Ora tocca ai giovani

Di “Una cittadina di San Sosti”

La questione “San Sosti” non può essere relegata solo ad un fattore prettamente “politica locale”. La questione è molto più ampia e complessa. Nel corso degli anni, da parte dei giovani, non c’è stato un vero e profondo cambiamento, specialmente nel voler guardare le cose da un’altra prospettiva. Il loro ruolo è stato di lamentela e insofferenza aspettando che l’amministratore di turno gli potesse garantire un posto fisso. Per carità, non sto qui a giudicare questo modo di fare, ma vorrei che i tanti giovani guardassero un pò più in là dei nostri confini paesani: mi riferisco sopratutto a cosa sta succedendo al governo con la lega che spinge verso un federalismo fiscale. Questo cosa vuol dire? Vuol dire che si tende a dare autonomia alle regioni e  le stesse dovranno imparare ad  usare meglio le loro risorse per sopravvivere e svilupparsi. Lo stato distribuirà in modo diverso il denaro (non come ora che al Sud arriva denaro pubblico e poi non si sa che strada prende). Del resto, per quando discutibile possa essere la politica della Lega Nord, è innegabile che su tanti punti ha ragione: per esempio sul denaro che arrivava al Sud derivante da tasse pagate al Nord, dai tanti lavoratori che non scaldano le panchine della piazza, ma che lavorano otto o dieci ore nelle fabbriche per poi, a fine mese, trovare in busta paga una tassa con la dicitura ”cassa per il mezzogiorno”.  La vera beffa per i settentrionali non è quella di non vedere tornare indietro quasi niente di quello che pagano, ma che nonostante  al Sud venga stanziato il denaro, non funziona niente lo stesso:  ospedali, enti pubblici, fabbriche aperte con soldi pubblici a fondo perduto e chiuse nel giro di poco tempo o addirittura mai aperte, strade, autostrade, ospedali, sappiamo tutti come sono ridotti, pensate quanto denaro pubblico è stato speso.

Ho sentito dire che si sta pensando ad una Lega del Sud, ma cosa dovrebbe difendere questo partito? Forse a tutti quelli che hanno rubato il denaro pubblico? Oppure tutti quelli che hanno ottenuto appalti pubblici facili e gonfiato fatture? O tutti quelli che hanno barattato posti pubblici per voti di preferenza politica?  Onestamente, non penso ci sia niente da difendere. Peccato! Quanto denaro pubblico sprecato in tanti anni e quante occasioni ha perso il Sud per “cecità”, egoismo, ignoranza!

Torniamo ai nostri giovani, vorrei dire loro che i tempi stanno cambiando, è ora che ne prendano atto e smettano di essere spettatori della loro vita. E’ ora che diventino protagonisti prendendo per mano la situazione, traghettando i nostri piccoli paesi verso l’ammodernamento, senza chiedere all’amministratore di turno, ma essere più liberi da retaggi politici e sociali, pensare come poter valorizzare il nostro meraviglioso territorio e promuoverlo. Si potrebbero formare, per esempio, delle cooperative nelle quali i membri dovrebbero attenersi a ruoli e regole precise per evitare fallimenti. Servirebbero cooperative per il settore primario: la coltivazione (per esempio produrre e promuovere il nostro buonissimo olio). C’è un prodotto che si faceva tanti anni fa e che a mio parere andrebbe rivalutato: il miele di fichi. I nostri figli neanche ne sono a conoscenza.

L’altro giorno cercavo in internet dei vini, cercando moscato mi è apparsa la dicitura “Moscato di Saracena”, ho aperto la pagina e con meraviglia ho appreso che lì si produce uno dei migliori moscati italiani che viene esportato anche nel continente americano e, inoltre, ha la denominazione di origine controllata (DOC). Questo è un chiaro esempio che quando si ha voglia di fare si trovano sia il modo che i mezzi  per fare. Cari giovani, ora tocca a voi pensare per il futuro, il futuro di noi stessi e del nostro territorio.

