San Sosti e Bra insieme per il Carnevale.

In occasione del Carnevale, l’Amministrazione Comunale di Bra ha invitato, lo scorso 6 febbraio, il gruppo folkloristico “A pacchianeddra sansustisa” ad esibire i loro costumi e i loro numeri per le strade della cittadina piemontese. L’invito ha rappresentato un momento di condivisione e rinnovo del rapporto di amicizia che c’è tra le due città gemellate. I membri dell’Amministrazione Comunale e il Sindaco, Bruna Sibille, infatti, hanno accolto cordialmente i rappresentanti della nostra cittadina: l’assessore Sirimarco Luigi e i consiglieri Ferraro Antonio e Presta Pietro per l’Amministrazione Comunale, la Cava Antonella per la Pro Loco “Artemisia”, Vitale Vincenzo per l’associazione teatrale “Pronto soccorso”, e naturalmente tutti i ragazzi e suonatori del gruppo folkloristico guidati da Ranuio Pasquale. Durante gli incontri istituzionali, i nostri rappresentanti, su citati, hanno omaggiato l’Amministrazione, il Sindaco, il conterraneo assessore di Bra, Borrelli Massimo e l’associazione “Sansostesi di Bra”, con doni che rappresentano la cultura e le tradizioni di San Sosti.

Di seguito, si riporta il discorso dell’assessore Sirimarco Luigi e tutte le foto dei momenti più rappresentativi della manifestazione.

R. R.

È STATO UN GRANDE ONORE ED UNA FORTE EMOZIONE PER ME RAPPRESENTARE LA MIA GENTE

DISCORSO DELL’ASSESSORE LUIGI SIRIMARCO DURANTE L’ INCONTRO ISTITUZIONALE CON LA GIUNTA DI BRA

Buongiorno a tutti i presenti.
Porgo un cordiale saluto da parte dell’Amministrazione Comunale di San Sosti, che in questa sede rappresento, così come porgo i saluti e le scuse del sindaco Michele Sirimarco che per problemi personali non ha potuto presenziare a questo incontro istituzionale.
Innanzitutto saluto il Sindaco Bruna Sibille, persona di grande spessore ed esperienza politica, tutto il Consiglio Comunale ed in particolar modo l’amico nonché Assessore, Massimo Borrelli, nostro conterraneo, che tanto ha lavorato per la buona riuscita di questo progetto. Ringrazio anche tutti i presenti, i cittadini intervenuti, le varie autorità, l’Associazione Sansostese di Bra, nella persona di Pino Calonico, e Angelo De Blasi, amico che più di una volta nel suo soggiorno a San Sosti ha contribuito nell’organizzazione di manifestazioni, tra le quali la più importante “A festa di Mulineddri”.
La volontà di intraprendere questo viaggio ed il rapporto di amicizia e collaborazione con la cittadinanza di Bra sono legati alle nostre comuni volontà di continuare questo progetto di accrescimento culturale e sociale e di aprire nuovi scenari di cooperazione che possano riguardare più settori, proprio attraverso il gemellaggio, importante strumento di sensibilizzazione politica, di mobilitazione e di interscambio tra Enti locali, ma soprattutto strumento grazie al quale si creano autentici legami di amicizia, di accoglienza e di confronto.
Quella tra San Sosti e Bra  è un’amicizia sincera e sentita perché diversi sono gli aspetti che ci uniscono: in primo luogo la fratellanza, la laboriosità dei cittadini, la sincerità nei rapporti, la vivacità dell’associazionismo, quella voglia di fare e quell’amore per la propria Terra e Comunità che è tipico della nostra gente.
Il gemellaggio è un passo per fornire la possibilità alla cittadinanza, ma soprattutto ai giovani, di rivolgersi verso altre realtà, diverse dalla propria, ampliando le proprie conoscenze e quelle della comunità, e quindi i giovani che sono il nostro futuro, assumono un ruolo fondamentale in questo progetto ed è sulle nuove generazioni che si deve investire.
Desideravo ringraziare anche a nome di tutti i cittadini di San Sosti, delle associazioni Pro Loco “Artemisia”, Pro Italia, Gruppo Folkloristico “a Pacchianeddra sansustisa” e gruppo teatrale “Pronto Soccorso”, tutta la cittadinanza di Bra per la gentile e calorosa accoglienza ed ospitalità offerte. Con particolare riguardo ed affetto rivolgo un saluto ai cittadini nostri conterranei che vivono a Bra, i quali nonostante i chilometri che ci separano portano San Sosti nel cuore e sono rimasti ancorati quasi quanto il sansostese del posto o ancora di più, alle nostre tradizioni.
Un grande ringraziamento va rivolto, con tanta  gratitudine  a chi ha dato impulso a questo incontro, Fabio Curti e Peppe Manassero, referenti dell’Ufficio Turistico del Comune di Bra, i quali hanno permesso che la tradizione folkloristica sansostese si esibisse nella vostra cittadina, che con tutta sincerità sentiamo anche nostra.

