avresti, perchè le hai usate per pulirti, visto che ti schifa qualsiasi cosa, soprattutto di un panino fatto davanti i tuoi occhi………………

    Mi piace

  16. Io politicamente sono sempre stata apertamente contraria alla vecchia amministrazione,e di questo ti assicuro ne ho pagato le conseguenze,ma da questo, a difendere chi opera fuori dalle regole e dalle più semplici norme di sicurezza c’è ne corre.in quando a credibilità non c’è l’hanno i vecchi amministratori per cose già abbondandemente assodate ma neanche i nuovi,in quando purtroppo stanno percorrendo la stessa strada.Credi veramente che i guadagni di questi sette giorni di fiera possano risolvere i problemi della gente di san sosti?e chi non ha locali al piano della fiera da affittare il comune gli è
    andato incontro magari con incentivi che l’ho aiutasse ad arrivare alla fine del mese?Allora vale il detto che per campare ci vogliono santi in paradiso e chi non li ha beh………………?

    Mi piace

  17. L’amministrazione uscente, la paragono identica e precisa ai politici nazionali del PD, CHE SANNO GOVERNARE SOLO quando sono all’opposizione , gettando fango sul nuovo governo. Anche a livello locale, gli amministratori uscenti, hanno le stesse vedute e sputano veleno da tutte le parti.Il mio modesto giudizio personale ,è il seguente: non hanno accettato la sconfitta , perchè pretendevano che il Comune continuasse a restare eternamente di loro esclusiva proprietà ,in modo da nascondere ai cittadini , tutti gli imbrogli . Insomma, in poche parole, oggi come oggi, vogliono dimostrare che sono “I migliori”, cioè gli amministratori dalle MANI pulite,che OGGI, SECONDO loro, NON ABBIAMO PIù……………………..
    Attenti! Se l’attuale amministrazione,su segnalazione di qualcuno, va a scovare a fondo , gli illeciti che avete fatto, aiutando alcuni e arrecando danno ad altri, non dormirete certo, sonni tranquilli, perchè ci sono illegalità imprescrivibili.

    Mi piace

  18. I due commenti seguiti al mio precedente intervento meritano di essere ignorati totalmente in quanto la rozzezza e la pochezza (non c’è la benché minima traccia di un’Idea) che li denota è pari soltanto all’ignoranza dei loro autori, che dimostrano in modo plateale di non conoscere le più elementari regole della netiquette e della sintassi. Invece degno di nota è l’intervento di “SON TORNATI” che ha colto in pieno il senso delle mie parole. Non sono assolutamente interessato alla localizzazione della Fiera. E non sono interessato (anche se non posso fare a meno di notare per deformazione professionale) al numero delle baracche-ristorante indecenti ed antigieniche, delle bancarelle made in china e degli esercizi commerciali abusivi siti in locali privati in spregio alla legislazione vigente. Gli amministratori continuino pure ad organizzare la casbah “illegale” così com’è!!! Ma evitino di creare disagi a coloro che vengono a San Sosti per recarsi al Pettoruto e non alla Fiera dell’Inutile, costringendoli a trasbordi ed a ulteriori spese (com’è successo a me, che non sono di San Sosti e nemmeno ci tengo ad esserlo, ed ai miei amici Giovedì scorso). Quindi è veramente ottima l’idea di creare una variante stradale o, se già presente, sviluppare la viabilità parallela che permetta il collegamento con il Santuario senza dover essere sottoposti ad inutili patimenti. Così facendo potrà essere salvaguardato il diritto dei tantissimi devoti che vogliono recarsi in pellegrinaggio alla Madonna del Pettoruto e potrà essere anche salvaguardata la “zona franca”, rappresentata oggi dalla Fiera del Pettoruto, in cui poter compiere ogni genere di nefandezza alimentare, smerciare ogni genere di schifezza mediorientale e compiere ogni genere di reato commerciale.

