Alla riscoperta del patrimonio artistico, archeologico e ambientale del nostro territorio.

Di Angelo Martucci

ANTONIO COZZITORTO

Presenta:

VIAGGIO NEL TEMPO

Viaggio nel Tempo è una collana di opere, con uscite periodiche, ideata con l’obbiettivo della riscoperta e della valorizzazione del patrimonio artistico, archeologico e ambientale della Calabria e più in generale del sud Italia.
Il primo numero è dedicato al patrimonio culturale del comune di San Sosti, quasi sconosciuto persino dagli stessi abitanti del posto.
Infatti, non tutti sono a conoscenza che nella chiesa madre intitolata a Santa Caterina di Alessandria sono conservate delle straordinarie opere d’arte del 600, del 700 e dell’800 e un dipinto della scuola del grande maestro rinascimentale Raffaello. È opinione corrente che nel corso degli scavi archeologici condotti dalla Soprintendenza Archeologica della Calabria, in collaborazione con il Dip. di Archeologia  e Storia delle Arti dell’UNICAL, siano state rinvenute solo pietre e “grasti”, nessuno è a conoscenza del fatto che in realtà sono stati rinvenuti reperti e strutture che spostano la datazione del paese di oltre 2000 anni, se pensiamo che si era convinti che San Sosti era ritenuto un piccolo centro di recente fondazione a opera di profughi Albanesi…Le prime tracce di frequentazione sulla collina dove attualmente sorge il centro abitato risalgono, invece, all’età del Bronzo recente (XII-XI sec. a.C.).
Si pensava che ruderi noti con il nome di Castello della Rocca risalissero al 1500-600, di scarso interesse storico-archeologico; anche in questo caso, la campagna di scavi del 2004 ha restituito dati preziosi per la ricostruzione delle vicende insediative su tutta l’area circostante: è stato messo in evidenza il basamento di una capanna absidata risalente al XIII-XII sec. a.C. (ricoperto a fine scavo), strutture murarie del IX-X sec. d.C., numerose monete in bronzo e in argento di età romana, bizantina, normanna e angioina e tantissimi altri importanti reperti conservati nei depositi del Museo della Sibaritide.
Ci siamo mai chiesti che funzione potessero avere gli archi perfettamente conservati in località San Martino Murtille? Attente analisi hanno rivelato che si tratta di un’antica chiesa costruita in età bizantina, come è attestato dal rinvenimento di una moneta in bronzo coniata durante l’impero di Leone VI il Macedone (886-912), abbandonata già in età post-medievale e utilizzata come ricovero per gli animali fino a poco tempo fa.
Stessa sorte è toccata al monastero intitolato a San Nicola di Mira, in località Fravitta.
In molti hanno scritto sulla misteriosa città bizantina dei Casalini, nota con il nome improprio di Artemisia, solitamente identificata con il luogo del ritrovamento della famosa scure martello oggi conservata al British Museum.
Il DVD, intanto, contiene i risultati delle due campagne di scavi archeologici (2001-2003), numerosi elementi di novità che inducono ad identificare Artemisiam con l’attuale centro abitato di San Sosti, l’antica Aghios Sostis bizantina, di cui si parlerà nella prossima pubblicazione e soprattutto l’analisi dettagliata delle strutture, la loro funzione pratica e una ricostruzione in 3D del castrum.
Viaggio nel Tempo è un tuffo nel passato, alla riscoperta delle meraviglie dei nostri luoghi: è un connubio di immagini e musiche in chiave moderna.
La validità dell’opera è riscontrabile, con grande soddisfazione dello staff della Martus Editore, nei consensi di pubblico finora riscontrati, ciò costituisce un confortante incoraggiamento nella prosecuzione del paziente lavoro di valorizzazione e promozione del nostro splendido Patrimonio Culturale ed Ambientale, purtroppo abbandonato a sé stesso.
Tutelare e promuovere la cultura materiale dei nostri antenati diventa, così obbiettivo prioritario di
Viaggio nel Tempo, un mezzo di divulgazione dell’immenso  Patrimonio artistico non solo di San Sosti, ma dell’intera Calabria, cuore della Magna Grecia, crocevia dei popoli, terra di incontro-scontro di antiche civiltà.
Lo sviluppo di una comunità deriva dalle capacità di sfruttamento delle risorse presenti sul territorio, ecco che il bene culturale si trasforma in un plusvalore economico a disposizione della popolazione residente.
Non posso che augurarmi sia questa la politica di sviluppo della nuova Amministrazione Comunale, cui rivolgo i miei auguri di buon lavoro.