Grazie a tutti.

LUIGI SIRIMARCO

Clicca sulle foto per ingrandirle

Il momento dei saluti..

prossimamente saranno aggiunte altre foto

Annunci

32 risposte a “San Sosti e Bra insieme per il Carnevale.

  1. sono un cittadino di San Sosti che ormai vive da 30 anni a Bra.
    Se a Bra non fosse salito il gruppo folk da noi invitato, l’amminisrrazione comunale di San Sosti non sarebbe mai salita a Bra!
    Questo me lo chiamate gemellaggio?
    Ma che amministratori avete a San Sosti!
    Quante chiacchiere.

    Mi piace

  2. GEMELLI DIVERSI

    Da quanto vedo sulle foto il sindaco di Bra era comunque presente all’incontro,quello di San Sosti forse gemellava con la Romania!!!poveri noi,sempre piu’ giu’!!!

    Mi piace

  3. Certo, da apprezzare l’iniziativa, da ringraziare l’amministrazione comunale di Bra, ma penso che sia opportuno spendere due parole sulla faccia negativa della medaglia e cioè quella indossata dal nostro Paese. Non penso che sia stato opportuno far si che ad indossare la fascia tricolore fosse l’amico Luigi, le cui parole certo hanno il solito buon valore morale, ma in quel momento non poteva e doveva fare alcuna vece. E il Sindaco dov’era? Il Vice? Spariti? Scomparsi? Ennesima figura…. E poi, l’amministrazione di Bra, che bisogna ringraziare e lodare per l’invito, non penso abbia anche finanziato la spedizione sansostese. Quindi, siccome ci saranno state sicuramente spese ingenti, da quale capitolo finanziario sono state prese? Cosa è stato pagato e per chi? Dalle foto si vedono solo tre rappresentanti dell’amministrazione, e per gli altri? Sicuramente si saranno autofinanziati, perchè così era giusto. Ed ancora, sono stati interpellati tutti i sansostesi per chiedere a chiunque se volesse o meno partecipare alla spedizione a Bra? Perchè non chiedere ad esempio allo scrivente, che a Bra ha diversi amici, se avesse avuto piacere ad andare? No è? Era una cosa tra amici….. Vedete, anche cose belle e di un certo valore etico e morale, dimostrano ancora una volta la negatività che regna nel nostro paese. Caro amico Luigi, bella è l’iniziativa, certo importante il tuo impegno, ma non tralasciare aspetti importanti, che basta poco per completare l’opera. Saluti agli amici di Bra, e comunque spero, che in futuro il cordone che ci lega a Bra diventi davvero forte, intenso, e soprattutto indelebile.

    Mi piace

  4. Ebbene si,le spese se l’e’ accollate l’amministrazione di Bra e il comune di San Sosti non ha speso una sola lira,ti va bene caro insinuatore?prima di fare illazioni fuori luogo,informati,perche’ viaggiare informati e’ piu’ sicuro.Poi tu caro insinuatore sei uno che balla quindi siccome a ballare e’ andato il gruppo folk,gentilmente invitato dal comune di Bra,di te non si sentiva proprio il bisogno!!!

    Mi piace

  5. vitale vincenzo

    caro cittadino di san sosti che risiedi a bra…..!! ti devi ricordare che quando ci sono incontri istituzionali ,in questo caso di gemellaggio tra il nostro comune e quello di bra indipendendemente da chi organizza il viaggio, non centra niente dare il merito a chi ha organizzato il pulman, non facciamo i bambini…! anche se l assessore Sirimarco si è fatto a quattro per andare a questo incontro. Ma era suo dovere di amministratore rappresentare la nostra comunità visto che il sindaco per motivi di salute non è potuto andare. ma il punto non è questo caro cittadino di bra….! Luigi ha rappresentato brillantemente San Sosti ,ha portato col cuore un messaggio di amicizia e di affetto a tutta la comunità sansostese che vive a bra al sindaco e tutta l’amministrzione di maggioranza e minoranza, che a sua volta hanno ricambiato con la nostra comunità. Il gruppo folk è stato grande nel rappresentare con canti e balli la nostra terra ,quindi caro cittadino di san sosti che vivi a bra ,non vedo che centrano questi meriti che dici tu!

