Un po’ di San Sosti durante la tragedia di L’Aquila.

Di Raffaee Rosignuolo

L’evento di L’Aquila ha lasciato in molti tanta tristezza e dispiacere per le famiglie tragicamente spezzate e per le persone violentemente strappate agli affetti e alle loro abitudini quotidiane. Nel precedente articolo, tutto ciò lo abbiamo voluto, discretamente, ricordare attraverso la poesia di Angelo Maranò. Oggi, invece, vorrei chiudere il capitolo “Sisma di L’Aquila” – per lo meno su questo giornalino virtuale – evidenziando un lato positivo emerso dall’immane tragedia. Quello che voglio far risaltare è che alcuni esseri umani, dal cuore generoso, riescono a trasformare tragedie come questa in momenti di grande solidarietà ed esemplare comportamento morale.

Pertanto, un nostro paesano, Antonio Fasano, è fra queste persone che, in modo silenzioso, ha contribuito ad aiutare la popolazione di L’Aquila nei momenti più bui della tragedia; è stato due mesi nel campo di Monte Reale prestando opera di volontariato con la Protezione Civile di Castrovillari, occupandosi di 1200 Aquilani sfollati e accampati nella tendopoli “Monte Reale”. Antonio Fasano, da sempre impegnato in varie missioni all’estero con L’Esercito Italiano, come in Polonia e nei maggiori aeroporti italiani per contrastare il terrorismo, si è messo a servizio della collettività con passione e dedizione, secondo il proprio ruolo militare e non.

Ci racconta: “A L’Aquila, ho trovato un mondo fatiscente, gente disperata, ma molto calore umano. Mi hanno assegnato la tendopoli del campo Monte Reale e ho provato da subito il disagio che quei poveretti erano costretti a vivere, perchè dovevano fare i conti con una nuova realtà: quella delle tende e quella della convivenza forzata. La tenda non è un posto accogliente, non è un luogo ospitale, ma in quel momento rappresentava l’unico riferimento per molte famiglie e un rifugio per difendersi dal freddo e dalla pioggia. Ho capito subito che non era come stare in una casa, che quelle persone erano fortemente penalizzate e costrette a vivere così. Allora, ho cercato di familiarizzare mettendomi a loro servizio, vivendo con loro e come loro, sopportando tutte le difficoltà possibili, come il freddo di notte e il caldo insopportabile di giorno, le continue scosse, il lavarsi poco e non poter usufruire di un confortevole bagno. Grazie al mio carattere facilmente accomodante, sono riuscito ad adattarmi senza problemi e a socializzare con tutti. Ho giocato con i bambini, ho scherzato con gli adulti e fatto compagnia ai nonni, ho cercato di svolgere al meglio anche il ruolo di controllore del campo registrando le uscite e le entrate della tendopoli per proteggere le persone e le loro cose, anche in piantonamento notturno. Mi sono impegnato al massimo nel portare aiuto e conforto, ma, purtroppo, bisognava convivere con le continue scosse che, come fantasmi, spaventavano e gettavano nello sconforto tutti. La mia missione doveva durare circa un mese, ma, alla fine, non ho potuto resistere alla manifestazione di affetto di quella gente e, quindi, ho scelto di restate per un ulteriore mese. Porto nel mio cuore, in particolare, due persone: zia Zacinta di 87 anni e Marco di pochi mesi (vedi foto), il più piccolo della tendopoli. Non mi sembrava giusto abbandonarli e quindi, con immenso piacere, ho avuto il permesso di restare per un altro mese con loro.  Così, è nato un rapporto di amicizia che dura ancora; infatti, mi sento spesso per telefono con diversi Aquilani che presto andrò a trovare, sperando di vederli sistemati al meglio”.

Conosco Antonio da quando era bambino e, da sempre, ha manifestato il desiderio di indossare una divisa per mettersi al servizio della comunità ed aiutare chi ne ha bisogno. Oggi, è membro di prestigiose Associazioni; oltre che della Protezione Civile e della Misericordie, anche dell’Associazione Nazionale Carabinieri di San Marco A., a disposizione del Presidente G. Quercia, e presta servizio di volontariato sul nostro territorio dando grande aiuto alle forze militari nel mantenere l’ordine pubblico.   