Una cittadina di San Sosti

Annunci

4 risposte a “Ora tocca ai giovani

  1. Cara cittadina, le tue idee combaciano con le mie. Ma chi le potrà far diventare reali? Chi si presterebbe a far diventare vero quello che noi pensiamo? Da soli siamo e resteranno solo pensieri, perchè chi ha il potere viene logorato dall’averlo quindi? Sai quante idee ci sono che restano tali? Un numero impensabile. Ed allora se vuoi contattami, tanto sicuramente mi conosci, ed insieme potremmo inziare a creare quello che è il mio progetto che a breve presenterò su questo grande sito dell’amico Raffaele. A presto

    Mi piace

  2. ANONIMOAILAVORIFORZATI

    BRAVA ALLA CITTADINA DI SAN SOSTI E SPERO CHE SI UNA GIOVANE. QUESTO PERCHE’ IN ALCUNI INTERVENTI PRECEDENTI HO DETTO CHE I GIOVANI DI SAN SOSTI, COME DEL RESTO I LORO PADRI SONO SCHIAVI DI UN RETAGGIO ANTICO: SE IL PADRE HA “LECCATO” PER AVERE IL POSTO FISSO LO FARA’ ANCHE IL FIGLIO. PURTROPPO E’ UN ANTICO RETAGGIO DELL’INDOLE MERIDIONALE. ANCHE IL NORD NON E’ IMMUNE DA QUESTO SISTEMA SOLO CHE E’ MENO EVIDENTE AL SUD. UNA RECENTE INCHIESTA DEL SOLE 24 ORE, AUTOREVOLE GIORNALE ECONOMICO, DICEVA CHE PERSINO PER IL DIPLOMA DI MATURITA’ I GENITORI CHIEDONO LA RACCOMANDAZIONE PER I FIGLI E DA QUI I VOTI PIU’ ALTI RISPETTO AL RESTO DELL’ITALIA. SI CHIEDE LA RACCOMANDAZIONE PERSINO PER … IMMAGINATE VOI IL RESTO. QUINDI IL FUTURO PUO’ ESSERE ALL’INSEGNA DELLA LEGALITA’? DALLA RACCOMANDAZIONE AL DIPLOMA SI PASSA A QUELLA ALL’UNIVERSITA’ ALLA SPECIALIZZAZIONE E AL POSTO DI LAVORO. IL DISCORSO NON E’ GENERALIZZABILE ESISTONO LE ECCEZIONI, COLORO CHE NON HANNO SANTI IN PARADISO E PROSEGUONO GLI STUDI ARRIVANDO AL TRAGUARDO FINALE CON LE PROPRIE INSITE CAPACITA’. QUEST’ULTIMI SONO COLORO CHE RAPPRESENTANO L’IMMAGINE PIU’ BELLA DEL SUD, CONTRO COSTORO NE’ LA LEGA NE’ QUALSIASI ALTRO PARTITO PUO’ AVANZARE PRETESE DI FANNULLONISMO. MA SONO POCHI E SONO UNA SPECIE SEMPRE PIU’ IN ESTINZIONE. IO PENSO CARA CONCITTADINA CHE SIA SBAGLIATO IL MODO DI EDUCARE I FIGLI, PERSINO NELLA PICCOLA COMUNITA’ DI SAN SOSTI. NON LI SI EDUCA AL SACRIFICIO MA AL SOTTERFUGIO, ALLA FURBIZIA, ALLA VIA PIU’ BREVE E I RISULTATI SI VEDONO: GIOVANI APATICI, VIZIATI, FACILMETE MODELLABILI E PLASMABILI, SENZA UNA LORO VERA FISIONOMIA. LO SPERPERO DI DENARO PUBBLICO E’ UNA QUESTIONE ATAVICA DEL MERIDIONE E SAN SOSTI NON E’ CERTAMENTE IMMUNE. GIA’ NEGLI ANNI ’70 LA CASSA PER IL MEZZOGIORNO SI RIVELO’ UN ISTITUTO CHE ELARGIVA FINANZIAMENTI IN OPERE INUTILI, BASTI VEDERE L’INDUSTRIA CHIMICA A CROTONE CHE NON DECOLLO’ MAI MA LE INDUSTRIE PRODUSSERO UN INQUINAMENTO AMBIENTALE SENZA PRECEDENTI, VEDI LA PERTUSOLA SUD. A SAN SOSTI I FINANZIAMENTI PUBBLICI SONO UN MODO PER FAR LAVORARE PERSONE E BEN VENGANO PURCHE’ LE OPERE SIANO UTILI E COERENTI CON L’ASPETTO PAESAGGISTICO. NON PENSARE CHE AL NORD NON SPENDANO SOLDI PUBBLICI, SOLO CHE QUESTI VENGONO SPESE PER OPERE DI PUBBLICA UTILITA’ E NON DI PUBBLICO LUDIBRIO.

