Perchè differenziare i rifiuti!

Di Vincenzo Raimondi

Dopo la prima fase chiusa con un discreto successo, a San Sosti si auspica che la differenziata riprende il suo corso, qui alcuni motivi e consigli.
Due miliardi di euro all’anno, è la cifra che potremmo risparmiare se la raccolta della nostra immondizia fosse un po’ più ragionata.
La raccolta differenziata dei rifiuti, infatti, potrebbe consentire un risparmio annuo pari a un terzo del costo totale sostenuto per la gestione dei rifiuti urbani, 6 miliardi di euro circa; inoltre, a queste economie nei conti degli enti locali, vanno aggiunti altri indubbi vantaggi generati dal recupero degli scarti alimentari e verdi, ricchi di sostanze organiche che possono essere restituite al suolo sottoforma di compost per migliorare la fertilità dei terreni agricoli, la crescita delle piante ed evitare i problemi ambientali determinati dall’abbandono in discarica. «La produzione di rifiuti urbani  si è attestata intorno ai 31 milioni di tonnellate per una media di 533 chili per abitante, mentre le sostanze biodegradabili trattate negli impianti di compostaggio sono state appena 2,67 milioni di tonnellate pari a quasi 38 chili a persona, al netto di fanghi e residui non compostabili».

Obbiettivo della Legge.
L’obiettivo della raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani è la riduzione dello smaltimento dei rifiuti domestici nelle discariche mediante il recupero di tutti quei materiali che possono essere riciclati, riutilizzati oppure avviati a combustione per la produzione di energia. Il Decreto Legislativo 22/97, comunemente chiamato Decreto Ronchi, prevede il raggiungimento dei seguenti obiettivi percentuali di raccolta differenziata sul totale dei rifiuti prodotti:  1999 – 15% – 2001 – 25% – 2003 – 35%
Il raggiungimento di tali obiettivi passa attraverso il più ampio Coinvolgimento delle differenti fasce sociali, mediante azioni di sensibilizzazione, informazione e divulgazione, realizzabili in maniera efficace attraverso l’interessamento della popolazione scolastica che può, nell’immediato, produrre un importante feedback nell’ambiente familiare e puè, nel lungo periodo, digerire i concetti di riutilizzo divenendo poi attore principale nell’attuazione della politica del riutilizzo.

Perchè raccogliere il vetro in maniera differenziata?
Recuperare il vetro significa risparmiare le materie prime e l’energia necessaria per la loro lavorazione. Le temperature di lavorazione dei rottami di vetro sono molto più basse rispetto a quelle necessarie per lavorare la materia prima e il risparmio di combustibile è di circa un terzo. Per le sue caratteristiche il vetro può essere sottoposto al processo di fusione infinite volte senza perdere nessuna delle qualità  possedute all’origine: è quindi riciclabile all’infinito. Per ottenere invece una tonnellata di vetro nuovo ci vogliono più di una tonnellata di sabbia, calcare e soda oltre ad una gran quantità di acqua, con effetti negativi sull’ambiente.
I contenitori vanno sciacquati prima di essere gettati. E’ importante togliere dalle bottiglie i tappi di ferro, plastica o sughero, fascette ed etichette.
In futuro si farà la raccolta del vetro dividendolo per colore.

Perchè raccogliere la carta in maniera differenziata?
Produrre una tonnellata di carta da materia riciclata permette di “salvare” 5 alberi, fa risparmiare 400.000 litri d’acqua e quasi 5.000 chilowattora d’energia.
L’ambiente non viene inquinato da tante fasi di lavorazione, con una riduzione dell’inquinamento dell’acqua del 60% e dell’aria del 15%. Inoltre il procedimento è più economico e la carta può costare di meno.
(Fonte: Assocarta)
La carta riciclata viene utilizzata per fare giornali quaderni e cartone.
Non lasciate che la carta si inumidisca prima della consegna: la carta diventa infatti più pesante e più difficile da trasportare. Non gettate nella campana perchè non si può riciclare la carta ricoperta da un sottile strato di plastificazione o di metallo (ad esempio i contenitori per il latte e per i succhi di frutta). Il risparmio energetico per 1 kg di carta che viene riciclata è pari all’energia di 17 lampadine tenute accese per 1 ora.