    Mi piace

  6. io trovo che luigi ha rappresentato degnamente il comune di san sosti. è un ragazzo che si mette in discussione e quindi degno di tutto rispetto. trovo invece sgradevole le continue polemiche di qualcuno: se uno fa viene criticato; se non fa criticato comunque… decidetevi.

    Mi piace

  7. E’ il male che afflige noi sansostesi,invece di essere orgogliosi che un giovane come Luigi,onesto,attaccato come pochi al suo paese,abbia rappresentato l’amministrazione comunale,si fanno insinuazioni.Come sempre si tratta per lo piu’ di persone insoddisfatte e pregne di cattiveria.Quella stessa categoria di persone che come dice Carmela,sparlano e straparlano su ogni iniziativa che qualsiasi cittadino volenteroso intraprende.Smettetela e mettetevi anche voi in gioco,cosi’ potremo valutare le vostre straordinarie capacita’!!

    Mi piace

  8. Cara Carmela ormai non mi meraviglio più dei tuoi commenti perchè non hanno più senso, quindi leggerli e commentarli non ha senso ancor di più. Io non ho criticato Luigi, ma certo leggere il mio commento con occhi da diavolo fa lo stesso effetto di quello carpito da te e da quell’altro insignificante anonimo che si vergogna di mostrare il proprio viso restando anonimo dietro la sua stessa vergogna. Chi non si mostra non merita neanche parole…Io non ho insinuato alcunchè, ho solo voluto far capire che ormai l’amministrazione comunale di San Sosti pende dal caro Luigi, che io apprezzo, ma che non deve senitrsi il paladino del nostro paese, perchè rischia il posteriore per gli altri. Si mostra a favore dei fantasmi… E poi io e Luigi abbiamo parlato di persona e chiarito, e lui mi ha ammesso la verità: cioè che neanche l’ha letto il mio commento, ma gente senza scrupoli e senza faccia gli è andato a riferire che Fabio Novello aveva parlato male di lui. Non è stato pubblicizzato il viaggio a Bra, è questo non è stato corretto perchè chiunque avrebbe potuto accettare l’invito e recarsi a salutare i nostri concittadini. E poi ancora il commentatore anonimo, per come ha scritto, è stato uno dei componenti della spedizione a Bra, e questo ancora di più deve far capire all’amico Luigi le capacità di qualcuno di quelli che lo hanno circondato in quel viaggio. Questo è ormai San Sosti. Io non gioco a calcio con un amico e poi taglio alle sue spalle… forse chi ha commentato male il mio articolo lo fà di mestiere. Uno non so chi sia, ma una la conosco bene ed in effetti ha già mostrato tutto di se, almeno politicamente…. Cari commentatori senza senso, ricordate che prima di aprire la bocca bisogna mettere in moto il cervello, naturalmente se ne si è in possesso… Vedete, come è bello ballare, anche chi non azzecca un passo può scendere in pista….

    Mi piace

  9. siamo alle solite….! critiche distruttive e non costruttive! l’uno contro l’alrto o tutti contro tutti questo è ormai il motto di noi Sansostesi! ma voglio tralasciare tutto ciò ed esprimere il mio personalissimo parere su alcuni punti dei commenti riportati e sui 2 giorni trascorsi insieme a quanti sono venuti fino a Bra. Per prima cosa il tema “Luigi Sirimarco”! Ebbene come al solito il ns Luigi si è comportato da “Signore” sia nell’incontro ufficiale avvenuto nella sala consiliare del Comune di Bra, dove ha manifestato il vero carattere del Sansostese, Educato, simpatico sincero schietto ed un pò emozionato, ma anche preparato e capace di affrontare qualsiasi situazione, e sia fuori dai riti cerimoniali dovuti tra due Comuni Gemellati. il secondo punto sul quale vorrei esprimere il mio modestissimo parere è “il Sindaco” di san Sosti… effettivamente tra due comuni gemellati, al primo incontro ufficiale dopo il cambiamento dell’amministrazione comunale, sarebbe stato più opportuno ed elegante si fosse presentato Lui, ma evidentemente ha avuto altri impegni improrogabili (!!??). E’ andata bene così, in fondo ha rappresentare San Sosti Vi era qualcuno al quale faceva veramente piacere essere li per tutti i vari motivi che possono esistere in situazioni del genere. 3° punto (che non è una critica)concordo pienamente quanto detto da Fabio sul fatto di non aver pubblicizzato questa trasferta, perchè tutti hanno il diritto di poter partecipare ad eventi simili, in quanto non era solo una trasferta del gruppo folk, ma anche un incontro ufficale tra due comuni gemellati. Per cui visto che “il passato” insegna…. la prossima volta sprechiamo anche un solo foglio affisso alla bacheca comunale in modo che chiunque possa partecipare. Infine voglio ringraziare quanti hanno partecipato, perchè, per chi è costretto a vivere lontano dalle persone con le quali è cresciuto è sempre bello ritrovarle e condividere con loro anche un solo giorno o una singola serata….. ci fa sentire a CASA. Per cui non critichiamo , ma facciamo in modo che tutto ciò si rafforzi sempre di più perchè credetemi è importante, costruttivo e ci regala un po di gioia….

