Sequestro reperti: il giovane sansostese risponde.

Sono veramente commosso per la manifestazione di solidarietà nei miei confronti.

A questo punto mi corre l’obbligo di fare chiarimento su alcuni punti di questa vicenda che stento persino a definire.

1: Le monete trovate in mio possesso sono state REGOLARMENTE COMPERATE SU INTERNET da un sito accreditato a carattere internazionale. Le ricevute dell’avvenuto pagamento sono state depositate dai miei legali presso la Procura della Repubblica. Per cui, chi ha prodotto denuncia nei miei confronti dovrà rispondere al Giudice di accuse gravissime quali CALUNNIA E DIFFAMAZIONE nei confronti della mia persona.

2: Non vasi, ma FRAMMENTINI di vasi, trovati durante passeggiate in campagna, tra l’altro regolarmente segnalate agli uffici preposti alla tutela. Le copie di tali segnalazioni sono a disposizione della Procura. Ergo, gli autori degli articoli dovrebbero incominciare a preoccuparsi ed imparare ad appurare la veridicità delle notizie, specie quando si tratta di certe argomentazioni.

In tutta la mia vita, la mia forma mentis mi ha impedito ogni accanimento, anche contro coloro che hanno tentato di screditarmi. Questa volta, ho giurato a me stesso che userò ogni mezzo giuridico in mio possesso per distruggere difinitivamente persone grette a malvagge che hanno tentato di buttare fango sulla mia persona e sulle persone a me vicine.

P.S.:  ringrazio chi ha mandato l’articolo a questo giornale, dico subito perchè: siccome ho consegnato l’autentico ai miei legali senza farmene una copia, me la sono scaricata e stampata, quindi, grazie.
A tutti coloro che avevano preparato le arance: non vi preoccupate, per non deludervi, portatemele ugualmente, così mi ci faccio una bella spremuta e me la bevo alla salute.

Annunci

16 risposte a “Sequestro reperti: il giovane sansostese risponde.

  1. Dopo aver letto le sue spiegazioni, occorre solo dire che il tempo sara’ galantuomo… mi consenta cmq solo una domanda: E’ veritiera la valutazione in circa 10.000 euro dei reperti fatta dagli inquirenti?
    Spero che si tratti solo di una situazione nata dall’invidia di chi invece di mettersi in discussione trama nel torbido.

    Mi piace

  2. UN GIOVANE SANSOSTESE alias ARSENIO LUPIN III

    Avrei speso 10.000 euro per aquistare monete da internet?

    Mi piace

  3. Io penso che da questa vicenda bisogna cogliere il lato “positivo”, il museo sta avendo una buona pubblicità con gli articoli che sono stati pubblicati sulla vicenda del giovane e sui suoi reperti.
    Chisà, forse è la volta buona che la gente si senzibilizza alla cultura e va a visitarlo?!.
    Se è una trovata dei gestori o degli amministratori COMPLIMENTI!

    Mi piace

  4. il figlio dello spadaccino

    finalmnte tutti hanno capito con quale amministratore avevamo a che fare,uno che inganna gli stessi amici,l’uomo della verita’ e diventato il simbolo della vergogna politica,colui
    il quale aveva un solo obbiettivo il potere,altro che barzellette,che si dimette,un altro invece,doveva costruire una lista del rinnovamento invece,s’accontenta di qualche incarico ,questa e’ la verita’.
    Guardate attentamente il paese e’ morto completamente,bar ancora bar,ma vuoti,guardate le strutture comunali,campetti di calcio senza la squadra caro assessore,la politica
    non si fa col tamburello e barzellette,illuminazione pubblica spenta in alcune zone,raccolta differenziata non si fa’ piu’,un centro storico sempre a pezzi,gente che non puo’ usufrire delle case essendo in graduatoria perche’ occupate d altri,ne’ la prima amministrazione ha potuto e nemmeno la seconda ognuno tutela qualcuno,promozioni facili ,dibattiti popolari ogni giorno,alla faccia di chi vi ha votato,cooperative rosse e gialle sono
    l’avvenire dei nostri figli,non esistono piu’ caro raffaele gli spadaccini,gli anonimi veneziani ecc.oggi il tuo sito parla solo del giovane,che ha potuto commettere lo sbaglio di tenere i reperti a casa.,spero che la giustizia faccia il suo percorso e non condanna innocenti e giovani che vogliono lavorare.Aspettavamo un confronto serio e pacato tra vecchi e nuovi,confronti sui programmi e sulle vostre idee,sull’utilizzo del personale e via dicendo.
    Questo non accadra’ ma caro vicesindaco.
    Te lo dicono tutti il potere logora chi non ce lo ha ma tu non lo sai nemmenno utilizzare,viva
    la democrazia,viva i giovani.

