Danno ambientale: il comando del CFS di San Sosti esegue il sequestro di aree all’interno dell’acquedotto Capo d’Acqua.

Ieri, martedì 20 ottobre, il comando del CFS di San Sosti esegue il sequestro di aree inquinate dalla presenza di rifiuti pericolosi abbandonati: una discarica a cielo aperto. Il rischio per l’incolumità della salute umana è molto alto, in quanto questi rifiuti sono situati all’interno dell’area dell’acquedotto Capo D’Acqua della Fravitta. Nelle foto, pubblicate di seguito, le strutture che si vedono sono quelle dell’acquedotto. Domani, giovedì 22, usciranno degli articoli, sulle testate giornalistiche regionali, che parleranno di questo sequestro.

Annunci

18 risposte a “Danno ambientale: il comando del CFS di San Sosti esegue il sequestro di aree all’interno dell’acquedotto Capo d’Acqua.

  1. Bene, bene!!! Andiamo bene! Avevamo una sola cosa di positivo nel nostro paese! L’ambiente sano, l’aria pura! Ora cosa ci resta?
    Pure l’ambiente distruggiamo?!!?
    Vergogna!

    Mi piace

  2. QUALCOSA SI MUOVE!
    Se per l’amico Giuseppe è una sorpresa, per me è una conferma. Tutti sappiamo come si rispetta l’ambiente dalla nostre parti… Facciamo solo finta che le cose vadano bene e che il nostro è il Paradiso Terrestre. Non è affatto così, anzi!
    Un grande plauso va al Comandante della Stazione del Corpo Forestale di San Sosti ed un incoraggiamento a continuare le sue indagini a tutela della nostra salute.

    Mi piace

  3. Dalla mole di materiale presente nell’area, dalle condizioni dello stesso, dalla “cura” con cui sono depositati (mi colpisce l’ordine della “discarica”) sembrerebbe potersi desumere che : a) quel materiale è li da parecchio tempo (anni direi) b) non sembrerebbe una discarica ma piuttosto un deposito tacitamente consentito dall’inerzia e dalla ciecità delle amministrazioni e delle forze preposte ai controlli c) chi ha lasciato quel materiale lì non è certo un comune cittadino ( io non ho in casa tubi di quelle dimensioni da dover smaltire nè tanto meno pattumiere di quelle destinate ad uso pubblico v. foto 9) ma qualcuno che quantomeno e innanzi tutto ha i mezzi per poter trasportare carichi di quelle dimensioni che mi sembra molto strano possano passare inosservati in un paese piccolo come il nostro. d) non dovrebbe essere difficile individuare il responsabile in quanto non è certo materiale che si usa tutti i giorni! A questo punto mi sorge spontanea una domanda : come mai ci si è accorti solo ora di questa discarica “pericolosa per l’incolumità umana”? Dove erano le autorità preposte ai controlli? Possibile che chi abita in quelle zone non si è mai accorto di nulla e non ha mai fatto denunce(anche orali)?

    Mi piace

  4. UN CALABRESE CHE NON SERVE!!!

    Bene,ora individuate i responsabili,non e’ possibile che fatti di questa gravita’non abbiano un colpevole.E’ ora che qualcuno paghi per lo scempio ambientale arrecato al nostro territorio.Si dovrebbe vergognare chi ha la responsabilta’ di tutto questo!!!

    Mi piace

  5. Almeno se ne parla! Diciamo che è un buon inizio! Di fronte a fatti compiuti cosa si può fare? Nulla!
    Sono indignato, ma quello che conta ora è che se ne parli! Non mi interessa chi è stato, ma che ci si renda conto della gravità!
    Non è che solo di fronte a Venditti dobbiamo indignarci e aprire dibattiti infiniti?!
    L’inquinamento ambientale ci deve fare incaz()re molto, ma molto di più della semplice dichiarazione di un cantante sessantenne in precoce stato di demenza senile!
    In tutto ciò, complimenti alla Forestale!

    Mi piace

  6. Speriamo che i responsabili paghino con una giusta pena commisurata all’entità del reato e che non si risolva il tutto “alla calabrese…”
    Per il momento mi complimento con il comandante della Forestale di San Sosti per il procedimento avviato e con il gestore del sito per aver diffuso la notizia.

    Mi piace

  7. Bravo Carlo, sono d’accordo con te!.
    Per esempio, la presenza delle navi dei veleni nei nostri mari non ci ha turbato come le dichiarazioni di Venditti!. Dovremmo sentirci molto offesi per come trattano il nostro ambiente… queste sono le grandi offese che riceve la nostra regione!.