    Mi piace

  19. Pienamente d’accordo con Francesca.

    Mi piace

  20. SON TORNATI......

    Stai pero’ esagerando,guarda che le fiere di strada sono dappertutto cosi’,non si tratta di zona franca ma del tradizionale sito, che con il trasferimento della fiera su di esso si e’ potuto assistere ad una autentica invasione di avventori,poi se a te non piace rispetto le tue idee,ma debbo dire che dopo tre anni di buio totale la fiera ha iniziato a vivere nuovamente.Certo e lo ripeto sono d’accordo con te,per i prossimi anni deve essere migliorata in molti settori,ed e’ quello che si fara’.Intanto si riparte.

    Mi piace

  21. SON TORNATI......

    Cara Francesca il sottoscritto rispetta le idee di tutti ma non puo’ farlo quando si dicono sciocchezze.Partiamo da un dato certo,le illegalita’ o pseudo tali non sono cose palesatisi all’improvviso quest’anno,ci sono sempre stati,anzi,gli ultimi tre anni al cosiddetto PADIGLIONE i panini venivano confezionati in autentiche palafitte,oggi in gran parte in locali in servizi pubblici vedi il nuovo bar o quello di Tommaso,poi i privati che fittano i locali,bene forse tu non sei molto aggiornata ma ti assicuro che con tre,quattro,cinquecento euro non cambia la posizione economica di nessuno,quando al sussidio di disoccupazione be quello chiedilo al governo centrale,perche’ i residenti su via piano della fiera hanno investito centinaia e centinaia di milioni delle vecchie lire e gli ultimi arrivati centinaia e centinaia di migliaia di euro,nessuno ha avuto santi in paradiso,ma solo e te lo sottolineo solo sacrifici,sudori e sacrifici durati intere esistenze,investi pure tu cosi’ anche tu ti arricchirai con i tuoi trecento euro.Paragonare poi un rapinatore ad un ragazzo che davanti ad una griglia confeziona panini poi e’ una autentica cattiveria, dovresti stare attenta a fare questi paragoni.Santino Marasco oltre che con un modo simpatico,cio che lo contraddistingue,ha fatto un bell’esempio sulle situazioni igienici nel confezionare alimenti,e’ proprio vero,A SAVUZIZZA fatta in casa parlo di quella nostrana quella che fa gola a tutta Italia e anche all’estero,l’abbiamo sempre realizzata,facendo a pezzetti la carne su di un tavolo,in recipienti occasionali,con utensili per il taglio occasionali,mai nessuno ha utilizzato sterilizzatori e quant’altro,eppure ne andiamo pazzi tutti per la bonta’ e la qualita’.Ben venga un momento dove tutti i cittadini volenterosi possano raggranellare onestamente qualche euro,10-100-1000 fiere dove tutto questo si possa fare,ben venga che un giovane sansostese puo’ organizzarsi per guadagnare qualche euro onestamente e lavorando sodo,perche’ tutta questa cattiveria,forse per voi e’ meglio vedere un giovane che fa’ rapine,furti o spaccia droga?finitela perche’ state facendo ridere la gente,in tutte le fiere si fanno queste cose,girate,andate alle fiere di strada,andate e poi ritornate vedrete che specie quest’anno la FIERA DEL PETTORUTO,e’ una della migliori sotto l’aspetto dell’organizzazione.
    VIVA LA FIERA DEL PETTORUTO,VIVA SANS OSTI!!

    Mi piace

  22. Ma quale falco, lo abbiamo capito tutti, tu sei una “RONDINELLA”

    Mi piace

  23. “smerciare ogni genere di schifezza mediorientale”

    Complimenti Falco…Questa si che è classe, altro che rozzezza…
    Schifezza mediorientale…alla faccia de le mille e una notte..

