Come si cancella la memoria da un luogo

Di Francesco Capalbo

Quanti (sopratutto amici d’altri paesi) mi chiedevano di essere accompagnati per i vicoli del centro storico di San Sosti, rimanevano sorpresi dalla conformazione urbanistica di una stradina che collega la “posta vecchia” alla “vena di Cruci”. Il selciato antichissimo e costruito con pietra locale, si era mantenuto in buono stato perché continua a leggere su Mille Storie Mille Memorie

Advertisements

20 risposte a “Come si cancella la memoria da un luogo

  1. Una nuova corrente culturale attraversa San Sosti : "Il Pacchiano sansostese".

    Un nuova scuola architettonica, dopo quella musicale, si sta imponendo a San Sosti.
    E’ possibile denominarla “Pacchiano Sansostese”.
    …Ci chiediamo incavolati dove si sono nascosti quelli che negli anni passati gridavano contro la cementificazione.
    Dove sono finitiad esempio quei personaggi perennemente adirati che negli anni scorsi gridavano ad ogni angolo della strada contro i barbari che distruggevano il nostro paese?
    Dove sono finiti quei politici locali che versando lacrime ( come madonne pellegrine) e assumendo comportamenti populisti lasciano che il nostro territorio sia straziato?
    Architetti e tecnici della distruzione, assessori della devastazione, complici del brutto e del ” pacchiano”che la vergogna, in queste notti di agosto, non vi permetta di prender sonno!

    Mi piace

  2. LE DISTRAZIONI
    13 mesi sono trascorsi, ricchi di cavilli legali e quant’altro;
    di riallocazioni fieristiche per promozione economica di pochi
    eletti(ori);
    di (de)cadute e rialzate; di dimissioni e riammissioni;
    di viaggi nelle Americhe o Europa dell’est.
    Poi… ad un certo momento, come d’incanto, si rivedono le RUSPE;
    tutti si chiedono: “finalmente un pò di quel tanto promesso LAVORO
    (e va bene).
    MA QUALI LAVORI?????
    LA STRADINA CHE COLLEGA LA “POSTA VECCHIA” ALLA “VENA DI CRUCI” ULTIMO BALUARDO DI RICORDI CHE RIMANEVONO A SAN SOSTI, ULTIMO PEZZO STORICO DI UN “CENTRO STORICO” GIà DETURPATO IN PASSATO.
    Dove sono i FAUTORI di campagne di salvaguardia del TERRITORIO??
    Come risolvere lo scempio della “VENA I FRA’ GIUVANNI”???
    Come SALVARE il PONTICELLO che tanto interesse provocò in un nostro cittadino???
    La stradella del “SUPPUARTU” era così indispensabile per andare a deturparla???
    Una sola risposta mi viene in mente in questo momento:
    tanti eventi provocano solo D I S T RA Z I O N I!!!!!!!!

    Mi piace

  3. Amministrazione Comunale di San Sosti

    L’amministrazione comunale intende comunicare alla cittadinanza che il selciato storico che collega la “posta vecchia” alla “vena di Cruci” verrà ripristinato mantenendo la stessa tipologia di pietre che caratterizzano la via suddetta. Pertanto all’ultimazione dei lavori, l’immagine del selciato ritornerà ad essere quella che lo ha contraddistinto fin dalla sua origine.
    L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE

    Mi piace

  4. IL VIGLIACCO SANSOSTESE

    Una nuova scuola si sta’ imponendo dopo quella musicale,IL VIGLIACCO SANSOSTESE,e’ quella categoria pronta sempre a denigrare,criticare e offendere qualsiasi iniziativa,che sia culturale,musicale o architettonica!!!e’ quella categoria di persone che molto ma molto probabilmente non ha mai fato un c…o per San Sosti,ma ha sempre criticato,solo e soltanto criticato,e’ il vigliacco,l’uomo dal volto sempre oscuro e incazzato,e’ l’uomo che in tutte le stagioni politiche ha sempre sparlato ma nonha mai concluso nulla!!!mostri il suo volto IL VIGLIACCO SANSOSTESE!!,lo mostri e parli a viso aperto cosi’ potra’ avere risposte adeguate e consone alla sua perseveramte VIGLIACCHERIA!!!!