    Mi piace

  8. Naturalmente l’operazione eseguita dal Corpo Forestale e da elogiare in ogni luogo. Sicuramente i colleghi hanno posto in essere con serietà e concretezza i valori istituzionali per i quali indossano, come tutti noi, una divisa. Complimenti all’amico Vincenzo. Per quanto riguarda l’abbandono dei rifiuti e l’inquinamento ambientale, la mia memoria torna a quando facevo servizio a Cariati, e feci sequestrare l’intero letto di un fiume perchè pieno, ma dico pieno, di rifiuti di ogni genere, tra i quali dominava l’eternit. Della presenza dei rifiuti ne erano tutti a conoscenza, c’erano state segnalazioni, ma nessuno, dico nessuno, aveva mosso un dito. Questa è la cosa più grave, come dice Elio nel suo intervento, chi sapeva taceva e faceva finta di non vedere. Ora sarò chiamato in Procura a Rossano per testimoniare, per poter così punire i colpevoli dell’epoca, identificati; ma servirà? Certamente c’è un problema più serio e sapete qual’è? E’ che l’altro giorno un mio caro amico di Cariati mi ha chiamato dicendomi che il fiume si trova in condizioni peggiori di come io lo lasciai nel 2007. Questo è il grave……. Ci vorrebbero pene esemplari

    Mi piace

  9. ANONIMOAILAVORIFORZATI

    MA DOVE VIVETE? SAN SOSTI NON E’ UNA METROPOLI DOVE E’ FACILE NASCONDERE RIFIUTI DI OGNI GENERE, SAN SOSTI NON E’ IL MAR TIRRENO DOVE HANNO AFFONDATO CHISSA’ QUANTE NAVI SENZA CHE NESSUNO SE NE ACCORGESSE. PRIMA DI QUESTE FOTO E DI QUESTA SEGNALAZIONE DI UN ORGANO DI CONTROLLO E’ MAI POSSIBILE CHE NESSUN CITTADINO DI QUESTO COMUNE ABBIA VISTO LA PRESENZA DI QUESTA DISCARICA A CIELO APERTO. I RESPONSABILI DI TUTTO CIO’ SPERO VENGANO FUORI DALLE INDAGINI CHE SPERO VENGANO CONDOTTE CON SOLERZIA ED ABNEGAZIONE MA MI CHIEDO E VI CHIEDO COME FANNO QUESTI RESPONSABILI SE ABITANO A SAN SOSTI A VIVERE IN QUEST’AMBIENTE CHE E’ DETURPATO, A RESPIRARE UN’ARIA CHE NON E’ QUELLA PURA DEI NOSTRI NONNI, CON QUALE CORAGGIO CRESCONO DEI FIGLI IN UN AMBIENTE NOCIVO. PERCHE’ E LO RIPETO DA UN BEL PO’ SU QUESTE PAGINE: LE CONTAMINAZIONI SI PROPAGONO FINO A NOI ANCHE SE IL SITO INQUINATO E’ LONTANO KM. ATTRAVERSO L’ARIA, LE FALDE ACQUIFERE, I PRODOTTI (VERDURA O FRUTTA) ARRIVANO FINO A NOI PROVOCANDO DANNI AL NOSTRO ORGANISMO. LE GRANDI CITTA’ SONO INQUINATE VUOI PER L’ECCESSIVO TRAFFICO, VUOI PER LE INDUSTRIE, IN CINA SI PREFERISCE SPOSTARE LE CITTA’ E NON SOPPRIMERE LE INDUSTRIE INQUINANTI IN VIRTU’ DELL’ECCESSIVA CRESCITA ECONOMICA MA NEL NOSTTRO PAESE NON C’E’ NIENTE DI TUTTO CIO’. IL SITO DELLE FOTO NON E’ OPERA DI UNA FABBRICA CHE INQUINA MA DAREBBE LAVORO, E’ OPERE DI PERSONE SQUALLIDE E NON SO SE DIETRO C’E’ UN INTERESSE ECONOMICO CHE ALIMENTA TUTTO CIO’. OPERARE SECONDO LE REGOLE MORALI DOVREBBE ESSERE IL NOSTRO AGIRE E QUELLO DI CHIUNQUE E SOPRATTUTTO DEI NOSTRI AMMINISTRATORI. DI FRONTE A QUESTE FOTO NON HO VISTO NE’ SENTITO SU QUESTE PAGINE LE REAZIONI DEI NOSTRI AMMINISTRATORI, EPPURE ALCUNI DI LORO SONO GIOVANI E VOGLIOSI DI FARE BENE. FORSE CHE ANCHE LORO SI SONO ADAGIATI SULLO SCRANNO DEL POTERE E CHE CIO’ CHE ACCADE FUORI NON LI RIGUARDI?

