Amministrative 2012: notizie dalla carta stampata

CALABRIA ORA

GAZZETTA DEL SUD

IL QUOTIDIANO

Di Emanuele Armentano VALLE ESARO – Si torna alle elezioni nella Valle dell’Esaro per i comuni di Lungro e San Sosti. Il primo, dopo il mandato del sindaco uscente Giuseppino Santoianni, si ritrova una competizione elettorale con ben 5 schieramenti scesi in campo.  Per San Sosti, invece, si torna alle urne dopo soli tre anni, visto che la Corte Suprema di Cassazione, con sentenza del 28 aprile 2011, aveva confermato l’incompatibilità dell’allora sindaco Michele Sirimarco. Da quella data prese in mano le redini il vicesindaco Mario De Simone che traghettò l’Ente fino al 31 ottobre 2011 quando, dopo la dichiarazione di scioglimento del consiglio comunale giunta dalla Prefettura di Cosenza, la Giunta (o quel che rimaneva di essa) rassegnò le proprie dimissioni. Si apre così una nuova finestra elettorale per i due comuni, che si accingono a scendere in campo con temi caldi per la campagna elettorale. Per quanto concerne il comune arbëresh, come detto, i candidati che si contenderanno la poltrona di primo cittadino sono ben cinque, tre presentate la sera di lunedì e le altre due ieri. La prima è quella del sindaco uscente, Giuseppino Santoianni, “Lungro nel cuore”. Questa annovera tre membri della vecchia compagine e quattro nuovi elementi. Segue la lista “Impegno Sociale”, capitanata da Leonardo De Marco, presidente provinciale del Movimento Cristiano Lavoratori e leader dell’opposizione uscente, e la lista “Rinascita Popolare”, che vede come candidato a sindaco Domenico Cortese e fra i candidati consiglieri l’ex assessore dell’esecutivo uscente Giuseppe Tamburi (Sel). Le altre due liste presentate ieri mattina sono “Lungro Protagonista”, che vede come candidato a sindaco Francesco Mario Frega. Ultima lista, “Sveglia”, è invece guidata da Vincenzo Iannuzzi, noto alle cronache locali per essere stato sindaco di Lungro dal 1970 al 2006. La cosa che però risalta di più all’occhio è come il ventaglio di proposte si sia aperto in questa piccola comunità che, lo ricordiamo, conta poco più di 2700 anime residenti ed i cui gli aventi diritto al voto sono 2200 più 500 residenti all’estero. Nel comune di San Sosti, invece, indiscrezioni parlano di un progetto originario di una unica listo o al massimo due fino alla sera prima dello scadere dei termini. Probabilmente qualcosa è andato storto, tanto che le liste presentate alla fine sono state tre. “Il Sole per San Sosti” vede candidato a sindaco Vincenzo De Marco, che è lo stesso che si presentò nel 2009 e che in questi tre anni ha guidato la minoranza nella battaglia volta a dimostrare la incompatibilità dell’allora sindaco Michele Sirimarco. Perse per 69 voti di scarto e con sé porta 2 consiglieri di minoranza: Iannuzzi e Boncompagni. Segue la lista “Il melograno” che candida a sindaco Luigi Sisrimarco (assessore uscente) assieme ad altri due uscenti che sono Ranuio e Sabetta. Novità del panorama politico è la lista “Porte Aperte” che candida tutti giovanissimi volti nuovi della politica che saranno guidati da Raffaele Rosignuolo. La caratteristica di questa compagine è quella di avere un candidato in meno rispetto ai sei consentiti dalla legge, probabilmente per un accordo saltato all’ultimo momento.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...