    Mi piace

  5. Dal comunicato che leggo si evince che ad aver commissionato i lavori è l’Amministrazione Comunale di San Sosti.
    Si tratta probabilmente dei lavori per la “riqualificazione del centro storico di San Sosti”.
    Se è così , ci aspettiamo il conforto di una dichiarazione ufficiale del Direttore dei Lavori, che mi dicono essere l’ing. Borrelli Pantaleo (estensore, se non erro, del progetto originario).
    Oltre ad essere un valente tecnico, l’ing. Borrelli è anche un politico che appartiene ad un partito (Idv)che della moralità ha fatto “il suo cavallo di battaglia”.
    L’ing. ci dica due cose e ci tranquillizzi:
    1. E’ vero che il tratto di strada in questione verrà ripristinato senza stravolgimenti?
    2. Il Progetto di Riqualificazione del Centro Storico manterrà la sua coerenza e unitarietà originaria?
    Corre voce che esso, in fase esecutiva, sia stato stravolto e che una parte dei fondi sarà utilizzata per interventi in aree che non ricadono nel Centro Storico.

    Senza fini polemici attendiamo chiarimenti e delucidazioni

    Francesco Capalbo

    Mi piace

  6. SAREBBE IL CASO........

    Che il Dott.Capalbo ci desse qualche informazione sugli stravolgimenti,questi si,apportati dalla vecchia e fallimentare amministrazione comunale sia al centro storico,ormai quasi da rifare dopo appena pochissimi anni e la fontana di FRA GIOVANNI!!c’e’ li dia un po’ di informazioni,prima di chiederli agli altri!!!

    Mi piace

  7. Ribadisco ancora una volta che il mio è un intervento orientato alla partecipazione democratica (che a San Sosti solo il mezzo informatico, purtroppo sembra garantirci!).
    Quindi non ho intenzione di prestare il fianco a polemiche di bassa lega.
    A proposito degli stravolgimenti di cui parla il commento precedente è facilmente verificabile come essi siano stati perpetrati in epoche diverse, in cui il sottoscritto non era in carica come consigliere comunale.
    In relazione alle strategie per lo sviluppo del Centro Storico voglio solo ricordare che in una apposita sezione di questo sito ( che sta diventando la memoria del dibattito politico di San Sosti!) sono rintracciabili le proposte da me avanzate in occasione di una delle tante (e purtroppo inconcludenti ) riunioni che la passata maggioranza amministrativa ha organizzato in merito al Piano Strutturale. Il territorio è un bene di tutti ed è necessario che sia gestito con cura e senza interventi invasivi in modo da “produrre valore” per tutta la comunità e non solo per uno sparuto numero di privilegiati.
    Io mi auguro che si apra un dibattito serrato, competente e serio sull'”uso” del territorio e che esso fecondi l’attività di tutti i sedicenti “partiti ” e delle associazioni che operano a San Sosti.
    Senza spirito polemico

    Francesco capalbo

    Mi piace

  8. sinibaldo diurno

    ogni qualvolta si scrive qualcosa, c’è sempre in agguato qualche polemico di turno che deve scatenare un putiferio ( quasi sempre più polemici e più putiferi) e sempre si finisce in politica e a frasi del tipo “dov’erano questi e quest’altri” . Personalmente ringrazio l’amico francesco capalbo per avermi informato, in tempo reale di quello che è accaduto in quel m eraviglioso quartiere di San Sosti, ringrazio altresì l’amministrazione (non so di che colore sia in questo momento) di avermi tranquillizzato ed informato di come si svolgeranno i lavori.
    veglieremo!
    Saluti.
    Baldo

    Mi piace

  9. SAREBBE IL CASO........

    L’abbrutimento della fontana di FRA GIOVANNI e’ opera della passata gestione amministrativa,dove lei dott.Capalbo era presente in veste di consigliere,be,anch’io senza spirito polemico le rinnovo la domanda,come mai non e’ intervenuto per impedire tale nefandezza e, come mai non ha informato i cittadini che quel LORO bene stava per essere definitivamente sconvolto?il dibattito poteva anche aprirlo allora!!ma forse la situazione personale impediva tutto cio!!!!!

    Mi piace

  10. Opposizione se ci sei...batti un colpo!

    Curioso constatare sulla vicenda il silenzio (consenziente?) dell’opposizione.
    Dov’è finito il P.D.?
    Dov’è finito il segretario cittadino di Italia dei valori?