    Mi piace

  10. vincenzo calonico1970

    Ahi Fabio;
    dimentichi che con Luigi non solo avete giocato a calcio, ma fattore di estrema importanza consiste che avete trascorso l’infanzia e la giovinezza sempre insieme; a tal proposito ti sfuggono tutte le giornate trascorse, Tu alla tastiera e Luigi alla batteria.
    Meglio di Te, di Me, di Santino, non credo che possa possa esistere una persona che possa conoscere Luigi in un modo così approfondito. Cosa si può dire!? Che non sia una persona spontanea, allegra, educata, sincera, attenta, onesta, cordiale, sensibile ma nello stesso tempo seria e scrupolosa, profonda etc. …

    E poi sai che ti dico?
    E’ stato meglio che a Bra sia stato il nostro amico a rappresentare San Sosti con i suoi valori sociali e morali che tutti invidiano.

    Ciao e saluti in famiglia

    Mi piace

  11. Pasquale Andropoli

    Secondo un mio parere visto che a rappresentare San Sosti sia stato il ns. amico Luigi, non è opportuno fare commenti con critica, in quanto credo invece sia meglio apprezzare e valorizzare, visto che trattasi di una figura nuova e soprattutto giovane.
    Le critiche certamente non sono costruttive per la crescita del ns. paese, pertanto mi rivolgo a tutti gli amici (è soprattutto ai Giovani) di SanSosti che vivono le problematiche del paese di cambiare volto allo stesso e non mantenere quella cultura di sempre, cioè la critica, la retorica e l’ipocrisia). Infine mi rivolgo a Luigi è dico di continuare a far si che il ns Paese progredisca e migliori sempre di più in tutti i punti vista, perchè le persone attive e dinamiche come Te sono invidiate da tutti.
    Colgo l’occasione per inviarTi un saluto affettuoso è ricordarTi che anch’io ho trascorso l’infanzia con Te giocando a pallone (davanti u comuni) è di aver fatto parte qualche volta )come cantante) insieme agli amici Vincenzo, Santino e Fabio che saluto, nel complesso dell’amico Elio Ferrari.

    Saluti a tutti.
    Pasquale Andropoli

    Mi piace

  12. Caro Osvaldo, vedo che qualcuno ha capito il senso del mio intervento, che certo non voleva intaccare in alcun modo Luigi. Ti ringrazio e spero di vederti presto tra noi. Caro Vincenzo, la mia infanzia trascorsa con voi resta un ricordo indelebile nella mia mente e nel mio cuore, quindi non certo potrei mai andare contro di voi. Non ho mai parlato male di voi, e se vi ho contestato qualcosa, l’ho fatto sempre di persona; con te nell’ambito politico (vds scorse elezioni) e con Luigi l’altra mattina a San Sosti. Io non parlo dietro e non mando a dire le cose da altri, e non venirmi a dire che ho criticato Luigi, perchè non saprei farlo. Altri invece, leggendo il mio commento, ed avendo una capacità celebrale scarsa, ha avuto l’accortezza di andare a dire a Luigi che avevo scritto contro di lui. VERRGOGNA!!!!!!! Ho scritto, e gli ho detto di persona, che lui è da plauso, sta dando vita, nel suo piccolo, al nostro paese, ma che nel contempo non deve compiere azioni che possano portare elogi per altri che sono fantasmi, che sono assenti in tutto e per tutto. Ecco perchè la sua presenza aveva senso ma quella fascia no. Luigi per nessuno ha rappresentato l’amministrazione, e lo sappiamo, ma ha rapresentato se stesso, i suoi amici e noi sansostesi che abbiamo ancora dei valori legati a certe cose belle come questo gemellaggio. Ecco perchè poi avrei voluto più pubblicità, per recarci in molti a Bra, divertirci in. Voi certo sieme e magari farci anche una suonata e una contata inseme noi Vincè. Siete stati rappresentanti significativi della nostra comunità, ma come si dice: l’unione fa la forza”. Ti saluto caro Vincenzo e ricorda: “il suono delle mie tastiere, del tuo basso, della batteria di Luigie delle chitarre di Santino e di Elio, sono, e resteranno per me, la migliore musica che le mie orecchie abbiano mai sentito. Saluti anche a casa

