IL PDL SOSTIENE LA FIERA AL PIANO MENTRE IL PD LA FIERA AL MONTE

Il PD ci va duro sulla questione dello spostamento della Fiera al “Piano”, sostenendo la Fiera al “Monte”.

Sì, ci va duro, usando colpi bassi, cominciando a mostrare il vero volto del comunismo  nostrano.

Quel volto che si dipinge la faccia di sorrisi accattivanti, quando vince e governa, con belle parole di sostegno al popolo, dispensando debiti fuori bilancio ed archi di trionfo, ma che quando perde e annaspa, rosso dalla rabbia, mostra la vera faccia rancorosa, astiosa e il cuore che sprizza veleno contro tutti.

Quel fare di “sinistra” che pugnala tutti, noncuranti che siano compaesani, popolo, mamme di figli o padri di famiglia.

Ora il Dottore del Colle, con i suoi accoliti, utilizza anche la Sanità per sputare veleno contro il popolo – Quella Sanità che in Calabria è compromessa, affonda negli scandali giornalieri, è sotto processo, è commissariata e, invece, qui a San Sosti è un’arma potente usata dai  Sanitari –

La Sanità non venne utilizzata, dal “ Dottore Sanità”, quando sul Monte la puzza e il malcostume dominavano; la usa oggi, a nome del suo partito o della sua cricca, oggi che la Fiera sta piacendo a tutti e decreta il fallimento della politica di sinistra degli ultimi quindici anni.

La politica della sinistra con la “s”  minuscola, che non può nemmeno misurarsi con la vera sinistra storica che, se non altro, rispondeva al confronto politico.

Questa sinistra che usa la denuncia giudiziaria, al Prefetto, all’Asl, alla Provincia.

Questa sinistra sansostese, o di alcuni sansostesi noti, che pugnala alle spalle la povera gente.

Noi del PDL siamo stati sempre in trincea, a San Sosti, e lo siamo ancora aspettando cosa faranno loro dalla parte dell’opposizione, loro che qui sono abituati solamente a comandare.

Noi del PDL aspettiamo con ansia che il popolo sansostese, svegliandosi e ravvedendosi andrà a prenderli con i “forconi”, questi notabili con gli occhi rossi, il naso rosso, i capelli rossi, la faccia rossa, ma non di un “rosso politico” bensì di un “rosso paonazzo” dalla rabbia, dalla vergogna e dalla …PAURA.

San Sosti 04.09.2009

A cura della locale Sezione del PDL

Per informazioni: Tel. 340 2932430

Annunci

3 risposte a “IL PDL SOSTIENE LA FIERA AL PIANO MENTRE IL PD LA FIERA AL MONTE

  1. Cari esponenti della locale sezione del Pdl,
    prima dell’alba del risveglio del popolo sansostese e dell’assalto col forcone ai palazzi del locale Politìchesckij Bjurò, io, che parlo solo ed esclusivamente per me stessa, non posso evitare di notare quel certo tono Nostalgico (mi si perdoni la n maiuscola) nelle ahimé infuocate parole che ho appena letto.
    Fermo restando il fatto che non è assolutamente mia intenzione difendere “quella cricca di persone dal sorriso prima accattivante ed ora paonazzo per l’invidia”, come da voi stessi definita, vorrei soffermarmi un attimo soltanto per capire cosa effettivamente centri la politica di livello nazionale con le nostrane istanze politiche e tantomeno con l’ormai astioso problema fiera.
    Malgrado ultimamente non sia molto di moda, e malgrado un certo timore di ritorno all’odioso ventennio che ultimamente serpeggia fra le oramai non troppo più velate argomentazioni di alcuni politici del bel paese, non mi vergogno a professarmi come una persona di sinistra.
    Professarsi di sinistra, almeno a livello locale, a volte vuol dire essere troppo facilmente etichettati di “comunismo”, ma quì si discute di un problema che non centra affatto ne col rosso ne col nero. La differente scelta di cromia non è affatto atinente agli avvenimenti degli ultimi giorni.
    Pertanto, nel ricordarvi che siete esponenti di un partito spesso trovatosi, insieme al suo leader, in vicissitudini giudiziarie che a volte rendono difficile lo schierarsi dalla parte della legalità e del rispetto delle persone, mi auguro di non dovervi vedere ancora a lungo in trincea, che detto tra noi non è un posto ne felice ne comodo. Preferirei vedervi, invece, al servizio di una politica più sana, fatta di dialogo inteliggente e attinente ai reali problemi della nostra comunità.

    P.S. Dubito fortemente che il Cavaliere, fra un festino e l’altro, abbia il tempo di occuparsi del problema della fiera, come tantomeno possa farlo l’ormai defunto KGB.
    I nostri problemi dovremmo pensare a risolverceli da soli, non cadiamo nella troppo facile moda di seguire ciecamente il potente di turno poiché questo non ha mai portato a nulla di buono, historia docet…

    Mi piace

  2. Quoto al mille per mille con la signora/ina devota alla sua causa..

    Lasciamo stare destra e sinistra che manco in Italia esistono più, figuriamoci a San Sosti. Li chiamate comunisti, ugualmente a voi vi si potrebbe chiamare Fascisti?.Non penso… Ideologie morte e sepolte per fortuna. Nel nostro paese sindaco e vice sindaco sono agli opposti politicamente parlando, ma hanno comunque trovato un intesa per lavorare insieme. E’ questa una cosa estremamente positiva.

    Dai
    Siete meglio di Gasparri e Cicchitto, non scimmiottate le loro interviste “contro i comuniiiistiiiii che pugnalano PAPI alla schiena”
    Idee, signori,…basta propaganda. Lavorate per il bene di tutti.

    Mi piace

  3. Pepito Sbazzeguti

    Sono d’accordo con i commenti di cui sopra.
    I tempi della propaganda nostalgica e reazionaria per fortuna sono finiti!
    FINITI!
    Comunque, se proprio volevate la fiera come era nei tempi passati, vuol dire che dovevate nascre prima.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...