    Mi piace

  11. Non ci sono, e fanno danni

    Se compito di MillestorieMilleMemorie è quello di preservare le poche perle rimaste, non posso non ritrovarmi d’accordo con l’amico “Sarebbe il Caso….” Spieghiamolo: le responsabilità pendono sulla testa di chi amministrò, senza troppi giri di parole. Neanche le spade di Damocle avrebbero saputo far meglio! E’ paradossale che chi ha rotto vasi in passato possa venirci a dire: “Guardate, stanno rompendo un vaso!”
    Ciò non toglie che tutti abbiano diritto al pentimento. Ed è cosa molto gradita e nobile se avviene con il rituale consono a codesti eventi: ci si cosparge il capo di cenere, ci si strappano le vesti, si dimostra la sofferenza di alcune scelte (vedi fontana Fra Giovanni), si accetta la “ramanzina”, e si segnalano problemi successivi senza fare, però, scuola di “preservazione dei beni culturali”, quando tutti possiamo ammirare le varie brutture formulate in passato, che ci torturano la vista come schegge di vetro negli occhi. Lodevole l’iniziativa, ma non si dimentichi la cenere sul capo………

    Di questa pseudobruniana amministrazione Fantasma, Mai Iniziata, non sentiremo parlare più di tanto. Nata malformata, è già al declino. Ricordiamo che alla conferma della sentenza tutto ciò che è stato deliberato sarà nullo.
    Consiglio rileggere l’ultimo periodo.
    Per il bene di San Sosti:
    riflessione n°1: è il caso di attendere lo svolgimento e la terminazione dei lavori?
    riflessione n°2: non sarebbe il caso di interpellare la popolazione, anche a lavori iniziati?
    riflessione n°3: non sarebbe il caso di dimettersi e di ristabilire la normalità?

    Grazie per la segnalazione.

    Mi piace

  12. SAREBBE IL CASO........

    RIFLESSIONE GENERALE:non sarebbe il caso di rispettare il responso elettorale e far lavorare questa amministrazione,senza continuare con la carta bollata?
    Non sarebbe il caso di smetterla e dare l’opportunita’ come e’ stato con tutte le altre compagini ammnistrative del passato di farli lavorare e non continuare a creare spaccature insanabili in questo paesino?
    non sarebbe il caso che l’opposizione lavori sul merito e nel merito dei provvedimenti,anziche’ accanirsi con i ricorsi?
    non sarebbe il caso che una volta per tutte ci si rispettasse un po’ di piu’?
    infine una domanda!!ma proprio non ci riescono a stare all’opposizione questi signori,hanno occupato i banchi della maggioranza per decenni,adesso facciano opposizione seria e non continuino a creare disaggi al paese!!
    questa ammnistrazione probabilmente non e’ mai partita ma e’ anche vero che dal primo giorno del suo insediamento ha dovuto rincorrere l’opposizione da un tribunale all’altro!!ci rendiamo conto dove ci stanno portando?oppure qualcuno e’ felice di questa situazione?
    In questo modo San Sosti non potra’ mai crescere ma restera’ l’eterna incompiuta,piena di potenzialita’ma che restano solo tali!!!

    Mi piace

  13. PERLE DI S........

    Per chi non ricordasse piccolo pro memoria:
    la vecchia amm.ne BRUNO lascia che alcuni cittadini, accumulino debiti
    verso il comune in maniera scellerata ed in quantità elevate;
    poi gli stessi per alcuni si redimono e cercano “inspiegabilmente” di porre
    rimedio a 2 giorni le competizioni;
    si giunge al verdetto delle urne che stabiliscono regolarmente una MAGGIORANZA ed una minoranza;
    a capo della M. trovasi cittadino “moroso”, da qui,
    si parte con battaglie LEGALI che,anche se in ritardo, dovremmo tutti
    approvare, dato che si parla sempre di lotta all’evasione,
    dopo la prima sentenza che tutti conosciamo si va al ricorso a CZ,
    voluto dal moroso,
    da qui viene fuori che per errori legali del moroso
    il tutto resti ingiudicabile e che si
    rifà alla prima sentenza;
    da questo punto, il pallino lo prende in mano la prefettura ed il
    commissariamento del nostro comune diventa CONSEGUENZA DELL’OPERATO DEL MOROSO,
    che rivedendo il tutto fa ricorso e ritorna in sella.
    Adesso DOMANDA:
    LA MINORANZA CHE CENTRA IN TUTTO CIO’??
    ma poi quale minoranza avrebbe avvallato ancora
    questa EVASIONE??
    Ancora,
    le uniche cose che ha ribadito la minoranza sono:
    CONTROLLO DEL BILANCIO (cosa peraltro normale da un punto di vista politico, o no?)
    controllo sul BUON andamento della vita amministrativa del comune, o anche questo è un abuso?
    Il PASSATO ha fatto il suo tempo, bisogna guardare al futuro, che spero sia meglio, o perlomeno sia BILANCIATO.