    Mi piace

  13. Chiedo scusa per alcuni erroti di scrittura, ma la stanchezza ed il sonno ne sono stati causa..saluti a tutti

    Mi piace

  14. vincenzo calonico 1970

    Non ti crederei nemmeno se ti sentissi parlare male di luigi o di tutti noi che abbiamo condiviso tutto nella giovinezza.

    Il tuo chiarimento, ovviamente non per noi, l’ho ritenuto doveroso e nello stesso tempo straordinario per persone che magari non ricordano i rapporti inconfutabili con Luigi.
    Bravo, adesso inizio a riconoscerti.
    Ci vediamo in paese quando vieni.

    Mi piace

  15. Caro Vincenzo, non devi riconoscere Fabio dal suo commento, bensì dovresti riconoscerlo senza che lui esterni parole, senza che si esprima e soprattutto dovresti sapere quello che pensa, se davvero sei cresciuto insieme a lui. Tu sei uno dei pochi che ogni cosa che fa, la fa solo perchè ha intenzione di aiutare qualcuno, e sai, dentro te, e di questo ne abbiamo parlato, che se qualcuno parla di te, con senso negativo, ha spazio solo perchè può sempre far risaltare il fatto che tu svolgi il tuo lavoro nel paese dove vivi e che ti ha cresciuto, situazione che fa si che possa prendere vita, il famoso legame: “amici-nemici”. Ci vedremo sicuramente in paese, e ricorda che quando qualcuno cerca di dare significato diverso alle mie idee, o a quelle di chi ragiona come me, e soprattutto cerca di screditare chi, come me, parla senza peli sulla lingua, generando problemi tra me ed i miei amici, lo fa solo per invidia, per astio e sopattutto perchè non ha un c….zo da fare. Ciao ed a presto

    Mi piace

  16. Cittadino di San Sosti a Bra

    Carissimo Vincenzo Vitale, forse le mie parole non le hai gradite, ma come me la pensano il sig. Fabio, Osvaldo e chiunque conosce la situazione di San Sosti e di Bra.
    é vero, bisognerebbe pubblicare un manifesto quando ci sono queste belle iniziative, ma purtroppo il comune di San Sosti non ha i soldi per farlo, bisognerebbe impegnarsi di più per far si che il Gemellaggio non resti solo un documento solo per dire San Sosti è gemellata con Bra, ma questo il comune non ne ha la forza e la capacità, ma la cosa ancora più importante è che al primo incontro istituzionale il Nuovo e sottolineo Nuovo sindaco,si sarebbe dovuto liberare immediatamente dai suoi impegni e toglire l’Asso dalla manica per poter essere presente a Tale evento.Ma così non è stato ed è un po vergognoso.
    E’ da ammirare il nostro amico Luigi Sirimarco nell’impegno tenuto e completato di rappresentare l’amministrazione a Bra, di persone come lui ce ne sono normai poche.
    Rimboccatevi le maniche perchè non si amministra in questo modo. parlare di lavoro, anzi sperare che il gemellaggio porta lovoro è sbagliato, ma molte persone la pensano così bisogna credere nei giovani e i Giovani devono essere un po più volenterosi e costruirsi un futuro.
    Signor Vitale Vincenzo da questa mia analisi ti sembra giusto quello che è stata la trasferta a Bra? Se il tuo sindaco si sarebbe interessato al gemellaggio, non dico la sua presenza, ma almeno si sarebbe potuto mettere in contatto con il Comune di Bra e divedersi la differenza. E ti ricordo che noi non siamo bambini siamo persone come te ma che lavoriamo sodo per portare il pane a casa.

