Pensieri e ragioni. La distanza siderale con certa politica.

La “Fiera del  Pettoruto”.

Molti  (troppi: anche chi, vista la posizione personale, avrebbe invece fatto meglio a tacere; ma la protervia non ha mai avuto limiti) si sono presi la briga di scomodare la Prefettura ben sapendo che nella specifica questione potrà fare poco e niente, facendo, probabilmente, finta di non sapere che in casi di questo genere sono altre e con poteri più specifici e pregnanti le autorità da  interessare (è un problema di legalità e non di ordine pubblico). Cosa accadrebbe se si dovesse appiccare un incendio alle autovetture parcheggiate nei “parcheggi” su suoli privati? Se dovessero rimanere intossicate un po’ di persone, in particolare bambini, con i cibi preparati e somministrati in mezzo alla fiera, in precarie condizioni igieniche, da commercianti cui è stato affittato un suolo privato? Ecc., ecc.,ecc.. Incombono molti pericoli  quando le cose vengono fatte in totale spregio alle fondamentali regole,  la cui precipua funzione è proprio quella di evitare rischi per tutti cittadini; magari a danno (economico) di qualcuno!

Da ciò non posso che dedurne che evidentemente non si agisce allo scopo di affrontare e risolvere seriamente  la questione di interesse collettivo, ma solo per levarsi qualche sassolino dalla scarpa. In buona sostanza noi cittadini continuiamo ad assistere inermi ai giochi di potere e di interessi personali che sono stati fatti e continuano a farsi alle spalle della maggior parte di noi.
Non posso non rilevare le capacità eristiche di questi astuti concittadini, ma ciò nonostante non può sfuggire la vera essenza dei loro ragionamenti: tutelare i propri interessi.

Appurato oramai che la fiera laddove è stata allogata quest’anno si svolge in evidente violazione alle principali norme che appunto disciplinano tale attività  (inutile ripetere; per alcuni dettagli si vedano i miei precedenti articoli del 15, 19 e 26 agosto, tenendo presente che le violazioni riportate sono solo una parte di quelle che si concretizzano), rimane da sciogliere il nodo politico. Per questo ci soccorre il già definito  “ paladino della maggioranza” il quale afferma: “Se “strappo” c’è stato è stato commesso dalla passata Amministrazione che con scriteriato “autoritarismo”, in occasione dell’ultima legislatura consentita al Sindaco pro tempore, ha preteso di farla svolgere (la fiera) in un luogo inadeguato e ad essa non consono, snaturando inopportunamente una tradizione secolare che tutti rimpiangevano e  nonostante vi fosse stata una petizione popolare, con centinaia di firme, che si opponeva a simili soprusi. Né, tantomeno, la precedente Amministrazione aveva accennato a questo cambiamento nel suo programma elettorale del 2004, cosa che l’Amministrazione attuale ha manifestato in partenza facendone un cavallo di battaglia che ha contribuito alla vittoria elettorale di giugno 2009”.

Il punto sottolineato è  esauriente e rispecchia esattamente quello che è accaduto. Si afferma in buona sostanza che l’attuale compagine amministrativa è riuscita a vincere le elezioni promettendo a proprietari di garage, magazzini, terreni e quant’altro, realizzati ed esistenti nell’ex piano della fiera (ora abitato del comune di San Sosti, attraversato dalla ex SS. 105) appunto di riportare la fiera, in gran parte, sui loro terreni e magazzini privati, consentendogli conseguentemente di introitare le somme degli affitti e dei parcheggi (sappiamo, fra l’altro, che le fiere si possono svolgere solo ed esclusivamente su aree pubbliche o private cedute gratuitamente per tale uso al comune e assegnate secondo le norme sulla concessione delle aree pubbliche previste dalla legge). Peraltro, oltre allo stesso “paladino della maggioranza”(forse sarebbe più appropriato “paladino dei propri interessi”), diversi dei componenti dell’attuale maggioranza, alcuni dei quali siedono in giunta e che hanno avuto un ruolo determinante in questa scelta, hanno precisi interessi che gravitano proprio su quella zona. L’unica, assoluta evidenza rimane questa.

