Archivi tag: Mario La Cava

NON LO SAPREMO MAI…Cosa scriverebbe oggi Mario La Cava su fatti e personaggi attuali?

Di Grazia La Cava

20 anni. Tanti son passati da quando mio padre ci ha lasciati. Da allora tanti fatti più o meno importanti, più o meno drammatici, più o meno futili sono accaduti nel mondo, in Italia e nel nostro piccolo universo di provincia. Fatti che …

continua a leggere su
www.francescocapalbo.blogspot.com

Annunci

Il tesoro sotto le macerie

Di “La Redazione”

Gazia La Cava, nel suo intervneto, ci ha presentato un uomo, suo padre. Costui è stato un grande scrittore calabrese che merita di essere ricordato, ma prima ancora di essere conosciuto approfonditamente. Grazia dice: “la costante pecurialità di mio padre è stata la curoiosità verso l’animo umano”. Abbiamo letto con grande interesse l’intervento di Grazia e riteniamo oppurtuno, a questo punto, riportare un articolo di suo padre, Mario La Cava, scritto nel 1981 a riguardo del terremoto. Tale articolo c’è sembrato straordinariamente attuale, visto il recente sisma aquilano: l’occasione giusta per far rivivere l’immortale pensiero di un grande scrittore.

Continua a leggere

Mario La Cava. Il mestiere di essere uomo

Di Grazia La Cava

Mi è stato chiesto di scrivere questa breve nota per testimoniare cosa significhi essere figlia di uno stimato scrittore. Nel mio caso, però, la cosa più straordinaria ed affascinante da raccontare e condividere credo sia l’aver vissuto per quasi trent’anni accanto all’”uomo” Mario La Cava. Lo scrittore può essere letto e valutato attraverso i suoi scritti; chi ha avuto la fortuna di conoscerlo personalmente, credo ne sia rimasto completamente affascinato ed incantato dalla sua disarmante semplicità e disponibilità. Chi, come me, ha avuto il privilegio di ricevere il suo affetto paterno ed un’educazione non certo usuale, può solo dispiacersi di non aver saputo cogliere per intero le opportunità e gli innumerevoli stimoli intellettuali che provenivano dall’essere accanto ad un uomo così straordinario e singolare.

Continua a leggere su

www.francescocapalbo.bogspot.com