Antonio, grazie alle sue attività svolte a L’Aquila, è stato convocato a Roma, per la fine di questo mese, con altri del gruppo, alla presenza del Presidente della Repubblica, per ricevere la medaglia al valore civile: notizia che ci rende felici e orgogliosi di averlo come amico e paesano. Auguri, Antonio!

Annunci

37 risposte a “Un po’ di San Sosti durante la tragedia di L’Aquila.

  1. Questa Pasqua appena vissuta ci insegna l’amore per l’Altro e il rispetto per il Sacrificio!
    Non c’è periodo dell’anno migliore per congratularci con Antonio e con chi, come lui, sceglie di donare parte di se per il mondo!

    Caro Antonio, nel congratularmi con te per questo riconoscimento che presto riceverai e per quanto hai già fatto, ti auguro di cuore che la luce del Risorto possa illuminare sempre ogni tuo gesto e ogni tuo pensiero, affinchè siano sempre gesti ispirati solo da una sincera gratuità!
    Ti abbraccio!

    Mi piace

  2. francesco quercia

    Ce ne vorrebbero tantissime di gente come Antonio. Anche io nel terremoto d’Irpinia sono stato con la CGIL a portare aiuti a quelle popolazioni devastate con i morti sulle vie e tante bare allineate. Peccato che sulle gesta eroiche di questi cittadini c’è sempre lo zampino degli sciacalli, non quelli che rubano per fame, ma quelli che approfittano di queste tragedie per fare soldi a palate con appalti e super appalti d’oro.(L’Aquila insegna)!!??

    Mi piace

  3. Novello Gian Luca

    Complimenti ad Antonio per l’evidente impegno sociale…. complimenti alla sua famiglia per l’educazione impartita.

    Mi piace

  4. Amedeo Calonico

    Sono veramente commosso ed allo stesso tempo
    ORGOGLIOSO del mio “vicino” di casa, che valorizza sempre il suo impegno nel sociale;
    già volontario della Misericordia, volontario con l’Esercito Italiano in Polonia, volontario della Protezione Civile all’Aquila ed ora volontario Associazione Carabinieri.
    Il piccolo Antonio Fasano è un GRANDE.
    Continua sempre così, ciao Amedeo.

    Mi piace

  5. presta fabio

    caro antonio vedere quelle foto,mi ha dato una immensa gioia cosi come leggere il tutto ,voglio complimentarmi per il tuo altruismo verso il prossimo . ti auguro di avere ,giorno per giorno grandi soddisfazioni.

    Mi piace

  6. continua così….. 6 grande.

    Mi piace

  7. San Sosti è una comunità di grandi potenzialità soprattutto per lo straordinario spessore umano e la ricchezza in termini di valori della sua gente.
    Quando il sansostese si impegna in qualcosa di importante non delude mai.
    Bravo Antonio e W San Sosti.

    Mi piace

  8. Luigi Francesco Cucciolillo

    Devo ammettere che io sono tra quelli che con Totonno lo sfottò ci sta sempre….pikki antonio e antonio, è UNICO….però a parte gli scherzi, questa è una cosa seria….Antonio ci mette una passione infinita in queste cose… è innamorato della divisa, è vero, ma non SOLO…. è un tenerone sempre pronto a darsi agli altri, con profondi valori… Antonio è D’AMICI….. BRAVU CAPU GROSSA…..!!!!

    Mi piace

  9. Pasquale Ranuio

    Rilassante,parlare con lui e scambiare opinioni fa questo effetto.Sorridente,non lo vedi mai cupo,naturalmente queste sue doti le mette a disposizione di chi soffre ed ha bisogno di aiuto con grande umilta e poche chiacchiere.Questo e’ Antonio,ce ne vorrebbero!!!!!!!!!!!!!!!!!Bravo e grazie per quello che fai!!!!!!