Sempre in relazione a quanto da egli affermato,  a mio parere non era certo sufficiente che sol perché vi fosse una cd. “petizione popolare” gli amministratori uscenti avrebbero dovuto mantenere la fiera sulle proprietà private  reiterando una lunga serie di palesi violazioni di legge. Una scelta così coraggiosa di ripristino della legalità, che addirittura è costata, per come da egli stesso sostenuto, la sconfitta alle ultime elezioni amministrative, viene definita “scriteriato autoritarismo”. Semmai “autolesionismo”!
Questa affermazione la dice lunga dell’idea che molti hanno sulla gestione della cosa pubblica.
Io mi fermo qui, diceva una vecchia canzone, penso che non scriverò più almeno su questo argomento,  perché a me pare  assolutamente evidente a questo punto che non sia possibile dialogare in maniera oggettiva e razionale con persone accecate dai propri interessi personali, refrattari alle regole e dalle quali quindi  ideologicamente ci separa una distanza siderale.
Dovrà essere la minoranza, che rappresenta la metà dei sansostesi, la quale,  se ha seriamente intenzione di lottare per riportare la legalità,  dovrà necessariamente muoversi su un piano diverso da quello politico, perché di  politico in questa questione, a mio giudizio,  c’è ben poco.
Circa la questione dello scrivere in forma anonima chiedo: credete che tutti abbiano l’intelligenza e la serenità d’animo di accettare delle critiche  oggettive e argomentate, su questioni d’interesse collettivo e nelle quali sono, gioco forza, direttamente o indirettamente coinvolti anche interessi particolari, senza scambiarli per conflitti personali e scadere in inimicizie e rancori? Io ritengo sia utile e sia meglio poter esprimere la propria opinione liberamente, in maniera pacata, senza toccare la sfera esclusivamente privata, e poter conservare la pace sociale, che in una piccola comunità come la nostra non è cosa da poco conto. E, ovviamente, con diritto di replica con lo stesso mezzo e la stessa forma. Io francamente ho avuto l’impressione che qualcuno sia infastidito del fatto che si dicano delle verità scomode; però è in buona compagnia! In ogni caso per il momento è lecito utilizzare l’anonimato in rete. Comunque tranquilli perché  FI vi risolverà anche questo problema! E’ stato presentato un disegno di legge dalla ex show girl di canale 5,  On. Carlucci,  per  mettere a tacere anche questa flebile voce fuori dal coro.

Annunci

18 risposte a “Pensieri e ragioni. La distanza siderale con certa politica.

  1. GLI INTERESSI DEL PASSATO.....

    Faresti bene a parlare degli interessi che gravitavano sulla scelta a mio avviso scriteriata dello spostamento della fiera ALLU CAPANNUNI,perche’ li si che di interessi di parte si e’ parlato ed agito!!!stai agitando come uno spauracchio la normativa inerenti lo svolgimento delle fiere,allora perche’ anche tu non lo denunci alle autorita’,cosi’ farai anche tu la tua bella figura!!cerca di darci semmai delle informazioni serie su cio che e’ accaduto negli anni precedenti,perche’ di porcherie ne abbiamo viste e fin troppo.Siete accecati dall’odio della sconfitta e solo e soltanto adesso parlate di legalita’!!ma fammi il piacere!!
    VIAVA LA FIERA!!viva gli interessi collettivi e non quelli di pochi!!VIVA!!

    Mi piace

  2. Illustre minoranza, smettetela una volta per tutti, fate proprio pena, vi state arrampicando agli specchi ,perchè pensate di ottenere il benemerito della cittadinanza………….. stiamo a vedere che succederà!!!!!!!!!!!!!!

    Mi piace

  3. Ill.mo Signor “Anonimo”.. Lei ha proprio toccato nel segno.. il sottoscritto, purtroppo, da molto tempo sostiene, pubblicamente, quanto segue: In Italia la “Cultura della Legalità” è ridotta al lumicino..nel meridione d’Italia ed in Calabria in particolare, il vero dramma sociale è “L’illegalità diffusa”..che, purtroppo, si alimenta, ancora, dei bisogni primari……… traditi e si accompagna all’ipocrisia dei “Benpensanti” ed al falso “Perbenismo”! Ergo mi chiedo Lei pochi mesi fà..dove viveva? E nel 2008 ha mai scritto e denunciato illegalità dell’azione Amministrativa locale? Tutto è relativo…tutto è perfettibile..ma occorre un minimo di obiettività..sempre! Perchè non proporre cose positive … invece di polemizzare e cadere nel clima avvelenato post-elettorale..perchè non mettere a disposizione della Comunità Sansostese, o se vuole del Suo prossimo, un po delle Sue virtù e conoscenze?
    La ossequia
    Pierino CALONICO