    Mi piace

  5. Figlio dello spadaccino facevi prima ad aprire un’altra discussione se volevi parlare di politica. Interessante invece la provocazione su bar e sport che ormai sono morti. Il museo invece moribondo visto la vicenda, spero possa ripartire presto a muovere idee. Ma a tal proposito cosa ne pensano dell’accaduto i curatori del museo?

    Mi piace

  6. Il nipote dello Spadaccino:"...E Gli amministratori cosa pensano dell'accaduto?"

    Sarebbe curioso sapere cosa pensano dell’accaduto gli amminstratori.
    Cosa ne pensa dell’accaduto l’assessore alla cultura?
    Cosa ne pensa dell’accaduto il vice-sindaco che negli anni scorsi era così logorroico e adesso ha perso l’uso della parola?

    P.S.
    Inutile sarebbe chiedere al Sindaco qual’è il suo pensiero su fatti (anche se sofferti) “di cultura”.

    Il nipote dello Spadaccino

    Mi piace

  7. Quesro è il prezzo da pagare per il successo, amico mio. Quando una persona ottieme fama e successo, MERITATO, come hai fatto tu, c’è sempre qualche mente diabolica, perversa e disonesta pronta a tramare, distruggere, buttare fango: Succede nel mondo dello spettacolo, della politica…e succede a San Sosti. Solo che la mente distorta di San Sosti è il peggiore tra i disonesti, degli opportunisti e ancora…potrei continuare. E’ una sporca vipera velenosa e spero sinceramente che questa vicenda si rivolti contro di lui e muoia avvelenato dal suo stesso veleno.
    Ricordati, però che di serpi velenose non c’è nè una sola, San Sosti ne è piena e lo dimostrano alcuni commenti. Purtroppo abbiamo la mente corta: le cose buone passano inosservate, le calunnie e le cavolate diventano argomento quotidiano. Ha proprio ragione quel cane di Venditti quando dice che noi calabresi dobbiamo “andare in Sicilia a fare un bagno di cultura…”
    Dove sono i tuoi “amici” vecchi e nuovi? Dovrebbero fare quadrato intorno a te! Ti hanno abbandonato…PRIMA CHE IL GALLO CANTI, AVRAI RINNEGATO PER TRE VOLTE PESINO DI CONOSCERMI…Questo è ciò che sta capitando a te in questi giorni, anche il tuo PUPILLO ha persino negato di conoscerti, lo dico per testimonianza quasi diretta…
    Con tutto il cuore ti dico: continua, vai avanti, porta a compimento quello in cui credi, anche se a volte il prezzo da pagare è questo. Un grande in bocca al lupo, sempre dalla tua parte.

    Caronte.

