Archivi tag: Francesco Marchianò

1558: i casali albanesi in fiamme!

Di Francesco Marchianò

“Abbrusciate li casali!”, sarà stato l’ordine impartito dal Marchese Pignatelli di Cerchiara agli ufficiali comandanti la soldataglia spagnola un giorno del 1558 ottemperando alle direttive di D. Parafan de Ribera, che non dormiva sonni tranquilli dal giorno del suo insediamento come nuovo viceré di Napoli: invasione di locuste, terremoti in Puglia e Basilicata, epidemie, incursioni barbaresche, imposizione di tasse e, ancora peggio, movimenti ereticali e banditismo da reprimere nella Calabria citeriore[i].
La cattolicissima Spagna, con la pace di Cateau-Cambrésis (1559), aveva ormai consolidato il proprio predominio su tutta l’Italia trovando un potente alleato nella Chiesa che, dopo il Concilio di Trento, aveva dato pieni poteri al suo braccio armato, la terribile Santa Inquisizione, di perseguitare movimenti ereticali e di ribellione antispagnola. 
In questi complessi scenari si inseriscono le vicende poco note dei piccoli casali arbëreshë di Lungro, Acquaformosa, Mongrassano[ii] e San Sosti Continua a leggere

Presenze albanesi a San Sosti

Di Francesco Marchianò

Una lunga tradizione storiografica ha tramandato finora, ed alimentato, una visione romantica e idealizzata degli Albanesi emigrati verso le sponde dell’Italia meridionale dove, invece, si presentarono come avventurieri senza terra e senza bandiera, come clan dediti alla rapina ed al nomadismo, costretti poi dai signori locali a stabilirsi nei casali e a seguire le leggi locali.[i]
Recenti studi hanno sfatato, per fortuna, la mitizzazione creata nei secoli ad usum Delphini, che faceva passare i profughi albanesi come degli struggenti eroi sognanti la patria perduta, degli sventurati sfuggiti al giogo turco e sbarcati nel porto di Sibari (?), o come milizie di un (forse) inesistente Demetrio Reres  oppure come degli sfollati privilegiati da Corone e Modone (in Morea), imbarcati sulle navi di Andrea Doria e poi resi nobili da Carlo V al loro arrivo nei lidi italiani! [ii]
Tra la fine del basso medioevo e gli inizi del XVI sec., in tutta Continua a leggere