    Mi piace

  3. In questi giorni si è accesa una polemica,riguardande una frase che avrebbe detto Antonello Venditti sulla nostra regione Calabria.
    E i calabresi hanno tirato fuori tutto l’orgoglio meridionale senza una minima autocritica,alcuni nel difendere quest’orgoglio sono apparsi addirittura patetici.
    Si sono mobilitati assessori regionali,politici e semplici cittadini tutti uniti nel dire che ci sentiamo molto offesi per questa semplice frase.
    Ma io penso, abbiamo(almeno per una è certezza)una nave piena di scorie radiottive nel nostro mare e nessuno e dico nessuno è sceso in piazza,nessuno che abbia pensato di formare un comitato che potesse seguire i lavori di recupero e divulgare notizie utili ai cittadini e quali potrebbero essere i danni per chi in questi anni ha fatto il bagno in quelle acque.
    nessuno e dico nessuno ha chiesto ad alta voce come e chi ha portato nel nostro mare una nave piena di morte.
    Nessuno si è chiesto come mai la regione Calabria è la più commissariata da parte dello stato,nessuno si è chiesto come mai la Calabria è la regione che ha più indagati per mafia nella politica .
    Allora io da calabrese non dico”Dio perchè hai creato la calabria”ma dico “Dio perchè hai dato ai calabresi questo alone di indifferenza,per tutto ciò che lo circonda,perchè hai dato ai calabresi questa forma di omertà e di opportunismo,che sta facendo della Calabria la vergogna dell’Italia”

    Mi piace

  4. Forse non c’è articolo più azzeccato amici. Ora tocca davvero ai giovani. Oggi, giocando in quel di Mottafollone con la Gola del Rose (abbiamo vinto 7-0 contro lo Spezzano) (a proposito sigioca lì visto che nessuno si è preoccupato di far giocare una squadra di calcio in parte sansostese nel campo di San Sosti, almeno per i soldi spesi per ristrutturarlo)….comunque, ripeto oggi, giocando, ho avuto notizia da alcuni amici che in seno alla giunta comunale si sta ballando. Davvero? Mi hanno detto cose sincere? Ho saputo che ci saranno dimissioni a breve, dal Sindaco al Vice, dal Vice all’assessore amico mio, giovane anche lui. Insomma che sta succedendo? BHO….. Certo che ora non si balla più in paese, ma si balla nella sala consiliare. ….E no, non fate così, se no poi Fabio Novello aveva ragione. Se no poi chi ha criticato allenze stupide avrà detto la verità. Comunque se questo è un ballo, a me piace….. prima di Natale si cade? Mentre si balla si cade? Ho saputo di problemi per qualcuno che dovrebbe nuovamente indossare una divisa invece di pulire strade. Non penso che il Vice Sindaco smentisca ed affondi l’operato di cinque anni in minoranza… Non penso che l’assessore amico mio faccia finta di nulla….Anzi ho saputo che si sta comportando bene, contesta, vuole che tutti abbiano tutto, senza distinzioni…bravo Luigi bravo…Poi ho saputo di problemi per assunzioni nel parco e no….. pure lì? Mah.., Speriamo bene, anzi balliamo bene? Certo che chi ci capisce è bravo. Si rganizzerà qualcosa per far fare pace a tutti? Voi che dite? Ai posteri l’ardua sentenza…al prossimo ballo amici

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...