    Mi piace

  8. LA TERZA VIA.........

    Ma smettetela!!!per cortesia smettetela di piangervi sempre addosso,non e’ cosi’ che si costruisce il futuro!!!amici miei solo scendendo in campo personalmente si puo’ tentare di cambiare le cose!!solo i fessacchiotti potevano pensare che che il sindaco attuale poteva cambiare San Sosti,no,lui appartiene al passato e come tale usa metodi passati,vecchi,fuori dal mondo attuale e che vuole progredire!!QUESTA E’ UNA CLASSE POLITICA FINITA,FUORI DAL TEMPO,C’E’ REALMENTE BISOGNO,ORA PIU’ DI PRIMA DI FORZE NUOVE E MENTI PROIETTATI AL FUTURO!!vedete,a proposito di quanto e’ successo al giovane sansostese appassionato di archeologia,se non ci fossero stati i ragazzi del museo e la loro passione per questa materia,oggi non saremmo a parlare di reperti archeologici per il semplice fatto che loro piu’ che i reperti hanno avuto la capacita’ di portare alla luce la storia millenaria del nostro territorio!!venti anni fa’ nessuno parlava di siti archeologici e quant’altro,oggi se ne parla,oggi abbiamo quasi avuto la possibilita’ di avere un museo archeologico tutto nostro,a San Sosti.L’errore di detenere reperti a casa propria,oltre che grave e ‘ palesemente reato!!spero con tutto il cuore che il giovane possa e sappia uscirne a testa alta come a testa alta negli ultimi anni “qualcuno” e’ riuscito a fare cultura attraverso l’archeologia.!!!!!!

    Mi piace

  9. Luigi cucciolillo

    tutto il mio affetto x l’amico “archeologo”, persona per cui nutro una profonda stima e un profondo rispetto….spero uscirai da questa storia nel miglior modo possibile, ma nn ho dubbi su questo.
    SPACCALI TUTTI…..
    ti abbraccio.

    Mi piace

  10. Non essendo io un abituale “commentatore” degli articoli pubblicati su questo sito voglio chiedere scusa a tutti voi se mi “introduco” nel vostro discorso, la voglia di rendervi partecipi della mia opinione è troppa e non riesco a desistere dal farlo.
    – Io credo che anzichè soffermarsi solo sui fatti che macchiano il “buon nome” della nostra “ridente” cittadina bisognerebbe soffermarsi di più sui fatti belli che accadono perchè, anche se molti non lo sanno o non lo vogliono sapere, ne accadono di fatti veramente degni di nota nel nostro paese.
    Da assiduo lettore dei quotidiani, mi limito a citare alcuni articoli (quelli che meglio ricordo) pubblicati da circa un anno a questa parte:

    1) Gazzetta del Sud – 5 Ottobre 2008:
    San Sosti: Il Museo San Sozonte apre una finestra sulla rete.

    2) Gazzetta del Sud – 15 Gennaio 2009:
    Quell’ascia antica deve tornare a San Sosti.

    3) Gazzetta del Sud – 14 Febbraio 2009:
    San Sosti: Il Pollino mostra i suoi reperti archeologici.

    4) Gazzetta del Sud – 19 Febbraio 2009:
    Sul sito sozonthesmuseum.com finora oltre duemila visite
    ORA SUL WEB I TESORI ARCHEOLOGICI DEL PARCO DEL POLLINO.

    5) Gazzetta del Sud – 15 Marzo 2009:
    San Sosti: In Calabria manca una legge sui beni culturali.

    … ed andando indietro nel tempo ce ne sono molti altri.

    – Alla luce di tutto questo io mi chiedo:

    1) Perchè su queste notizie non sono stati aperti
    grandi dibattiti?

    2) Perchè queste notizie sono rimaste
    nell’ombra?

    3) Perchè si deve parlare sempre e solo per
    cercare di screditare una persona che al
    nostro paese ha dato tanto senz chiedere mai
    nulla in cambio cercando un appiglio per farlo
    in un articolo di giornale che racconta
    sicuramente mensogne e calunnie partorite
    dalla mente di qualcuno che, a mio parere,
    avrebbe bisogno di farsi curare?

    – So chi è il “giovane sansostese” di cui tanto si parla in questo periodo, lo stimo e lo rispetto sia per quello che è, che per quello che ha sempre fatto per la nostra comunità.
    SONO CERTO CHE SI TRATTA DI UNA PERSONA ONESTA E “PULITA”.
    Lo seguo da lontano ormai da molto tempo e spero che un giorno potrò aver modo di confrontarmi direttamente con lui, per dirgli in faccia quello che per ora mi sono limitato a scrivere in questo mio commento.

