Un giorno diverso: NATALE!

A cura dei volontari della Misericordia

Cosa rende il Natale diverso dagli altri giorni?
La Misericordia di San Sosti anche quest’anno ha dato la sua risposta attraverso due iniziative che hanno sicuramente dato un po’ di calore al corpicino del Bambinello esposto al freddo di questi giorni. I ritmi incalzanti della quotidianità spesso non ci permettono di fermarci e vivere momenti di condivisione fraterna con quelle persone che vivono ritmi più lenti dei nostri, per via dell’età o per interessi diversi; siamo portati a condividere il nostro tempo con le persone che ruotano intorno ai nostri piccoli mondi fatti di rapporti sempre più fatui a causa del tempo sempre più avaro. Così ecco che arriva il tempo di Natale in cui, mentre facciamo il presepe, il piccolo Bambino nella grotta ci richiama ai valori veri, al ritorno all’essenziale e all’importanza di scegliere un tempo da vivere e non da inseguire.
Anche quest’anno i Confratelli e le Consorelle della Misericordia hanno messo da parte impegni vari ed hanno scelto di trascorrere un po’ di tempo con i Nonni ospiti nella Residenza Assistenziale “S. Giuseppe”. È stato un pomeriggio davvero divertente, quello del 23 Dicembre scorso, in cui tutti hanno avuto un momento di gloria (volontari, nonni, medici, infermieri) grazie al gioco “La Corrida” che ha fatto da leit motiv. Tra balli, canti e scenette abbiamo condiviso la gioia di stare insieme con la genuina spensieratezza degli amici e la semplicità di chi sa dare valore alle persone e non alle cose da fare. Ormai nonostante costruiamo dimore sempre più grandi, sono sempre più rare le famiglie che ospitano a casa un anziano, così il relazionarsi con queste persone, che hanno già affrontato un lungo tratto di vita, è un dono per pochi eletti. Scoprire che anche loro hanno delle ambizioni, dei sogni, condividere i loro sorrisi mentre raccontano dei nipoti o del loro passato, giocare con le loro follie e garantire considerazione e rispetto, ricevere il dono di un abbraccio perché si è sentito ancora amato e per un po’ non ha pensato alla sua solitudine, penso sia il più bel regalo che potessimo trovare sotto il nostro albero di Natale.
Una festa diversa nel genere ma uguale nella genuinità è stata quella del 28 Dicembre scorso in cui la Misericordia ha condiviso la Santa Messa e il pranzo con quelle persone che incontriamo spesso per le vie del nostro paese ma, presi da tante cose, ci fermiamo troppo poco tempo a dialogare. Così le Consorelle della Misericordia hanno preparato un buon pranzo mentre i Confratelli si sono occupati della logistica e abbiamo fatto festa nella casa delle Suore, luogo simbolo di comunione fraterna, dove abbiamo respirato quella sana aria di bene e di pace che si avverte quando la sera ci si ferma dinanzi al presepe che brilla nella notte buia e, senza pensare, un desiderio di ringraziamento invade il nostro essere.
Potrebbe essere uno dei tanti film che in questo periodo natalizio si susseguono in TV, ma questo racconto è più bello perché vero, vissuto e testimoniato; potrebbe essere un invito a vivere tutti i giorni come se fosse Natale, ma sappiamo che sarebbe proprio dura, siamo convinti però che se ci esercitiamo almeno a Natale a vivere buoni sentimenti potremmo prenderci gusto e sperimentarli durante l’anno… chissà…

Annunci

5 risposte a “Un giorno diverso: NATALE!

  1. Tutto ciò vi fa onore…… un plauso a voi tutti, continuate sempre nel rispetto reciproco e con la dovuta umiltà che il vostro impegno richiede….. BUON ANNO!

    Mi piace

  2. Fabio Novello

    Penso davvero che le foto e le parole scritte in questo articolo bastino a dare davvero una bella immagine del nostro paese e della Misericordia, ed a permettere a tutti di fare i migliori complimenti a tutti voi che ne fate parte. Bravi, davvero bravi, dare felicità agli anziani è certamente uno dei segnali più semplici, e nello stesso tempo più forti, che si possano manifestare per poter rappresentare la parole del Signore tra gli uomini. Avete reso felici le persone che vivono sole e male? Ed allora avete manifestato in pieno solidarietà, amore, felicità, gentilezza, unione, serenità, simpatia e quant’altro. Cosa c’è di più bello? Bravi e ancora bravi …..

    Mi piace

  3. Grazie per tutto ciò che fate per la nostra comunità.
    I fatti sopra ogni teoria, la vostra azione che per un giorno rende felice chi è solo, sollevando il morale e lo spirito di persone bisognose di affetto.

    Mi piace

  4. Antonella Verta

    Complimenti!

    Mi piace

  5. Sono rimasto soddisfatto dell’amorevole e cordiale servizio che la Misericordia ha prestato per il trasferimento di un mio caro all’ospedale di Castrovillari. Voglio ringraziarvi di cuore per la serietà e umanità dimostrata.
    Non auguro a nessuno di averne bisogno, ma posso assicurare che possiamo usufruire di un ottimo servizio.
    Complimenti e tanti auguri

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...