Perchè raccogliere la plastica in maniera differenziata?
Recuperare la plastica significa ridurre enormemente il volume dei rifiuti solidi urbani. Riutilizzare il materiale base permette di risparmiare energia, materie prime e ridurre le emissioni inquinanti nell’aria. Esistono almeno 50 diversi tipi di plastiche, tutte ricavate da materie prime quali petrolio, carbone e gas naturale. La maggior parte dei materiali plastici non è biodegradabile: per questo è molto importante non gettarli nell’ambiente. Inoltre se ogni italiano riutilizzasse, ad esempio, una busta di plastica al giorno, in un anno si risparmierebbero 200.000 tonnellate di petrolio.
(Fonte: ENEA)
Svuotate le bottiglie, schiacciatele e richiudetele per evitare che riacquistino volume. Eliminate le
etichette di carta prima di introdurre bottiglie e flaconi nelle campane.
Con 30 bottiglie di acqua minerale si può fare un maglione in pile derivato dalla trasformazione del PET.

Perchè raccogliere l’alluminio in maniera differenziata?
Riciclare una lattina di alluminio fa risparmiare circa il 95% dell’energia necessaria per estrarre il materiale base e riduce di altrettanto l’inquinamento atmosferico provocato dalla sua lavorazione. Per produrre una lattina partendo dalla materia prima occorre una quantità di energia 20 volte superiore a quella impiegata per riciclare la stessa quantità di materiale.
Riciclando l’alluminio si ha inoltre la possibilità di recuperare altri metalli, come ad esempio lo stagno, che il nostro Paese deve importare.
Schiacciate le lattine per diminuirne il volume. I contenitori devono essere per quanto possibile puliti. Ogni italiano consuma mediamente 30 lattine all’anno. Dal 1985 ad oggi sono stati raccolti e riciclati 4 miliardi e 200 milioni di lattine, che messe una sopra l’altra rappresentano una volta e mezza circa la distanza che divide la terra dalla luna.
(Fonte Consorzio Imballaggi Alluminio)

Raccolta differenziata oli esausti e grassi.
Gli oli sono tra le sostanze più difficili da smaltire. L’olio per motore usato va consegnato ai centri multiraccolta o alle stazioni di servizio vicino casa.

E’ sconsigliato il “fai da te” nel cambio dell’olio dell’autovettura con facili perdite di lubrificante nell’ambiente. Fate quindi molta attenzione: se gli oli vengono scaricati nei tombini o nelle fogne inquinano le acque e danneggiano gli impianti di depurazione, aumentando i costi da noi sostenuti per il loro funzionamento. Se vengono bruciati in modo illecito inquinano l’aria con sostanze molto dannose per la salute. Se dispersi nel terreno avvelenano piante e animali. Ogni volta che cambiamo l’olio del motore ne recuperiamo circa 5 kg, una quantità che, se dispersa in mare, formerebbe una chiazza nera grande come un campo di calcio.

Vincenzo Raimondi

Annunci

Una risposta a “Perchè differenziare i rifiuti!

  1. Le statistiche dicono che la raccolta differenziata dei rifiuti urbani è così suddivisa :
    Umido = 30%
    Carta = 22%
    Plastica = 10%
    Vetro = 5%
    Metallo = 3%
    Indifferenziata = 30%
    In realtà, quale è il rapporto peso/volume dei vari tipi di rifiuti ?
    In pratica, se l’automezzo ha un cassone di 1 mc , quanti kg. di umido potrà contenere ? oppure
    quanti kg di carta potrà contenere, ecc.
    visto che il conteggio si fa sempre a peso e non a volume e visto che gli automezzi hanno un volume limitato ?

    Conoscere questi dati è molto importante per adottare sistemi idonei per la raccolta differenziata seria.
    Grazie a quanti vorranno collaborare.

    Gianfranco Pistolesi

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...