    Mi piace

  17. Mario Rimola

    Cari amici di San Sosti, innanzi tutto Vi invio i miei più cari saluti. Anch’io mi sono recato a Bra il 6/2 scorso per salutare i compaesani arrivati per Carnevale, fra i quali i miei nipoti e il caro Luigi Sirimarco, persona piacevole ed educata. Purtroppo per Voi, vi assicuro che non si è trattato nè di gemellaggio, nè di amicizia verso i Sansostesi. Chi Vi ha invitato è stato semplicemente l’attuale Sindaco di Bra, la Sig.ra Sibille, P.D., per pura propaganda elettorale in quanto in Piemonte a fine marzo si terranno le elezioni regionali, con lo scopo quindi di ingraziarsi i Sansostesi residenti in Bra. Vi assicuro che la stessa è una anti-meridionalista convinta. Ha fatto benissimo il buon Michele Sirimarco a non partecipare alla “gita”. Un salutone e a presto.

    Mi piace

  18. Fabio Novello

    Addirittura…. che fine… Grazie per l’informazione caro Rimola, ma penso che ormai la politica sia affondata nel ridicolo. Giusto?

    Mi piace

  19. Ora si capisce perchè ormai il “non”,- sottolineo non perchè ormai si sente superiore a tutti, -SanSostese Massimo Borrelli quando sente che ci i sansostesi a Bra “Sinni Scappa e non si fa vidi”, detto alla paesana. Chi pratica con lo zoppo, zoppica anche lui. E posso garantire che ogni volta che si organizza con gli amici dell’associazione dei sansostesi a Bra, è sempre lui a sputtanare tutto.

    Mi piace

  20. Mario Rimola ci è debitore di ulteriori spiegazioni.

    Aspettiamo di conoscere da Mario Rimola, che se non andiamo errati abita a Torino, quali sono i dettagliati motivi per i quali secondo lui la signora Baille PD è “antimeridionalista convinta”.
    Naturalmente aspettiamo di apprendere per la stessa ragione quali sono i meriti attribuiti a Michele Sirimarco per essere considerato dallo stesso “buono”.
    Mario Rimola ci snoccioli i fatti. I soli aggettivi “antimeridionalista” e “buono”utilizzati in maniera disinvolta servono solo ad approfondire i solchi del pregiudizio ed a tessere lodi immotivate.
    Il fatto che con tanta puntigliosità Mario Rimola affermi poi che Sibille è del PD nasconde forse le sue simpatie per gli “antimeridionalisti” per eccellenza ….i leghisti.

    Ciccio Franco

    Mi piace

  21. EROI DI ALTRI TEMPI...o dei nostri?

    e bravo a Rimola;
    adesso speriamo che il cavallo bianco di Napoleone non è nero; altrimenti molte verità si capovolgeranno.
    Bra (CN) e San Sosti (CS) NON MERITANO TUTTO CIO’ CARO RAFFAELE,
    TIENI IL TUO BLOG DI PARTE LONTANO DA QUESTE RIDICOLE VICISSITUDINI.
    Come mai a distanza di tanti giorni e, in un momento come questo, esce fuori una nuova polemica? questi artifici, hanno un disegno preciso? e poi perchè non pubblicare i nomi della REDAZIONE DEI GIOVANI?
    cIAOOOoooooo.

    Mi piace

  22. Non avrei voluto aggiungere ulteriori commenti a quanto gia’ espresso, perche’ ritenevo di aver toccato un po’ tutti punti di discussione, ma dopo l’intervento del sig Rimola non posso esimermi dal farlo! Caro sig Rimola su quali eventi, comportamenti o manifestazioni in pubblico dell’attuale sindaco di Bra Sig.ra Bruna Sibille prende spunto per quanto da lei affermato? Se non sbaglio Lei non risiede a Bra, quindi non penso conosca bene,o almeno non quanto noi, con quanto impegno conduce questo suo mandato la SIGNORA Bruna Sibille e con quanta disponibilita’ ascolta i suoi cittadini a prescindere se siano piemontesi o calabresi o altro ancora!   Antimeridionalista….? Caro sig Rimola si sbaglia alla grande! Se lo lasci dire da chi la conosce! Per quanto riguarda poi il volersi “ingraziare” come dice lei il voto dei sansostesi per la regionali…beh! anche su questo mi informerei al suo posto, visto che e’ candita la moglie di un ns paesano (presidente dell’associazione dei sansostesi) e per la quale tutti insieme stiamo portando avanti la campagna elettorale!          

