AVREMO MAI UN MUSEO VERO?

Di Vincenzo Oliva

Sono tanti anni che a San Sosti si parla di museo: “multimediale” o “virtuale” o “archeologico”; se ne parla a proposito (pochissimo) e a sproposito (moltissimo). Le precedenti Amministrazioni hanno utilizzato l’argomento per accaparrarsi il consenso (e i voti) di coloro ai quali promettevano posti di operatore e/o direttore. Ma, in realtà, niente in questo paese è più evanescente (o più effimero) di quello che viene chiamato museo.
Quando, nel giugno 2009, si è insediata l’Amministrazione di cui ho fatto parte fino a poco tempo fa, ho trovato solo delle stanze vuote, con delle teche racchiudenti il nulla. Nel 2004, l’Amministrazione Bruno bis aveva annunciato in pompa magna l’inaugurazione di questo museo, dimenticando di dire che si trattava solo del contenitore!
Non è dunque successo nulla in quei cinque anni trascorsi? No, perché nell’agosto 2008, finalmente viene inaugurata una mostra di reperti archeologici provenienti dal nostro territorio. Ma nessuno degli interessati (soprattutto i politici) ci tiene a precisare che si tratta di una mostra temporanea, su concessione della continua a leggere su www.vincenzoliva.it

*L’autore dello scritto accetta solo commenti firmati

Annunci

Una risposta a “AVREMO MAI UN MUSEO VERO?

  1. Angelo Martucci

    PRECISAZIONI.

    Come mai nn dice chiaramente ai lettori che è andato a Reggio con la stessa persona che Lei per cinque anni di oppsosizione ha dipinto come un evasore e qunindi come un malfattore, poichè debitore verso il Comune per un canone mai pagato, per un importo di 75.000,00 Eur0? Ha diamenticato che accusava i vecchi amministratori di proteggere questa persona? XK nn chiede al suo assessore de Simone come sono andate le cose?

    La voglio avvisare x l’ultima volta che ho già prodotto tre querele contro tre giornalisti per calunnia, dal momento in cui non esiste nessun provvedimento nei miei confronti, al momento opportuno esibirò le prove cartacee che attestano quanto ho appena dichiarato.
    Preferisce che la quarta querela venga prodotta nei suoi confronti? Lei sa che la calunnia è un reato gravissimo, specie se il calunniato ha un’attività lavortiva a stretto contatto con il pubblico.
    Non vale la pena di replicare sulle altre Sue affermazioni mendaci e pretestuose.
    x quanto riguarda il resto, avrà la giusta replica dagli interessati.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...