    Mi piace

  10. In questo mondo pieno di Egoismo nei confronti del prossimo,dove la tecnologia e’alla vetta dei desideri di ognuno di noi ……Ringrazio e mi ritengo fortunata d’aver incrociato nel mio percorso di vita il mio AMORE …””Antonio”…Una persona umile,buona,altruista e con tanto amore da dare…..Sempre al servizio delle persone per aiutarle …A nome di tutti ti dico GRAZIE continua sempre cosi’….

    Mi piace

  11. Antonio Fasano

    Rendiamo l’immagine simpaticamente cartonizzata e spero bella come la straordinaria volontà di Antonio a fare del bene.
    Un idea per un eroe.
    Un amico, con affetto.

    Mi piace

  12. Marco Andropoli

    Vedere un nostro paesano e soprattutto un mio caro amico dedicarsi con cosi’ tanto impegno,dedizione e spirito di sacrificio verso il prossimo e’ davvero commovente,e fa capire quanto tu sia generoso e disposto ad aiutare una popolazione che in questo momento ne ha tanto bisogno.
    Sono onorato di averti da tanti anni accanto come amico e sono sicuro che tutta la popolazione e’ della mia stessa idea!!!
    Grazie ANTONIO!!!
    sei un grande,continua così……ti auguro tanta felicità!!!!!MARCO……………

    Mi piace

  13. Semplicemente volevo ringraziarti perchè spendere momenti di vita per gli altri è la cosa più bella che possiamo fare, ricordando a tutti che parlare ma non agire non serve a niente. Grazie Antonio

    Mi piace

  14. Luigi Sirimarco

    Complimenti di cuore Antonio, sei fortissimo! Basta guardare i tuoi occhi per capire l’amore e la passione con le quali operi nel sociale. Che il tuo operato possa essere da esempio e da sprono per tutti i giovani sansostesi. Spero che tu continui a regalare quel bel sorriso a tutte le persone bisognose così potrai essere orgoglioso di aver alleviato un pò della loro sofferenza.

    Mi piace

  15. gli amici di l'Aquila

    ciao antonio ti abbiamo conosciuto in un brutto momento quando la terra tremava, ma tu con il tuo carattere forte, deciso e simpaticissimo ci hai dato il coraggio e la forza di guardare avanti. Ci sentiamo spesso al telefono e sappiamo che non ti dimenticherai di noi. Ci hai promesso che verrai a trovarci presto.. sappi che ti aspettiamo a braccia aperte
    sonia, michela, gina, francesca, marco, cinzia, stefano, massimo e gli altri,,,,,,,tvumdb e non ti dimenticheremo mai……….grazie di tutto

    Mi piace

  16. Sono molto orgogliosa di avere un cugino come te. Conosco bene lo spirito di solidarietà ed altruismo che ti animano da sempre, la nobiltà d’animo nella costante ricerca del benessere altrui, il tuo senso del dovere e della giustizia; ed anche se questo mio commento può apparire di parte, ti auguro che il riconoscimento che riceverai a fine mese sia solo il primo di una lunga serie di tuoi successi personali ed umani. Augurandoti ogni bene ti esprimo, ma questo lo sai già, il mio affetto più profondo al quale si unisce quello di Andrea. Baci, Mariangela.

    Mi piace

  17. brunetti eugenio

    GRANDE ANTONIO! X FORTUNA TI HO CONOSCIUTO è VISSUTO L’ESPERIENZA ABRUZZESE INSIEME… 6 VERAMENTE FORTE.. CONTINUA COSì! A PRESTO EUGENIO…

    Mi piace

  18. I colleghi di foggia marco,francesco e giovanni

    Abbiamo trascorso 3 splendidi anni insieme a foggia in caserma nella quale abbiamo conosciuto un ragazzo bravissimo,gntile,generoso educato e sempre sorridente che si prestava sempre in tutto. Ci dispiace che ancora non ti sei arruolato nei carabinieri visto che sei un amante della divisa, ma non ti scoraggiare che ce la farai perchè te lo meriti.
    a presto calabrese e fatti sentire al cell.