Angelo Martucci

Annunci

11 risposte a “Alla riscoperta del patrimonio artistico, archeologico e ambientale del nostro territorio.

  1. Intanto mi devo complimentare per la bellezza della locandina pubblicitaria.
    Come al solito, il dott. Martucci ci delizia con questi articoli interessanti e belli, squisitamente culturali. Ho ho già commentato il DVD e non disdegno dal farlo di nuovo, veramente straordinario, ho appreso cose che non immaginavo lontanamente.
    Devo però dire all’amico Martucci che la politica della nuova Amministrazione Comunale sarà quella del “contentino” all’amico sostenitore, il lavoretto sottobanco, i lavori pubblici assegnati ai soliti sciacalli…tenere buono l’elettorato…alla Berlusconi, il vice che si dimette, poi torna…
    Se mi posso permettere di darti un consiglio: “restane fuori o ci rimetti la faccia e la credibilità”.
    La Terza via è gente come te, il tuo presentatore, i tuoi collaboratori e altri giovani sansostesi istruiti e capaci di dare un contributo serio e tangibile a questo nostro villaggio sperduto e disperato, senza futuro. Altro che Amministrazione Siry, Demy, Bruny! A casa e non fatevi più vedere, solo qualcuno salvo di loro.

    Mi piace

  2. ANONIMOAILAVORIFORZATI

    MI COMPLIMENTO PER IL CONSIGLIO CHE DAI AL DOTTORE! MA IN UNA REALTA’ COME QUELLA MERIDIONALE E, QUINDI, ANCHE SANSOSTESE NON E’ FACILE RIMANERE FERMO COME TORRE AL VENTO. AVVICINARSI ALL’AMMINISTRAZIONE DI TURNO SIA ESSA DI DESTRA O DI SINISTRA E’ DI VITALE IMPORTANZA. IN UNA REALTA’ COME QUELLA SANSOSTESE, DOVE IL LAVORO E’ UN MIRAGGIO SI E’ FACILMENTE ABBINDOLATI DAI POLITICI DI TURNO PERCHE’ NON SI PUO’ VIVERE DI SOLA PASSIONE PER L’ARCHEOLOGIA O DI SPERANZE IN UN RITORNO DELL’ASCIA (COME HO DETTO ALTROVE IL BRITISH NON RESTITUISCE ALLA GRECIA I FREGI DEL PARTENONE FIGURATI SE RESTITUISCE UN PICCOLO REPERTO COME LA NOSTRA ASCIA). PERO’ DEVO RINGRAZIARTI PERCHE’, SE COME CREDO SEI UNA GIOVANE MENTE DI SAN SOSTI, MI PIACI PER COME LA PENSI!!! NON BISOGNA SCENDERE A COMPROMESSI CON CHIUNQUE CERCA DI COMPRARTI CON FAVORI SOTTOBANCO (COME LI DEFINISCI TU), BISOGNA AVERE IL CORAGGIO DI DIRE NO E NON “NI” COME IN QUESTI GIORNI HA FATTO UN NOSTRO ERUDITO ESPONENTE POLITICO. RIPETO UN CONCETTO PER TE E PER TUTTI QUEI NOMI PIENI DI GIOVENTU’ CHE CITI NEL TUO INTERVENTO: LA CULTURA NON VA ASSERVITA AL POTERE MA DEVE COSTITURE UN ELEMENTO DI CRESCITA DELLA SOCIETA’, DEVE ESSERE UN FRENO A QUEI SORPRUSI CHE I NOSTRI POLITICI OPERANO SUL NOSTRO TERRITORIO, SUL NOSTRO AMBIENTE, SU NOI STESSI. NON A CASO HO DETTO “NOSTRO”, PERCHE’ IL TERRITORIO, L’AMBIENTE NON E’ DEI NOSTRI POLITICI MA E’ NOSTRO!! PER CUI DICO A TE E A TUTTI COLORO CHE FREQUENTANO QUESTO GIORNALE: RIAPPROPRIAMOCI DEL NOSTRO TERRITORIO. FACCIAMONE UN VERO E PROPRIO TRAINO PER LA NOSTRA ECONOMIA! SOLO COSI’ SI UO’ USCIRE DA QUEL TUNNEL BUIO IN CUI SAN SOSTI SI TROVA IMMERSA DA MOLTO TEMPO.