    Mi piace

  4. Lasciamo stare le polemiche, le strumentalizzazioni politiche e anche le tradizioni, guardiamo solo i sorrisi e il gradimento della popolazione. La fiera di quest’anno è stata apprezzata. Il grande errore delle Amministrazioni, di questa e di quelle passate, è che si è fatta una politica fieristica senza aver mai interpellato: i cittadini di San Sosti, ma soprattutto i baraccanti e i turisti.
    Quest’anno è andata bene, devo essere sincero molto più dell’anno scorso. Sabato è stata al culmine e c’erano oltre 150 bancarelle. Peccato che i marciapiedi sono privati (altra grave incompetenza delle vecchie amministrazioni) altrimenti oggi il comune avrebbe guadagnato molti soldi.
    Comunque la fiera è viva.. non è morta!!
    Secondo me, per l’anno prossimo, l’amministrazione deve puntare a due obiettivi:
    La variante per evitare il passaggio delle macchine (scomodo per i pedoni e scomodissimo per gli automobilisti);
    ESPROPRIARE I MARCIAPIEDI dei privati.
    Se si attueranno le due cose allora non potremo che ringraziare questa amministrazione per il sicuro successo che avrà la fiera.

    Mi piace

  5. ECCO LA NOSTRA FIERA...

    Che successo ragazzi!!!!c’e’ la siamo goduta tutta…bene e’ ritornata la fiera del pettoruto e sopratutto e’ ritornata la gente in fiera….,sono quasi commosso dall’aver rivissuto la nostra grande tradizione, un successo che potra’ essere ulteriormente migliorato se si concretizzeranno alcuni miglioramenti per il futuro…Bravi!!…………………

    Mi piace

  6. Sarà stata un successo anche per le casse del comune???
    Prima di decretare il successo andate a dare un’ occhiata all’incasso!! Sono proprio curioso di conoscere l’incasso complessivo di quest’anno.

    Mi piace

  7. ECCO LA NOSTRA FIERA...

    E’ stato un successo per San Sosti.L’abbiamo presa per i capelli e rilanciata,altro che comune.la fiera sarebbe morta e sepolta se fosse rimasta ALLU CAPANNUNI !!!!!!!

    Mi piace

  8. Ma chi pulisce ora?

    Vorrei sapere se i proprietari dei marciapiedi si adopereranno per la pulizia del loro tratto oppure aspettano che sia il comune a pulirlo ??

    Mi piace

  9. chini pulizza pulizza non sono affari di nessuno….se il comune ha voluto così, bene!!!
    a noi cittadini ciò che ci interessava era che la fiera riuscisse…è riuscita alla grande…oh mio dio non al top ma ci si può lavorare per l’anno prossimo! cari vecchi amministratori e minoranza, ora dovete solo tacere e lasciare spazio agli altri.
    Alla nuova amministrazione auguri e buon lavoro

    Mi piace

  10. Il Brigante Momo

    Ma quale successo!!! evita i toni trionfalistici “ECCO LA NOSTRA FIERA”. Come sono andate le cose l’abbiamo visto tutti. Se fosse andata come dici tu, la Fiera avrebbe fatto da traino anche per le altre manifestazioni. Invece ci sono stati dei veri flop, come la Sagra di sabato sera…

    p.s. per quanto riguarda la pulizia, gli LSU sono già stati allertati. Aspettano solo il segnale di partenza. PRONTI, PARTENZA,………………………………………………,
    Aspetta e spera che poi s’avvera………

    Mi piace

  11. Ma chi pulisce ora?

    Si Si, auguriamogli buon lavoro e soprattutto.. l’esproprio di tutti i marciapiedi che sono privati!
    Questo è il vero augurio che sento di dare alla nuova amministrazione per il bene comune e della fiera.
    Comunque gli LSU non possono pulire le aree private (leggasi marciapiedi)! Potrebbero essere denunciati per violazione di domicilio..

