Archivi tag: Lo Spadaccino

De cuius

Di “Lo Spadaccino”

Il  vicario di Desertopoli, che in compagnia del suo ronzino partiva spesso per stravaganti crociate confortato solo dalla sua stitica immaginazione,  è ora fatto segno con l’espressione latina “de cuius”, il defunto.
Di lui, che non ha lasciato alcuna eredità, si ricorderanno solo le feroci scorribande.
Sostenne  la congettura che solo col suo immarcescibile contributo sarebbe  stato possibile innalzare i bastioni della Democrazia.
Sguainò la spada per combattere le minute miserie dell’uomo e cercò di soddisfare le sue calve ambizioni, urlando che avrebbe corretto l’incorreggibile.
Addobbò di fumo e macerie i suoi tristi sentieri.
Scorse il vizio in tutti i gangli del creato e mai  sospettò  che esso potesse albergare anche nel suo minuscolo muscolo cardiaco.

Lo Spadaccino

Annunci

Nicola Adamo e i cacicchi di Desertopoli

Di “Lo Spadaccino”

Si narra che Francesco Ferrucci prima di spirare perché colpito a morte, in spregio ad ogni regola di cavalleria, abbia avuto modo di gridare al suo assassino: “Vile, tu uccidi un uomo morto! ”.
Lo stesso strillo di allucinato sconforto l’avrebbe di certo urlato l’altra sera Agazio Loiero se solo fosse stato presente, presso la biblioteca comunale di Roggiano Gravina, ad un convegno dal titolo: “Costruire il PD per un nuovo centrosinistra”.
In tale occasione le zucche d’uovo del Partito Democratico della Valle dell’Esaro, con grande acume strategico, con inedita sagacia e con strabiliante sollecitudine, hanno puntato il dito contro l’ex Presidente della Regione Calabria, addossandogli (senza sconti!) la responsabilità della disfatta elettorale.
Tanta intelligenza profusa nell’attribuire le cause della sconfitta ad Continua a leggere

Futuristi di San Sosti risparmiateci un’altra Marcia su Roma!

Di “Lo Spadaccino”

Preferivamo saper Tommaso Malfona intento nella lettura della Philosophia sensibus demonstrata e del De sensu rerum et magia, così come lo descrive quel sant’uomo di frate Giovanni.
Scoprire invece che il suo pensiero è rivolto al Manifesto del Futurismo di Marinetti, ci inquieta e ci mette in apprensione, per la sua e la nostra incolumità.
Ignoravamo infatti che Continua a leggere

Nessun dorma aspettando Godot!

Di “Lo Spadaccino”

Il dibattito che precede l’elezioni comunali non evidenzia elementi di discontinuità col passato.
Un nutrito gruppo di opportunisti  Continua a leggere

Non condannate Dorcas Gustine!

Di “Lo Spadaccino”

Oliva Vincenzo, annunciando che non sarà candidato nella prossima competizione elettorale, ci ha inquietati, proprio nel momento Continua a leggere