Occhio alla matita.

Attenzione Calabresi, illusi da quella politica che sembra dimenticare che siamo la penultima regione d’Europa per lo sviluppo.. nonostante il fiume di denaro riversato.

Per l’incapacità di una classe politica che si regge sul clientelarismo – tradendo i mandati ricevuti dai calabresi – ad ogni livello. A partire dai piccoli comuni che non riescono a far partire la macchina amministrativa, dove gli amministratori curano il loro piccolo orticello per paura di perdere consensi o perché bloccati da promesse elettorali; mentre i partiti, se così si possono ancora chiamare, stanno a guardare senza considerare le vere esigenze del popolo e del territorio. Il risultato è che non si sanno utilizzare neanche i fondi per una seria rinascita del territorio. E’ chiaro che le colpe maggiori sono d’attribuire al governo regionale, dove le infiltrazioni mafiose dettano i parametri sulla ripartizione delle risorse, lasciando al palo una regione depressa e sull’orlo di un tracollo in caduta libera. Le famiglie sono indebitate e disperate; quei pochi che hanno la voglia e il coraggio di fare qualcosa di produttivo, s’imbattano in una giungla burocratica e il dispendio d’energia per poter “sbrogliare le matasse burocratiche” scoraggia l’iniziativa – a vantaggio degli “intrallazzoni” e venduti alla politica che sistemano i fatti propri a discapito della collettività – e i nuovi poveri preparano le valige per cercare fortuna da un’altra parte.

Italia nuova (movimento democratico meridionale) chiede uno scatto d’orgoglio per le prossime elezioni regionale, quello di dar credito a persone pulite e capaci, indipendentemente dai partiti dove sono collocati e bocciare i soliti faccendieri della politica, che arrecano danni alla nostra terra per interessi personali.

Il 2013 è alle porte e si salvi chi può, la cuccagna dei fondi europei sta per finire, calabresi sveglia o non ci salviamo più.

Vincenzo Raimondi

Annunci

2 risposte a “Occhio alla matita.

  1. Cara vincenzo siccome io credo che il popolo è sovrano,è propio da lì che deve iniziare il cambiamento.perchè finche c’è chi chiede per ragioni propiamente personali,c’è sempre chi offre per ragioni propiamente personali,e così si forma una mafia che non finisce più,e dove il più furbo non il più preparato ha dei vantaggi.
    caro vincenzo
    Io ti rispetto perchè nella nostra piccola comunità hai sempre fatto sentire la tua voce senza scendere mai a compromessi,e intrallazzi e solo per questo potresti essere un esempio per i nostri compaesani.

    Mi piace

  2. Cara Francesca, le tue parole mi fanno onore ed hai compreso a pieno il mio pensiero. Proprio perchè il Popolo è sovrano, come recita la nostra Costituzione, che bisogna innescare un’opera di sensibilizzazione per spronare e indirizzare le persone, di buona volontà, verso il cambiamento di cui abbiamo bisogno.
    Chiaramente, serve a ben poco cambiare il colore politico della nostra Regione, è questione di Donne e Uomini che ci vanno a rappresentare.
    L’attacamento alla poltrona è forte! Basta pensare che, ad ogni promessa e intrallazzo, un semplice consigliere tra stipendio segreteria ecc.. gestisce 100.000,00 euro mensile.
    I partiti oggi sono semplicemente specchietti per le allodole, attraverso i quali si fanno solo affari.
    Affinchè ho forza e idee farò sempre sentire la mia voce.
    Grazie, le tue parole mi incoraggiano.
    Vincenzo Raimondi

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...