    Mi piace

  19. Orazio Carmelo CONTARINO

    Caro Antonio, è quanto di più bello, vedere un esponente della propria famiglia distinguersi per umanità e solidarietà. La tua risaputa giovialità avrà di certo portato un velo di allegria nelle vite, tinte di dramma e disperazione, da una calamità naturale cosi violenta, quanto disarmante. Il tuo impegno nel sociale, dona lustro oltre alla nostra famiglia anche a tutta la nostra comunità, ed è per questo che saluto le tue gesta con orgoglio e gratitudine… Ciao cugino

    Mi piace

  20. Fabio Novello

    E bravo antoniuccio nostro… Vederti in tali atteggiamenti evidenzia ancora di più la tua capacità di essere tra gli altri, con gli altri e soprattutto per gli altri. Complimenti, complimenti davvero, l’immagine con il bimbo in braccio è esempio di umanità, passione per il volontariato e quant’altro. Non ti nego che sono fiero del fatto che indossi anche una divisa della nostra associazione. Bravo Antonio ed a presto

    Mi piace

  21. vincenzo calonico 1970

    Bravo Antonio. Quanto scritto dalla redazione, non mi meraviglia affatto perchè ti conosco molto bene e so dei tuoi valori etici, morali e sociali. La tua opera in l’Aquila, fatta con acume, abnegazione e senso di responsabilità, anche se ripeto di non aver dubbi sulla tua persona -non a caso è stato fatto il tuo nominativo-, mi è stata comunicata direttamente dal Presidente che è rimasto soddisfatto e gratificato della tua straordinaria opera; non per presunzione, ma anch’io sono rimasto gratificato per aver segnalato una persona valida, seria e con principi sani.
    Bravo nuovamente, fare del bene ed operare senza remunerazione, dovrebbe essere di insegnamento a tutti perchè essere sensibile ad alcune cose, non significa esaltarsi delle cose fatte. Nel Tuo caso, hai fatto una encomiabile attività, ma cosa più bella, è quella fatta al tuo rientro, cioè: modestia, silenzio, serietà e quant’altro di positivo; questi, sono situazioni e circostanze di fatto che ti rendono affidabile, positivo ed esaltano la Tua speciale personalità.
    Ciao e continua così … ah! tra poco ti sarà consegnata una Lode.
    Vincenzo Calonico

    Mi piace

  22. Complimenti.sei un ragazzo spontaneo,puoi sentirti orgoglioso di essere un vero calabrese.con la testa dura,ma con ilcuore grande,ognuno dovrebbe seguire il tuo esempio,aiutare il prossimo e la gente bisognosa,tu ci sei riuscito,con la speranza che il tuo esempio sara’ seguito da tanti altri giovani che la pensano come te’.Auguri anche ai tuoi genitori orgogliosi di avere un figlio come te’

    Mi piace

  23. L’ALTRO

    Il tuo prossimo
    è lo sconosciuto che è in te, reso visibile.
    Il suo volto si riflette
    nelle acque tranquille,
    e in quelle acque, se osservi bene,
    scorgerai il tuo stesso volto.

    Se tenderai l’orecchio nella notte,
    è lui che sentirai parlare,
    e le sue parole saranno i battiti
    del tuo stesso cuore.
    Non sei tu solo ad essere te stesso.
    Sei presente nelle azioni degli altri uomini,
    e questi, senza saperlo,
    sono con te in ognuno dei tuoi giorni.

    Non precipiteranno
    se tu non precipiterai con loro,
    e non si rialzeranno se tu non ti rialzerai.

    Alla mia gente con affetto
    Antonio Cozzitorto

    Mi piace

  24. capitano francesco cosentino brigata pinerolo foggia

    bravo antonio,ti ho conosciuto mentre hai prestato servizo nella nostra compagnia,ho visto in te un bravo ragazzo,volenteroso,educato con tutti e amante del lavoro che svolgeva,ti faccio i miei miglori auguri per un grande futuro.