    Mi piace

  10. Dove sono gli amministratori???

    Infatti sarebbe opportuno da parte loro esprimersi ogni tanto.. almeno su queste tematiche di interesse comune… mi auguro per loro che non leggano mai i giornali… altrimenti sarebbe motlo grave e vergognoso che di fronte a tele notizia.. dopo 3 giorni nessuno di loro ancora ha aperto bocca.

    Mi piace

  11. Un pessimista

    Lo sai perchè non hanno aperto bocca? Perchè non se la devono guastare, perchè non gliene frega nulla e perchè sono convinti che finirà tutto in una bolla di sapone, così come ne sono convinto io.
    Altro che Paradiso ambientale! Inferno avvelenato, ecco dove viviamo!
    Ci siamo giocati il patrimonio culturale, ci siamo giocati il Pettoruto (dove la fanno da padroni sammarchesi e filippini) ci siamo giocati il patrimonio ambientale, che c’ è rimasto? Che grandi amministratori che abbiamo avuto e abbiamo tutt’ora! C’è da andare fieri!
    Ma è mai possibile che San Sosti è condannata ad essere amministrata da persone incompetenti, ingoranti…Eppure ci sono esperti in archeologia, in geologia e ambiente, in economia e commercio, in architettura etc.
    Immaginiamo il nostro paese amministrato da queste professionalità…la mia è solo utopia…mummie e fantasmi si aggirano per le stanze del Comune. Persone incombetenti che ricoprono assessorati importantissimi per un centro come il nostro che dovrebbe vivere di turismo e di cultura. Come possiamo sperare che venga preservato il nostro grande patrimonio culturale ed ambientale da queste persone?

    Mi piace

  12. UN CALABRESE CHE NON SERVE!!!

    Da calabrese che non serve e da sostenitore di questi giovani nuovi amministratori dei quali conservo ancora immensa stima(a parte i vecchi),consiglio loro se le cose non dovessero cambiare nei prossimi mesi DIMETTETEVI,ABBANDONATE I VECCHI VOLPONI ALLE LORO IPOCRISIE E COMPROMESSI!!almeno voi fatevi sentire apertamente e senza paura del vostro capo e vice capo e simili….!!non perdete la vostra ancora per poco inegra immaggine!!dite la vostra sull’inquinamento ambientale,dite la vostra sulle cose che avete trovato,dialogate con la gente!ALTRIMENTI VI RITROVERETE SOLI ANCHE VOI!!

    Mi piace

  13. ANONIMOAILAVORIFORZATI

    MI SONO PIACIUTI GLI INTERVENTI DI UN PESSIMISTA E DI UN CALABRESE… FINALMENTE!! HO ATTESO PER GIORNI QUESTI IMPETI DI UNA PARTE SANA E BUONA DELLA POPOLAZIONE E ADESSO SONO ARRIVATI. MI AUGURO CHE QUELL’ALTRA PARTE BUONA DELLA POPLAZIONE, CHE NON HA L’OPPORTUNITA’ DI VISITARE QUESTO SITO, SIA INFORMATA DI TUTTO CIO’ E CON IMPETO REAGISCA A QUESTO DELETERIO USO DELLA COSA PUBBLICA. CHE DIRE DEI GIOVANI CHE AMMINISTRANO: ALTRE VOLTE IN QUESTE PAGINE HO ELOGIATO LUIGI FIGLIO DI GENITORI PERBENE E RISPETTOSI FINANCHE DELLE PIETRE DELLA STRADA, E, SE AVRA’ IL GIUSTO SPAZIO IN QUESTI AMMINISTRATORI POTRA’ FORSE FARE DEL BENE A QUESTA COMUNITA’. MA, COME GIA’ DETTO NEGLI INTERVENTI PRECEDENTI, SE QUESTO SPAZIO NON GLI VERRA’ CONCESSO, SE DOVRA’ SCENDERE A COMPROMESSI IMMORALI NON LO FACCIA, ANZI SCENDA IN PIAZZA E DICA CHE COSA AVVIENE TRA QUELLE MURA DEL GOVERNO. NON E’ BELLO ESSERE RICORDATI TRA COLORO CHE HANNO MAL AMMINISTATO SAN SOSTI E LA LISTA CHE CONTIENE QUESTI NOMI E’ MOLTO LUNGA. A LUI E AD ALTRI GIOVANI CONSIGLIO DI AMMINISTRARE AFFINCHE’ QUESTO PAESE DIVENTI VIVIBILE E PRESENTABILE DAL PUNTO DI VISTA TURISTICO ED AMBIENTALE E SOCIALE. SE CIO’ NON E’ POSSIBILE PERCHE’ MANCANO I SOLDI CHE QUALCUNO HA SPERPERATO SE CI SI ACCORGE CHE CIO’ E’ UNA MISSIONE IMPOSSIBILE NON SAREBBE MEGLIO PRESENTARE LE COSE COME STANNO CHIEDERE IL DISSESTO FINANZIARIO, AVVIARE UNA PROCEDURA DI COMMISSARIAMENTO. SI FANNO DELLE IPOTESI COME VEDI PERCHE’ NOI POPOLO CHE VOTA NON RICEVIAMO ALCUNA INFORMAZIONE E POSSIAMO FARE SOLO IPOTESI. VOI GIOVANI ASSESSORI E CONSIGLIERI CHE RAPPRSENTATE TUTTA LA GIOVENTU’ LOCALE NON FATE L’ERRORE DI TRINCERARVI DIETRO IL VOSTRO RUOLO POLITICO PERCHE’ PRIMA O POI IL MARCIUME VIENE A GALLA E NON SOLO QUELLO DELL’AMBIENTE.