    Mi piace

  23. Mario Rimola

    Caro Sig. Osvaldo, innanzitutto, per non essere frainteso, vorrei chiarire che la mia non voleva essere una critica personale alla Si.ra Sibille (forse sono stato troppo specifico e me ne scuso) ma volevo rivolgermi genericamente a tutti i politici del Nord, sia di Destra che di Sinistra, che strumentalizzano la buona fede di noi Meridionali in questi appuntamenti elettorali. Le assicuro che in questi periodi ricevo telefonate per riunioni e cene da associazioni di calabresi,che neanche conosco..
    Il mio Le sembrerà un qualunquismo esagerato, ma purtroppo in questi 50 anni, in cui ho vissuto qui al Nord e mi sono anche interessato di politica, ne ho viste di tutti i colori e devo dirLe che sono disilluso e schifato.
    Ho trovato però quantomeno strano, e me lo consenta, l’invito del Gruppo Folcloristico in questo periodo invernale, guarda caso elettorale, come in altre occasioni in passato di identici avvenimenti.
    Se poi i rapporti con il Sindaco di Bra sono quelli che Lei mi ha prospettato, sono contento per Voi e Vi auguro tutte le migliori fortune.

    Mi piace

  24. SIAMO MORTI!!!

    Gran parte dei commenti letti sulla trasferta di Bra fa’ accrescere in me la senzazione che SIAMO MORTI,LO SIAMO DAVVERO!!cari amici commentatori com’e’ possibile che una cosa cosi’ semplice come un incontro tra due comunita’unite dal fatto che in entrambe vi e’ la presenza di numerosi cittadini sansostesi,possa scatenare in voi tutta questa confusione mentale,a tal punto da trovare cavilli,postille,ma,se,perche’,quando,in che modo,perche’ lo ha fatto,perche’ non c’era,antimeriodionalismo,antisansostesi,sindaco fantasma,ecc..ecc…?SIAMO MORTI e voi continuate a sputare veleno e sentenze,supposizioni e sospetti,SIAMO MORTI,e voi non riuscite a trovare in una qualsiasi iniziativa qualcosa di buono e costruttivo,SIAMO MORTI e voi…………!!!
    il bello che a sputare sentenze e sospetti su una cosa cosi’ genuina(vi invito a guardare la foto dell’amico Luigi),siano persone adulte vaccinate e a primo acchitto sertie e affidabili!!!CAMBIAMO TESTA SANSOSTESI DI SAN SOSTI DI BRA DI TORINO DELL’ARGENTINA E DI TUTTO IL MONSDO,ALTRIMENTI LA MORTE SARA’ CERTA!!sono con te Osvaldo e ti dico in bocca al lupo per la candidatura del nopstro compaesano,certo che ogni sansostese deve essere sostenuto e non criticato ingiustamente!!

    Mi piace

  25. Ormai non vale più la pena far polemiche...

    …perchè?
    L’amministrazione comunale non c’è più…il comune di san sosti sarà commissariato.
    Grande delusione per noi tutti cittadini.
    Che vergogna!

    Mi piace

  26. Alì Babà e gli 8 ...........

    Ma che novità?
    Tutti sapevano,tutti aspettavano….povero Mike!
    Non delusi ma, contenti per la legalità.

    Mi piace

  27. TRE GRADI....

    Se proprio dovete farlo fatelo fra sei ,sette ,otto o nove anni,perche’ i tre gradi di giudizio richiedono cosi’ tanto,ma tanto tempo!!!nel frattempo fatevi un solitario,magari na briscola,cosi’ passate il tempo.San Sosti e’ stata occupata per oltre vent’anni dal capo oppositore ed e’ stata liberata appena sette mesi fa,per cui dormite sonni tranquilli……………………….

    Mi piace

  28. Alì Babà e gli 8 ...........

    Sei un/una …… piccolo/a piccolo/a piccolo/a e non vedi che al di la del tuo nasino;
    meglio michele e la sua gang o la legalità,
    perchè non ha vinto l’opposizione, come erroneamente scrive Raffaele ma, l’intera Città di San Sosti ONESTA e LAVORATRICE, quella che per tirare avanti la famiglia suda sette camice, quella che per pagare debiti al Comune (ICI/SPAZZATURA/ACQUA..) si fa un mutuo che paga a rate, quella che la mattina si sveglia presto, quella che non si china davanti a nessuno, quella che aspetterà i tre gradi, come dici TU, lavorando come sempre andando avanti senza ringraziare a nessuno.
    Intanto il sindaco deve prendersi questa ennesima pillola, poi magari parte in Brasile, Cuba, Romania, ecc. Buon Viaggio, le valige sono pronte, by by mike.