    Mi piace

  14. SAREBBE IL CASO........

    Dimentichi che a capo della minoranza attuale vi e’ quell’assessore che per anni non ha fatto si che il moroso pagasse le tasse,per cui avviare battaglie legali solo dopo aver perso le elezioni,mi sembra a dir poco tardivo e inopportuno,visto che era suo obbligo farlo quando ne aveva il potere, e solo dettato da rabbia per la sconfitta altro che la minoranza non centra!!!ai cittadini le tasse vanno fatte pagare sempre e a tutti non solo quando si perdono le lezioni, direi a mo di ritorsione!!!!E’ LA MINORANZA CENTRA!! ECCOME!!!!

    Mi piace

  15. Lodi a Francesco Capalbo per gli interrogativi validissimi e necessari
    e il consiglio di non curarsi di coloro che non vogliono entrare nel merito della questione ma interessati a sviare la domanda. Continua; la comunità ti sarà grata. Peppino De Luca

    Mi piace

  16. PERLE DI S........

    Comunque, per il bene di San Sosti, (o no??) meglio tardi che mai.
    Speravo che questo imput, fosse adoperato anche dall’attuale maggioranza ma, visti questi “chiari di luna” nè dubito fortemente!!!!!
    Credo poi, che il PRIMO CITTADINO DEBBA DARE UNA OTTIMA IMPRESSIONE, O SBAGLIO??
    Per la precisione, la passata maggioranza era così composta:
    Sindaco BRUNO,
    Vice CUNDARI (BILANCIO)
    ass. RICCA,
    ass. DE MARCO,
    ass. DE SIMONE.
    CHI E’ SENZA PECCATO SCAGLI LA PRIMA PIETRA.
    LE RITORSIONI SONO STATE ALTRE, E DI CARATTERE MOLTO
    VERGOGNOSE E LAPIDARIE.

    Mi piace

  17. Dov'è finita l'opposizione?

    Continuiamo a chiederci dove sia finita l’opposizione ed in modo particolare il Partito Democratico.
    Cosa ne pensa della vicenda?
    Quanto poi a Italia dei Valori crediamo che…sia meglio stendere un velo pietoso.

    un elettore del Centro Sinistra

    Mi piace

  18. Ma, al Comune chi c’è??????
    Forse stiamo vivendo un sogno??
    Chi ha vinto nel giugno 2009???
    Sembra che tutto il malgoverno, sia di nascita della vecchia amministrazione, mentre il (buongoverno????????) della attuale amministrazione.
    A me ed a tutti i cittadini, NON INTERESSA QUELLO CHE PENSA IL PD,
    bensì quello che FA L’ATTUALE MAGGIORANZA, O è MOLTO IMPEGNATA IN ALTRE FACCENDE PER ACCORGERSI DELLO SCEMPIO CHE STANNO FACENDO QUESTI (NUOVI??????)
    E SUPERPAGATI TECNICI?????????
    NON INTERESSA CHI L’HA COMMISSIONATA, INTERESSA CHE GLI ATTUALI AMMINISTRATORI PONGANO RIMEDIO, ALTRIMENTI NON è SERVITO A NESSUNO A VINCERE, SE POI SI RIFANNO LE STESSE COSE DELLA VECCHIA GESTIONE.

    Mi piace

  19. Quanta inutile bagarre…! Purtroppo a scapito del nostro “amato” paese, continuamente e inesorabilmente in declino.
    La soluzione è semplice… ci vuole un pò di coraggio da parte di tutti, me compresa, per ribadire la urgente necessità di mandar via i “vecchi tromboni” (tutti) dallo scenario politico sansostese.
    Quanto scempio è stato fatto anche da chi si professava “puro”… Quanti ideali buttati al vento… Quanta ipocrisia…
    C’è tanta gente onesta e pulita, giovane e meno giovane, che sicuramente porterebbe una sorta di sollievo ammi9nistrativo… ne farei quasi un obiettivo salutare…
    Cominceremo ad impegnarci affinchè questo accada…. o almeno ci proveremo.

    Mi piace

  20. i nomi, vogliamo i nomi…o è solo propaganda????
    sembra di rivivere lo stesso momento di qualche tempo fà…
    ora…svelatevi, vogliamo i nomi!!!!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...