    F.to
    Azrael

    Mi piace

  11. Ferraro Antonio jr

    E alla fine di tutta la storia non dimentichiamo i ringraziamenti: I°- ringrazio i carabinieri del Nucleo Tutela del Patrimonio Artistico per il lavoro che svolgono quotidianamente. Rappresentano una diga al fenomeno della ricettazione di reperti storici; purtroppo grazie alle istituzioni non basta. II°- ringrazio il segnalatore misterioso per la sua sete di giustizia. Spero che continui così, a segnalare le malefatte , e per la sua conoscenza in materia, almeno in campo archeologico. Non fermarti solo ad un nome ,anche se non ha avuto il successo sperato , ma continua altrimenti fai la figura del meschino. Premesso che non ho la più pallida idea di chi tu sia, speravi di trovare a casa di Angelo, dopo tanti anni di ricerche, chissà quali tesori. Ritenta, sarai più fortunato.
    III°- ringrazio l’autore dell’articolo. Mezza pagina per far conoscere a tutti l’operato di un noto “tombarolo” e “ricettatore” di reperti storici di grande valore. Pochi mesi fa ho letto un articolo che descriveva con dovizia di particolari un’operazione dei CC del NTP nella zona di Sibari e il sequestro di centinaia di reperti di inestimabile valore. Il tutto occupava meno spazio di quello che invece ha interessato il nostro Lupin. Frammenti come quelli descritti se ne trovano a tonnellate , in superfice, in vastissime aree dell’intero territorio, non solo di San Sosti
    IV°- ringrazio i Dr. Angelo e Giovanni per essere miei amici di vecchia data e per aver condiviso e condivido tuttora la passione per la storia antica del nostro territorio e per l’archeologia. Decine di viaggi in macchina e decine di ricognizioni per il solo gusto di conoscere e far conoscere. Continuate a studiare, a scoprire, a segnalare e quando vorrete io sarò sempre con voi.

    E’ vero!!! Di tesori a casa di Angelo ne sono stati trovati. Tesori che oggi si pesano in grammi e il nostro amico ,purtroppo, ne possiede un quintale. Tesori molto rari. DIGNITA’, UMILTA’, ONESTA’…………………………………….

