Ladri di polli


di Francesco Capalbo
Allorché il tempo, inteso nella sua accezione economica e sociale, precipita verso la tregenda, come per incanto anche le abitudini dei marioli cambiano. Tali mutamenti trovano rispondenza anche nella“Legge ciclica del furto di pennati”, una specie di teorema codificato dalla scienza economica, il cui enunciato è formulato in tal modo : “Quando il reddito medio di un determinato contesto territoriale scende sotto il livello di sussistenza aumenta di contro il numero dei rubagalline”. Questa teoria, apparentemente stralunata, è tornata di attualità proprio in questi giorni, in quanto uno studio della Confederazione Italiana degli Agricoltori ha evidenziato come le sfortune dell’economia italiana siano correlabili ad un incremento dei furti di pollo. Sembra infatti che le ruberie che affliggono giornalmente le campagne italiane siano incrementate, rispetto alla media del decennio precedente, di quasi il 60%. In fondo anche per i ladruncoli vale la regola aurea che antepone ad ogni altra voluttà il soddisfacimento di un bisogno primordiale : avere la pancia piena. La legge empirica dei furti di pennuti, stravagante quanto si voglia, è validata nel suo aspetto ciclico, anche dai due articoli che seguiranno. Il primo pezzo: “Ladri a San Sosti” apparso su Parola di Vita, è continua a leggere su Mille storie, mille memorie.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...