    Mi piace

  25. dottoressa maria francesca M.

    Caro antonio ci siamo conosciuti in un momento non molto bello,dove la terra tremava,la gente aveva paura e soffriva,però noi abbiamo adoperato molto bene,e ti devi ritenere orgoglioso del massimo impegno e disponibilità che hai adoperato con tutti,sono stata fiera di averti knosciuto.bravo antonio

    Mi piace

  26. Bravo Antonio!
    Non scopriamo certo oggi il tuo altruismo, la tua umanità, la tua dolcezza; ma devo dire che aver dimostrato queste tue qualità in questa triste circostanza ti rende ancor di più onore!
    Sei un ragazzo meraviglioso e non perdi occasione di dimostrarlo!
    Ecco perchè non si può che volerti bene!
    baci e a presto.

    Mi piace

  27. Francesco Aragona

    Complimenti Antonio!!! Anch’io mi unisco alle tanti voci che su questo sito condividono con te quest’esperienza per incoraggiarti a proseguire sulla strada della solidarietà e del servizio verso gli Altri. Colgo l’occasione per ricordare e ringraziare tutte le persone, molti anche del nostro paese, che quotidiamente e nel silenzio dedicano il loro tempo alle persone in difficoltà. Tutto questo è segno del gran bene che vive nella nostra comunità ove restano indissolubili valori come l’amicizia e l’amore per il prossimo.

    Mi piace

  28. carmelangelo fasano

    Bravo!non è una sorpresa per me sapere quello che hai fatto; conosco le tue qualita’ e la tua passione! Complimenti!

    Mi piace

  29. Angelo Martucci

    “…FAI AGLI ALTRI QUELLO CHE VORRESTI VENISSE FATTO A TE…”.
    Bravo Antonio, un uomo buono può essere considerato tale solo quando offre tutto sè stesso al suo prossimo, senza chiedere nulla in cambio.

    Mi piace

  30. Giovanni Cristofalo

    Voglio complimentarmi con te, caro Antonio, a nome, anche, dell’intera Amministrazione Comunale di Malvito per l’impegno civile, l’altruismo e la sensibilità che hai profuso fra i terremotati dell’Aquila. Il tuo gesto di amore e di solidarietà è apprezzabile e merita da parte delle Istituzioni un sincero plauso. Colgo l’occasione per salutare i tuoi genitori Pasquale e la cara collega Loletta: auguri di cuore per vostro figlio.

    Mi piace

  31. Alfredo Cundari

    Caro cugino Complimenti . L’attività di volontariato che hai intrapreso ormai da tempo ti fa onore ed e’ motivo di orgoglio per tutti noi. E’ bello sapere che ci sono persone che, come te, dedicano il loro tempo ad aiutare chi ha bisogno di una mano, di compagnia o semplicemente di una parola di conforto. Sono convinto che quest’ultima esperienza ha fatto crescere in te la voglia di stare sempre più vicino a chi si trova in difficoltà. BRAVO e continua così.

    Mi piace

  32. Michele Iannello

    E’ proprio in questi momenti che sono orgoglioso di far parte di una piccola comunità, dove valori come il mettersi a disposizione del prossimo e altruismo fanno di un “piccolo” uomo un grande esempio per il mondo intero. Antonio, ha messo a disposizione il suo sapere ma soprattutto il suo amore, per coloro che in quel momento avevano perso tutto. Personalmente credo che spirito di sacrificio e umiltà siano valori fondamentali nel percorso formativo di ogni persona, qualità che si accrescono con lo stare insieme e col saper ascoltare. Sono fiero sia come cittadino ma ancor di più come amministratore di sentirmi rappresentato dinnanzi le istituzioni da persone come Antonio, ragazzo con grande spirito di vita. Un plauso di vero cuore alla famiglia, al caro Pasquale perchè penso che valori con i quali sia cresciuto Antonio sia fonte e base di grande educazione. Ti auguro di raggiungere tutti i tuoi obbiettivi e che tutto quello che ora e in futuro metterai al servizio del prossimo faccia di tè condottiero di noi San Sostesi nel mondo. Con affetto Michele Iannello