    Con affetto

    Mi piace

  12. ANONIMOAILAVORIFORZATI

    ANTONIO FERRARO JR, E TANTI ALTRI COMMENTATORI ANONIMI COME IL SOTTOSCRITTO VI CHIEDO DI RIFLETTERE PRIMA DI SCRIVERE: SONO BEN 19 COMMENTI DI CUI UNO SOLO HA TOCCATO SOLO SUPERFICIALMENTE LA NATURA DEL PROBLEMA: SAN SOSTI è MORTA (COMMENTO DELLO SPADACCINO) E NESSUNO DI NOI RIESCE A FARE NULLA PER FARLA RESUSCITARE. SAN SOSTI HA PERSO QUELLA DIGNITA’ DI PAESE CENTRALE NELLA VALLE DELL’ESARO, DI QUEL PAESE DOVE I SERVIZI PRESENTI ATTIRAVANO LE PERSONE PROVENINTI DAI CENTRI LIMITROFI. CARO ANTONIO UN TEMPO, E CERTAMENTE CIò RIENTRA NEI TUOI RICORDI, LA VIA NAZIONALE ERA PIENA DI NEGOZI, VI ERA LA BANCA!! I CITTADINI DI SAN SOSTI, QUELLI ONESTI, QUELLI CHE TENGONO ALLO SVILUPPO DEL LORO PAESE, DOVREBBERO SCENDERE IN PIAZZA E PROTESTARE CONTRO QUESTA EVIDENTE CRISI ECONOMICA, SOCIALE, AMBIENTALE ECC. MA IL SANSOSTESE NON LO FARA’ MAI! VIVE LA SUA VITA GIORNO PER GIORNO DA RASSEGNATO ASPETTANDO CHISSA’ QUALE MANNA DAL CIELO. E’ MOLTO BELLO PUNTARE SULL’ARCHEOLOGIA, SULLA CULTURA, SULL’ARTE MA L’ECONOMIA DI UN PAESE NON PUò SOLO ESSERE BASATA SU QUESTE COSE! I TUOI FIGLI, CARO ANTONIO E CARI ANONIMI, NON VI CHIEDERANNO DAMMI L’ASCIA VOTIVA, MA DOPO TANTI ANNI DI STUDIO VI CHIEDERANNO DAMMI IL LAVORO!! IL LAVORO NON E’ UNA COSA CHE SI INVENTA L’OGGI PER IL DOMANI VA COSTRUITO PIANO PIANO, MA CREDO CHE A SAN SOSTI ANZICHE’ COSTRUIRE LE FONDAMENTA PER UNA CRESCITA ECONOMICA SI DEMOLISCA PERSINO LA SPERANZA. SI DOVREBBE QUINDI RISPONDERE DA PARTE DELLE FIGURE ISTITUZIONALI ALLE PROBLEMATICHE ESPOSTE DALLO SPADACCINO, IL VICESINDACO GLI ASSESSORI GIOVANI CHE UTILIZZAVANO QUESTO SITO PER LA LORO CAMPAGNA ELETTORALE COSA HANNO DA DIRE SU “Guardate attentamente il paese e’ morto completamente,bar ancora bar,ma vuoti,guardate le strutture comunali,campetti di calcio senza la squadra caro assessore,la politica
    non si fa col tamburello e barzellette,illuminazione pubblica spenta in alcune zone,raccolta differenziata non si fa’ piu’,un centro storico sempre a pezzi,gente che non puo’ usufrire delle case essendo in graduatoria perche’ occupate d altri,ne’ la prima amministrazione ha potuto e nemmeno la seconda ognuno tutela qualcuno,promozioni facili ,dibattiti popolari ogni giorno,alla faccia di chi vi ha votato,cooperative rosse e gialle sono
    l’avvenire dei nostri figli.. ” (PAROLE DELLO SPADACCINO). NON POSSONO TACERE … TACERE … TACERE

    Mi piace

  13. Che caspita stai dicendo!!! lo sai da dove potrebbero provenire le opportunità di lavoro??? Non certamente dalle industrie che non ne abbiamo e non ne avremo mai! Ma dalle risosrse disponibili e quali sono le risorse disponibili? l’archeologia, l’ambiente il turismo religioso. Al trove caro Anomino, con queste cose si fanno soldi, ma evidentemente tu non hai mai varcato il bivio del tuo paesello e queste cose non le sai. Quando un territorio diviene meta turistica, significa che si muovono persone e capitali, altro che chiacchiere. Lo sai che voglio dire? In parole povere: campano i bar, campano i ristoranti, campano gli artigiani, campano i commercianti e campano coloro che si dann0 da fare e non aspettano il “santo posto” che non arriverà mai!
    Purtroppo ci sono persone che ragionano come te e questi sono i risultati. Tutti parliamo della chiusura della banca, ma riflettiamo…chi lavorava più con la banca di San Sosti con tassi di interesse alle stelle e soprattutto chi vi depositava, se i soldi non bastano nemmeno per fare la spesa quotidiana?Siamo seri…!!!
    Vogliamo parlare dello sviluppo di San Sosti? Non ci sarà mai perchè, puntualmente i sansostesi scelgono rappresentani che non valgono nulla. La passata amministrazione è stata la peggiore degli ultimi vent’anni; quella attuale non ne parliamo proprio, salvo solo una…due persone, che tra l’altro non fanno testo, chi conta veramente è il capo e al capo figurati se gli può fregare qualcosa di cultura e sviluppo del paese.
    Persone oneste sono quelle come l’amico archeologo, il quale ha dato tutta la sua vita al suo paese, ai suoi amici ex amministratori , cosa ha avuto in cambio? Il ben servito, non solo dai suoi amici, ma anche da persone che la pensano come te.
    Persone pulite sono quelle come il SUO PUPILLO, dotati di gran preparazione e umiltà. Voglia di fare e di migliorarsi.
    Ma per quelli come te tutto questo non conta, perchè non porta lavoro!
    Le persone che contano sono quegli squallidi personaggi che tramano nell’ombra, parassiti della società, opportunisti senza scrupoli, pronti a vendere la propria madre, GLI AMICI!!!
    Al mio amico archeologo devo chiedere scusa per una frase detta in un altro commento e dico subito perchè: ho letto il commento di una ragazzina, ho capito che si tratta di una ragazzina perchè ha parlato di compito in classe ed ho capito di aver detto una fasseria. Non dico la frase perchè il mio amico sa ache mi riferisco.