    Sai mi viene in mente un facile accostamento

    “smerciare ogni genere di schifezza meridionale”

    La cultura dilaga in Italia signori miei…siamo sempre più figli di PAPI

    Mi piace

  24. SON TORNATI......

    Che vota e gira e se ne va’!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Mi piace

  25. La fiera….un argomento che è tutto un programma…la cosa che mi fa più ridere è che il nostro carissimo vice-sindaco avrebbe spostato la mula a casiglia per spostare con essi la nostra cara fiera dal luogo in cui sfortunatamente si RItrova oggi…si è sempre battuto…che pena che mi fa…è proprio vero: IL POTERE LOGORA CHI NON C’è L’HA…e ora che questo potere c’è tutti i bei discorsi i na vota dove sono finiti?????? e mannaggia l’ipocrisia…le piace ora la fiera caro vice-sindaco?…a me per niente….e oggi per la cronaca, mi hanno parcheggiato una macchina davanti il cancello di casa. e l’ho rigata un po…e ora mi tocca pagare i danni…li farei pagare a lei carissimo paladino di “sta” giustizia….ho agito male…avrei dovuto fermarmi e bloccare tutto il traffico e creare il caos più di quanto non c’è ne sia già—così poi veniva lei (travestito da VIGILE casomai) e metteva a posto tutto…perchè è questo che lei crede di poter fare,METTERE TUTTO A POSTO….allora un consiglio, inizi dalle sue idee……

    Mi piace

  26. Io penso che adesso si stia veramente esagerando.Cosa vuol dire le illegalità ci sono sempre state?
    Siccome ci sono sempre state diventa regola?
    tra un po’ va a finire che pretenderete le scuse dai medici sanitari intervenuti.Ma il detto che sbagliare è umano ma perseverare è diabolico non ti dice niente?.
    E perseverando su vecchi preconcetti che i nostri piccoli paesi non riusciranno mai a venir fuori da questo alone di vecchio e antico.
    In quando al paragone tra un ladro e un ragazzo che confeziona panini privo di quelle regole previste dalla legge,a questo punto saranno le pene che cambiano in base alla gravità del
    “reato”ma il principio resta,come puoi pensare che il figlio di un dissoccupato che ruba abbia meno fame del figlio di chi vende panini senza i le dovute regole?Se giustifichi un’illegalità in nome di un piccolo guadagno autorizzi chiunque si trovi in difficoltà a fare la stessa cosa perchè non puoi essere tu a stabilire la scala dei bisogni altrui.
    Per quando riguarda il salame fatto in casa o la conserva io li consumo perchè li faccio io personalmente ma i miei prodotti che sicuramente li faccio senza quelle norme igienico sanitario previste dalla legge sono destinate esclusivamente ad uso e consumo della mia famiglia non mi sognerei mai di metterli in commercio.
    Caro/a sono tornati ci ho pensato un pò se risponderti o no, e visto che ho deciso di farlo vorrei che fosse chiaro che io non ho legami politici con nessuno dei due schieramenti ma ho analizzato la cosa in modo obiettivo e soprattuttto perchè io credo nelle regole della buona convivenza.

    Mi piace

  27. SON TORNATI......

    Certo della buona convivenza ma non asenso unico.Quando affermo che le piccole irregolarita’ ci sono sempre state,e’ perche’ e’ proprio cosi’,ma la cosa che non riesco a capire bene e’,come mai quelli che quest’anno dai banchi dell’opposizione hanno deciso di far pervenire a tutte le autorita’ competenti quella famosa lettera per denunciare quelle che tu chiami illegalita’,non lo hanno fatto gli anni passati quando siedevano sui banchi della maggioranza?loro potevano addirittura impedirlo direttamente perche’ ne avevano facolta’ in quando amministratori.Questi signori si sono improvvisamente palesati come i paladini della legalita’,e gli altri anni dov’erano?che c’e’ che non va’ quando affermo questo,vuoi per caso dire il contrario?quei stessi panini fino all’anno scrso erano confezionati nelle palafitte improvvisate.Punto.Ha un’ultima cosa,guarda che i panini quest’anno hanno avuto un enorme successo,anche tra coloro che ne avevano segnalato le “illegalita”,anzi sono stati proprio i piu’ assidui frequentatori,chissa’ perche’,forse per farsi perdonare?

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...