    Mi piace

  14. IL PROFETA!!!!

    Bene bene,ora mi godo tutto il frutto delle mie profezie,hai me’ a San Sosti non si parla d’altro che degli LSU e LPU,gestiti malissimo negli anni passati non gestiti adesso,ed il resto?si voglio parlare di trasparenza amministrativa,confronto,dialogo con i cittadini,pulizia delle strade,servizi efficienti,ecc… ecc… ecc…,si sapeva che sia Michy che Cenzy erano cosa nota e arci nota,vecchio che piu’ vecchio non si puo’,lo si sapeva,i metodi sono gli stessi adottati nel passato dallìattuale sindaco.Sono passati solo quattro mesi,si questo e’ vero,ma il buon giorno si vede dal mattino!!

    Mi piace

  15. Si sa che ormai da anni l’eternit è diventato un materiale illegale, quanto è vecchio ancora più illegale è. Rilascia polveri sottili che sappiamo provocano “cancro” e sappiamo quanto tristi sono le conseguenze. In passato veniva usato nelle costruzioni, per coperture, pezzi sanitari wc, ecc ecc perchè un materiale economico e reperibile dappertuppo…Essendo ormai passado di “moda” ancora oggi se ne può notare tanto sparso di qua e di la nel nostro paese, ma nessuno prende i dovuti provvedimenti. Sarebbe compito dei nostri vigili segnalarlo per poi “stoccarlo” con procedure particolari che riducono l’inquinamento durante il loro movimento…Ma invece questo non succede!!!
    Sucede che nel vicolo, nei pressi dell’ex casa dell’architetto Mattavella giace indisturbato da forse 2 o 3 mesi un pannello di quei VERDI SCARDENTI di ETERNIT…..ma di vigili nemmeno l’ombra…..San Sosti sta peggiorando!!! Prima era affossato, ora lo stiamo sotterrando

    Mi piace

  16. per l'amico "eternit"

    Trovo molto concreto il tuo intervento.
    Dal giorno del tuo intervento, cioè il 25/10/2009 ad oggi che ne abbiamo 28, nessuno ha avuto il coraggio di commentare il tuo Post!
    Mi sono trovato a passare da li per caso, e diciamo anche un po per confermare e vedere con i miei occhi ciò che avevi scritto. Ed ho potuto constatare che, dopo aver comprato il giornale all’edicola Fasano, scendendo da quel vicoletto subito immediatamente vicino l’edicola, ancora quel pannello che come hai definito tu, VERDE SCARDENTE, è ancora li!!! mi chiedo: i vigili ci saranno passati da lì!?!?!?
    gli spazzini lo avranno fatto presente!?(non vedo non sento e non parlo).
    Sempre durante la mia passeggiata questa mattina nel centro storico ho potuto notare che alla, così viene chiamata, Posta Vecchia, è presente una perdita di acqua, e considerato che sulla pavimentazione si è pormato il muschio ho dedotto e poi ne ho tratto conferma dai vicini del posto che quella perdita di acqua c’è da 3 settimane. Per quanto tempo ci dovrà ancora stare!!! E noi paghiamo LE TASSE

    Mi piace

  17. Queste sono solo alcune delle centinaia di foto che testimoniano la presenza di siti di eternit sul nostro territorio
    Pasquale

    Foto 1

    Foto 2

    Foto 3

    Foto 4

    Mi piace

  18. alessandro aragona

    una discarica che esisteva da 20 anni e sl ora e stata messa sotto sequestro?maaaaaaaaaaaaa ma quale ottimo lavoro bisogna essere sempre svegli nn svegliarsi di colpo dopo 20 anni!!!!evviva le forze dell ordine in letargo

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...