    Mi piace

  14. Stefano Carbone

    Amico mio carissimo, in che paese vivi! Adesso capisco cosa intendi quando dici che non ti ci trovi più bene, ricordati che la mia proposta è sempre valida.
    I tuoi compaesani mi consentano di far presente che quando facevamo ricognizioni e scavavamo con l’università e con la soprintendenza i nostri professori ci raccomandavano di non raccogliere i frammentini altrimenti ci saremmo ritrovati sommersi da quintali di coccetti che non servivano a nulla. Per quegli stessi coccetti è successo questo putiferio? Ah!ah!ah! Non posso che farmi una risata.

    Ti voglio bene, Stefano.

    Mi piace

  15. ZERO a ZERO palla a.......!!!!!!

    LA SPINTA
    E’ mai possibile che, se qualcuno parla della amministrazione in carica, c’è subito chi fà paragoni con quella precedente?
    Si parla di quello che è successo al GIOVANE SANSOSTESE, ed invece di lasciare spazio alle indagini ( che chiariranno finalmente la buona fede dello stesso) , si parla e sparla come delle vecchie comari.
    Ci sono poi grandi menti economiche che risolverebbero lo stato economico cui versa San Sosti solo con il turismo religioso e non; senza vedere i veri problemi di S.Sosti: INVIDIA,MEGALOMANIA,APparire solo apparire.
    A S.Sosti c’è gente che non arriva al 27 o che questo numero non sa ke sia, eppure c’è gente che pensa solo al VISONE al BLASONE alla CLASSE o al MARCHIO DELLE SCARPE.
    Dov’è finito lo SPIRITO DI VICINATO che caratterizzava S.Sosti, quello spirito d’accoglienza che ci ha sempre distinto?
    San Sosti era considerata dai Paesi limitrofi
    “il giardino della Valle dell’Esaro”, ora si vede solo SPAZZATURA e, questo non è solo colpa degli LSU O LPU ; si attende ancora la programmazione di tali mestieri che sono stati sventolati da ambedue le compaggini elettorali a giugno.

    SPERO CHE DA QUESTA MIA PRIMA SPINTA POSSA NASCERE QUALCOSA DI BUONO PER S.SOSTI ED IL MIO PSEUDONIMO POSSA ESSERE DA STIMOLO
    (COME SI FACEVA DA BAMBINI, NEI CAMPETTI O PIAZZE: ZERO A ZERO PALLA AL CENTRO E SI RICOMINCIA……….)

    Mi piace

  16. Il giovane sansostese alias Arsenio Lupin III

    Al mio denunciatore: Ho visto la foto che hai inviato ai militari, se avessi saputo la tua intenzione ti avrei prestato la mia digitale, sarebbe venuta meglio! Peccato, però che non ti ho detto che le monete le ho acquistate su internet! Che figura ci hai fatto?
    Quelle che incassò Giuda Iscariota erano trenta monete d’oro, le mie se non ricordo male erano 36, però sono in mistura, rame e piombo. Se me le chiedevi te le avrei regalate!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...