    Mi piace

  12. ECCO LA NOSTRA FIERA...

    A te caro brigante puo’ anche dar fastidio il risveglio e il rilancio della fiera,ma purtroppo per te,altro che toni trionfalistici,qua si tratta di una vera e propria gioia aver rivissuto la nostra fiera,finalmente direi,visto che era stata soffocata da quella scelta iprovvida e poco felice.Se a te puo’ dar fastidio a noi che amiamo San Sosti e la sua storia e’ andata benissimo,siamo felici ed orgogliosi della nostra fiera,che sicuramente i prossimi anni con qualche innovazione e correzione sara’ veramente grande.VIVA SAN SOSTI,VIA LA FIERA DEL PETTORUTO!!!11

    Mi piace

  13. "Interessi collettivi": un concetto aleatorio!!!

    non capisco xkè il mio commento sia ancora “in attesa di moderazone”…..che cosa c’è da moderare????
    il 90% dei commenti sono critici e anonimi…lo è anche il mio…
    se non viene pubblicato cosa devo pensare???? non è discriminazione questa….????
    altro che imparzialità….
    aspetto……..

    Mi piace

  14. "Interessi collettivi": un concetto aleatorio!!!

    Voglio rispondere a “gli interessi del passato”. ma con quale c…di coraggio parli di interessi COLLETTIVI???mi sa tanto che ignori la definizione esatta di questo termine. La fiera è stata riportata giù solo ed ESCLUSIVAMENTE per gli interessi di pochi…e questo è sotto gli occhi di tutti.le elezioni sono state vinte principalmente così. quanti voti che sono arrivati da quelli che con la fiera…SOLDI SOLDI SOLDI (e pure tanti). ma chi vuoi prendere in giro. …quelli che si sono battuti con tanto ardore,lo hanno fatto esclusivamente per questi 8 giorni….8 giorni di SOLDI SOLDI SOLDI….e mi vieni a parlare di interessi collettivi????ma per favore…la fortuna è stata l’apertura dell’Insonnia, che ha dato l’impressione che tutto fosse riuscito bene…ma in realtà se togli l’Insonnia è stata sostanzialmente una cacata di fiera (ovviamente questo non vale per quelli che….SOLDI SOLDI SOLDI)…..VIVA LA FIERA e VIVA GLI INTERESSI che qualcuno molto stupidamente si ostina a definire COLLETTIVI…un saluto alla “cerchia”dei fieristi(PAGATI DA VIVI ALMENU….VUI CA ATI VISTI DAVERU I…..SOLDI SOLDI SOLDI…).

    Mi piace

  15. ECCO LA NOSTRA FIERA...

    Sei proprio un povero illuso…e sopratutto bugiardo…,ti spiego perche’ dici cazzate!!!il 90% dei commercianti ormai opera nel tratto di strada in questione a te molto ostile,quindi il 90% degli interessi commerciali si realizza su quell’area.Ad avere giusti e leggittimi interessi sono fior di commercianti che proprio per la loro attivita’ devono avere momenti di guadagno come gli otto giorni della fiera:se sono stati SOLDI SOLDI SOLDI io sono felice per loro dopo tutto e’ gente che lavora e vive a San Sosti.Se tu sei cosi’ astioso nei loro confronti due sono i motivi o sei carico di invidia o fai parte di quella schiera di sconfitti sconsolati delle passate elezioni,quindi non fanno testo le tue critiche spicciole.Quando all’assessore a cui ti riferisci posso assicurarti che non sei degno nemmeno di nominarla…per non dire altro.ALLU CAPANNUNU INVECE GLI INTERESSI erano di poche e sparute persone forse il 5%della popolazione,quindi gli interessi collettivi si fanno quando ad avvantaggiarsene sono la moltitudine di soggetti,comunque sia fatti una bella casa anche tu al piano della fiera e vedrai quanti SOLDI SOLDI SOLDI farai!!!fosse stato per qualcuno il nuovo locale INSONNIA sarebbe rimasto chiuso con conseguenze economiche serie per quei ragazzi che hanno lavorato e investito tanto.Ti volgio comunicare un dettaglio, a scialarsi siamo stati in tanti,sansostesi,visitatori,pellegrini e commercianti te lo assicuro,i quali hanno assicurato la loro presenza per l’anno prossimo con amici al seguito.Vuoi o no la fiera e’ stata un successone,mi verrebbe da dire STRAORDINARIA.Almeno i cinghiali li abbiamo lasciati attorno ALLU CAPANNUNI,perche’ la sera la gente rimaneva fino alle due le tre di notte.
    VIVA LA FIERA DEL PETTORUTO VIVA SAN SOSTI!!!