    Mi piace

  3. TUTTI FANS DI ANTONIO

    Chi ha detto che tutti i ragazzi belli e palestrati sono scemi e ignoranti? ANTONIO è la prova del contrario, oltre ad essere BELLISSIMO è molto intelligente e preparato. Siamo un gruppetto di amiche e siamo molto giovani e siamo innamorate di questo SUPERLATIVO BOY sansostese. Non ci siamo mai interessate alla storia o all’archeologia, ma da quanto la nostra storia ce la racconta lui, come ce la racconta…ci siamo appassionate. Abbiamo fatto la colletta tra di noi e ci siamo comperato il dvd, lo guardiamo quasi tutti i giorni.
    Tutte noi ringraziamo il dott. Angelo Martucci per avere scelto Antonio come presentatore ecco un modo valido per avvicinare i giovani alla cultura.
    Aspettiamo il prossimo dvd.

    LE FANS DI ANTONIO.

    Mi piace

  4. TUTTI FANS DI ANTONIO

    Dai un voto e aderisci al FANS CLUB ” TUTTI FANS DI ANTONIO”

    Mi piace

  5. E’ uno stupido luogo comune che vale anche per le ragazze “belle e oche”. Questo lo dice, o chi soffre di complessi di inferiorità o chi è cattivo dentro. Si può essere stupidi o intelligenti indipendentemente dall’aspetto fisico.
    A quanto pare Antonio sarà il prossimo Sindaco di San Sosti!
    Una cosa, però la voglio dire alle fans di Antonio: non vi fermate solo all’aspetto fisico, una persona si valuta da un punto di vista globale.

    Mi piace

  6. Complimenti ad Antonio perchè davvero ha dato un segnale importante a chi pensa che qualcosa si possa fare, ma poi si convince del contrario. Bravo davvero. Ed un plauso come sempre all’amico Angelo, Dr. Martucci, le parole del quale non mi meravigliano oramai più, perchè davvero dimostra qualità innate nello scrivere, nel pensare ma soprattutto nel presentarsi agli altri. Bravo Angelo

    Mi piace

  7. Un pessimista

    D’accordissimo con Fabio. Angelo dà sempre il meglio di sè stesso nelle cose che fa. Una persona esuberante nel look, ma garbata e molto preparata. Penso di conoscerlo più o meno bene e so che è pronto a sacrificarsi per gli altri senza mai chiedere nulla in cambio. Non vuole essere una sviolinata lavafaccia, anche perchè non sa chi io sia. Chi lo conosce come me sa che sto dicendo le verità.
    Purtroppo per lui, dico così e capirete perchè, è una di quelle persone passionali, muniti di coscienza, difficile da convincere a cambiare corrente, disposto a farsi da parte pur di essere coerente. A San Sosti questo non paga, anzi, per affermarsi bisogna essere “canne al vento”. Io dico che è meglio farsi da parte, stare a casa e non mettere la propria dignità sotto i piedi come sono abbituati tutti i nostri politici sansostesi.
    Per i sansostesi, popolo di stolti, di menti semplici, chi è garbato nel comportamento, buono d’animo e culturalmente maturo è solo strano.
    Un consiglio ad Angelo: togliti gli orecchini, fatti crescere i capelli, fatti un taglio da sessantenne, mettiti la cravatta, incomincia a prostrarti, impara a ricattare, prendi in giro le persone con promesse fasulle e sarai il prossimo sindaco di San Sosti. Non saresti il mio sindaco e ricorderei questo giorno come l’anniversario della morte di un caro amico.
    Mi rivolgo ai FANS DI ANTONIO: siccome conosco bene Angelo sono sicuro che non ha scelto Antonio perchè è un BRONZO DI RIACE, lo ha scelto sicuramente perchè è una parsona molto preparata, come ha dimostrato nel documentario e perchè, come dice Fabio, ha dato un segnale importante, spero solo venga recepito.
    PS ho dato il mio voto.