    Mi piace

  33. Il Sindaco Michele Sirimarco

    Siamo orgogliosi che un giovane di San Sosti abbia contribuito ad aiutare i terremotati dell’Aquila. Ad Antonio Fasano va il plauso di tutta l’Amministrazione Comunale e dell’intera cittadinanza per aver dimostrato senso di abnegazione e altruismo di una società sempre più egoista. L’Amministrazione intende consegnare una pergamena ricordo per l’azione di generosità e amore dimostrato per il prossimo.
    Il Sindaco Michele Sirimarco

    Mi piace

  34. Carla Contarino

    Devo ammettere che appena ho letto l’articolo e ho visto le foto mi sono commossa….Sono davvero orgogliosa di te e spero che continuerai a far del bene per gli altri!A breve il tuo impegno e la tua generosità verranno premiate con un riconoscimento simbolico dal PdR, e sono contenta per te perché te lo meriti!Ma sicuramente avrà un valore effimero paragonato alla gioia e alla speranza che hai portato a tutta quella gente, e ciò traspare dai commenti dei ragazzi dell’Aquila!Complimenti, bravo…Hai reso noi paesani, e in particolare i tuoi familiari e parenti fieri di te!Con affetto tua cugina Carla..

    Mi piace

  35. Bravo Antonio per il tuo gesto di solidarietà dimostrato a chi ne aveva bisogno, la foto con la nonnina che ti abbraccia si commenta da sola, racchiude in sè tutto il tuo amore,la tua disponibilità e affetto che dimostri di avere giorno per giorno. Hai trasmesso a me personalmente e spero a tutta la comunità di San Sosti valori e sentimenti che mi rendono orgoglioso di essere tuo amico. Leggendo l’articolo il primo pensiero di elogio e di congratulazioni è stato per tua madre Loletta e tuo padre Pasquale a cui vanno i meriti e la soddisfazione di custodire un tesoro di figlio. Il mio augurio e che possa avere tanta fortuna e tante occasioni di brillanti successi.Un saluto affettuoso Carmelo.

    Mi piace

  36. Salvatore De Luca

    Caro AMICO MIO, leggere tutte queste generosita’ offerte alle persone dell’Acquila, non mi hanno per niente colpito, perchè una persona che ti conosce da sempre sa come sei e quello che sei, non elenco la tua personalità con aggettivi perche’ bisognerebbe trovarne di nuovi ogni giorno che si passa con te.
    In questo percorso di volontariato ti stai crescendo sempre di piu’, io sono felicissimo di conoscerti da sempre perche’ penso che sapere di avere una persona come te AMICA, è una vera fortuna; Sono felicissimo per te perche’ sicuramente fai cose che ti fanno stare bene e fanno strare bene soprattutto gli altri( non è da tutti), questo è importante per continuarlo a svolgere come tu sai fare.
    Sembra scontato congratularmi con te perchè sicuramente non è quello che cerchi, ma non posso fare a meno di dirti GRAZIE per quello che fai e che continui a fare.
    Con affetto Salvatore.

    Mi piace

  37. SIATE IL MEGLIO

    Se non potete essere
    un pino sulla vetta del monte,
    siate un cespuglio nella valle,
    ma siate il miglior
    piccolo cespuglio
    sulla sponda del ruscello.
    Siate un cespuglio
    se non potete essere
    una via maestra
    siate un sentiero.
    Se non potete essere il sole,
    siate una stella;
    non con la mole vincete o fallite.
    Siate il meglio di qualunque cosa siate.
    Cercate ardentemente di scoprire
    a che cosa siete chiamati,
    e poi mettetevi a farlo
    appassionatamente
    Martin Luther King

    Non sono le case che fanno un paese,
    ma la sua gente.
    Al mio paese .
    Antonio Cozzitorto

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...