    Mi piace

  29. TRE GRADI....

    Ei piccolino o piccolina,prima di esultare informati,informati bene peche’ tra chi ha votato Michele c’e’ tanta gente che si alza ancora prima di te,lavora sicuramente piu’ di te e che aveva le tasche piene dei soliti noti che hanno distrutto San Sosti per oltre vent’anni.Informati perche’ Michele i debiti li ha pagati e lo dimostrera’ in appello,quello che non possono dimostrare i vecchi amministratori se hann0 fatto qualcosa di buono per San Sosti,perche’ lo
    hanno raso al suolo!!ne vedremo comunque delle belle in futuro,sicuramente da adesso in poi ognuno rispondera’ dei suoi misfatti,basta col buonismo,paghi chi ha distrutto San Sosti!!

    Mi piace

  30. Fabio Novello

    Mi sembra l’aula di un Tribunale, difensori ed accusatori….Così si rinasce? Nooooooo

    Mi piace

  31. Ecco perche’ siamo morti,perche’ invece di pensare al bene del paese,ci si mette l’un contro l’altro,e il paese sai che fa’,indebolisce,muore e se ne va!!!e voi continuate a pendere dalle labbra di vecchi volponi che hanno distrutto San Sosti,che considerano il comune come qualcosa di proprio e non di tutti, che non vorrebbero mai rinunciare a quel piccolo,miserabile,povero e squallido posticino di potere effimero…….SIAMO MORTI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Mi piace

  32. Massimo Borrelli

    Buongiorno a tutti,
    è la prima volta che scrivo su questo giornale interattivo e voglio complimentarmi con il direttore che attraverso queste pagine ci da’ la possibilità di informarci rispetto a quanto succede a San Sosti. Purtroppo però, sono costretto a scrivere per rispondere alle assurde parole scritte da signor Mario Rimola e soprattutto da un anonimo che non ha neanche le “palle” di firmarsi ma sono di sparare “cazzate” sul sottoscritto.
    Il signor Rimola scrive che il Sindaco Sibille avrebbe invitato i Sansostesi perchè imminente la campagna elettorale per le regionali e quindi per ingraziarsi i sansostesi. Innanzitutto voglio ricordare che nessuno dell’Amministrazione Sibille è candidato alle regionali, anche se tutti noi stiamo correndo per evitare che possa diventare presidente un certo Roberto Cota che è della Lega, partito forse simpatico al signor Rimola, partito che non mi sembra sia pro-meridionali ma che anzi ancora oggi vede al proprio interno personaggi che vanno in giro a fare la campagna elettorale dicendo di essere convinti antimeridionalisti.
    Quello che dovrebbe, secondo rimola, essere il Sindaco Sibille! ma di cosa parla il signor Rimola, conosce forse la storia, i percorsi i trascorsi di Bruna Sibille? Forse no, e allora meglio sarebbe tacere. proprio ieri sera Bruna SIbille, ad una cena con una ventina di Sansostesi, ci ha raccontato come negli anni 67-68-69 in avanti, con un gruppo di amici al pomeriggio si trovavano presso una struttura per far fare i compiti ai bambini che avevano qualche difficoltà o semplicemente non potevano farli a casa perchè i genitori erano a lavorare. con questo sistema avevano anticipato quello che sarebbe stato in futuro il dopo scuola! il 90% di questi bambini era figlio di meridionali. per non raccontare tante altre cose che sempre questo gruppo di persone faceva in quegli anni per aiutare persone bisognose e vi assicuro che la gran parte arrivavano dal sud.
    Lo fa il Signor Rimola come aveva definito un rappresentante della Lega di Bra il gemellaggio Bra/San Sosti: “Una polpetta avvelenata” che avevano dovuto digerire.
    Quindi caro signor Rimola se dovesse capitare di nuovo a Bra la inviterei volentieri ad incontrare Bruna Sibille in modo tale da farle raccontare direttamente queste ed altre cose.
    Per quanto riguarda il personaggio anonimo voglio semplicemente dire che in quei giorni il sottoscritto era impegnato per un importante incontro di lavoro, ma non ha mai fatto mancare la proprio presenza nei momenti fondamentali della giornata! in mia assenza l’Associazione Sansostese si è messa a disposizione dell’intero gruppo.
    e poi voglio aggiungere che proprio il sottoscritto ad agosto ha chiesto al vostro sindaco (che mi auguro possa chiarire la propria situazione al più presto) di poter riprendere con convinzione i rapporti con le due amministrazioni (potete chiedergli se credete). in una settimana in occasione del Carnevale abbiamo convintamente concordato e organizzato la vostra visita. il resto sono solo parole. Io mi occupo di fare i fatti!!!!!
    Viva San Sosti e Viva Bra!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...