    Mi piace

  8. IL PROFETA!!!!

    E’ proprio vero i detti antichi non si smentiscono mai”NESSUNO E’ PROFETA IN PATRIA”!!io aggiungo che nessuno e’ profeta in patria dalle nostre parti,nei nostri piccoli paesi,un po’ per ignoranza un po’ per cattiveria un po’ per puro spirito di contraddizione e di invidia,dalle nostre parti nessuno riesce ad essere profeta ma piu’ che altro a farsi capire e ad apprezzare per quello che fa’.Ai miei amici sansostesi volgio ricordare che spesso e volentieri apprezzano il mediocre purche’ proveniente da altri comuni che il superlativo appartenente alla propria comunita’.Questo e’ il vero cancro che colpisce alla fine del discorso il nostro futuro,ci si impoverisce culturalmente,ci si rinchiude in una sorte di conflitto continuo verso i propri concittadini,denigrando,maldicendo e distruggendo tutto cio’ che di buono la nostra collettivita’ riesce ancora e creare.Che bello sarebbe se ognuno di noi riuscisse a dare a Cesare quel che e’ di Cesare,senza tentare di infangare le iniziative altrui ma proteggendo e incoraggiando coloro che con abnegazione sacrificano spesso il loro tempo e i loro migliori anni per realizzare cio’ in cui crede!!!L’invidia e’ una delle problematiche che affliggono le nostre piccole realta’,se Angelo Martucci,Luigi Sirimarco,Antonio Cozzitorto e tanti altri che operano nel sociale con attivita’ culturali da fare invidia(questa volta si)a paesi piu’ grandi di San Sosti ,questo dovrebbe fare di loro persone da proteggere e non da denigrare!!cosa sarebbe San Sosti senza il museo,senza la pro loco,senza il gruppo folk senza la pro Italia ed altre associazioni,ve lo dico io una ECATOMBE,sarebbe solo questo. Naturalmente non bastano le associazioni,lo so alla base di tutto c’e’ la necessita’ di poter realizzarsi nella propria terra,cosa molto difficile considerato la mancanza assoluta di lavoro e di prospettive,ma se non riusciamo ad apprezzare colore che operano nel sociale e nella cultura,mi sempra che tutto diventa piu’ difficile.Il sottoscritto per esempio se un mio compaesano gestisce un negozio e vende le stesse cose che trovo a Cosenza,be la compro a San Sosti dal mio compaesano!!da buon intenditori poche………………………..

    Mi piace

  9. Vivo a Torino ormai da diversi anni e torno in Calabria molto di rado a trovare i miei genitori e gli amici più cari.
    L’ultima volta che sono tornato, sono adato a San Sosti a trovare il mio caro amico Angelo. Nn trovandolo a casa, suo papà mi disse che lavorava al museo. Rimasi sorpreso, come, un museo a San Sosti e non ne sapevo niente? Finalmente trovai il mio amico e passai con lui tutto il pomeriggio, incomincò a spiegarmi in cosa consisteva il suo lavoro e lo faceva con un entusiasmo che si capiva subito che ama quello che fa. Gli ricordai quando eravamo ragazzini delle scuole medie, andavamo al Castello della Rocca per cercare il tesoro antico. La cosa che più mi ha colpito è che ha conservato quello stesso entusiasmo di tanti anni fa. Guardando il dvd ho riscontrato ancora una volta la passione di quando eravamo bambini, ma grande professionalità di un ricercatore.
    Vi faccio tanti, tanti auguri ed in bocca al lupo a tutti voi.

    Mi piace

  10. TUTTI FANS DI ANTONIO

    Cosa chiedere di più? Un bronzo di Riace colto e preparato. Siamo convapevole che il dott. Martucci non ha scelto ANTONIO, solo perchè è un BRONZO DI RIACE, sicuramente perchè ha altre qualità, ma siamo convinte che il dott. Martucci è consapevole anche di questo fatto, cioè che assiame alla preparazioni ed a tutte le altre doti che ANTONIO possiede in questo lavoro è molto importante anche l’aspetto fisico.

    Mi piace

  11. Ancora una volta sottolineo che questo DVD non ha nulla da invidiare ai documentari che vediamo alla tv. Il presentatore, oltre ad essere un Bronzo di Riace è bravissimo e ma me interessa di più questo aspetto. Però chiedo all’Assessore alla cultura: cosa stai facendo per promuovere questo capolavoro? O sei anche tu impegnato a dire cavolate sulle diaboliche trame degli assatanati?

    Ai fans di Antonio: ho espresso il mio voto.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...