    Mi piace

  16. ECCO LA NOSTRA FIERA...

    Ha dimenticavo………tre degli esercizi pubblici di via piano della fiera non piu’ di due mesi fa’ stavano per chiudere i battenti,perche’ non circolava piu’ un solo euro.I gestori di queste attivita’ venuti a conoscenza che la fiera sarebbe ritornata nel suo sito naturale, hanno diveduto i loro piani e adesso non chiudono piu’ e sono cittadini sansostesi.Un po’ di luce in fondo al tunnel della poverta’ e della disoccupazione!!!

    Mi piace

  17. Interessi collettivi:un concetto aleatorio!!!!

    caro amico,da come parli tu sembra quasi che il paese ormai si sia trasferito al piano della fiera. il 90%degli interessi commerciali….e cumi a fa i sta vucca……la fiera è nata li proprio perchè un tempo non c’era assolutamente niente, ma oggi non è più così…oggi ci sono tante case…appartenenti a PRIVATI…e sono loro i bersagli del mio intervento.perchè sono loro che INGIUSTAMENTE hanno beneficiato della tua “grande fiera”…Con un comune sull’orlo del baratro, ti sembra giusto che i SOLDI SOLDI SOLDI debbano andare nelle tasche di gente che se ne frega dei problemi del paese, e che ha a cuore solo il suo AFFITTO…gente che alle elezioni si è battuta solo per il TORNACONTO fieristico.almeno ca fera allu piano fieristico u comuni a vidiadi ancuna lira…e poi spiegami,quali interessi individuali si sono realizzati gli scorsi anni???? conosci qualche privato che ha INTASCATO le ingenti somme che hanno intascato quest’anno????ma fammi il favore. e ti ostini a parlare di interessi collettivi. ripeto fino alla morte: INTERESSI DI POCHI ELETTI…
    e non ti riempire tanto la bocca.si è vista un po di gente(come era normale prevedere)solo sabato e domenica. i pellegrini che avevano come obiettivo primario il saluto alla Madonna hanno trovato solo inconvenienti dovuti a quella specie di servizio navette (A PAGAMENTO) che hanno allestito…e per fortuna non si è fatto male nessuno nel traffico (MA IL DISAGIO ERA EVIDENTE), altrimenti qualcuno avrebbe pianto di brutto. te lo ripeto, dite grazie all’Insonnia(ALTRIMENTI QUALI 2 O 3 DI NOTTE)….W IL MANGIA MANGIA DI POCHI PRIVATI…..W I LORO……SOLDI SOLDI SOLDI….e A MORTE IL BILANCIO COMUNALE E I VERI INTERESSI COLLETTIVI!!!!!!!!

    Mi piace

  18. ECCO LA NOSTRA FIERA...

    Sara’ sicuramente l’assessore che tanto ti sta’ a cuore che ti rispondera’ se riterra’ opportuno farlo visto che comunque tu stai parlando di una persona fisica conosciuta,mentre tu,il tuo anonimato e la tua cattiveria non la conosciamo.Abbi almeno l’onesta’ di sottoscrivere con il tuo nome e cognome quanto parli di persone ben precise,ma siccome la tua scostumatezza e’ pari alla tua cattiveria questo non lo farai mai,sei solo un vigliacco.Se io voglio fare commenti restando anonimo,se sono una persona educata non faccio attacchi contro persone che ci mettono la faccia,tu invece lo fai,mi meraviglia a questo punto il ruolo di Raffaele che dovrebbe tutelare le persone quando vengono attaccate da ignobili anonimi senza avere il coraggio di mostrare la propria faccia.Se voglio restare anonimo posso attaccare in maniera intelligente senza oltrepassare il limite un altro anonimo,ma se voglio spargere veleni su persone ben precise,se ho le p…le debbo mostrare la faccia,per dare se non altro la possibilita’ di replica a chi viene colpito.Quando ai privati che secondo te hanno intascato ingiustamente gli affitti,perche’ non li vai a denunciare cosi’ ti prenderai le tue belle rivincite visto che a quando pare elettoralmente hai perso.La fiera e’ stata grande lo voglia la tua pessima condizione psichica o non lo voglia questo e’ un dato di fatto.Non parliamo per carita’ degli interessi del passato !!!!!!!!!!!!!!!VIAVA LA FIERA DEL PETTORUTO,VIVA SAN SOSTI ABBASSO LA CATTIVERIA ED I VIGLIACCHI!!!!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...