Archivi tag: PAPA VALORIZZA BUE ED ASINELLO. DALL’ANTICO TESTAMENTO ALLA TRADIZIONE MEDIOEVALE

PAPA VALORIZZA BUE ED ASINELLO. DALL’ANTICO TESTAMENTO ALLA TRADIZIONE MEDIOEVALE

Di Cesare De Rosis

asino_bueEsce in libreria, dopo una lunga attesa, il terzo e ultimo best seller di Papa Benedetto XVI sulla storia di Gesù. E’ stato uno dei doni più graditi ricevuti in occasione del Santo Natale, tant’è che l’ho letto nel giro di un giorno. Sono molte le notizie che ho appreso, e che, francamente erano a me finora sconosciute. Nel libro si legge: “Il calcolo dell’inizio del nostro calendario, basato sulla nascita di Gesù, fu effettuato da Dionigi il Piccolo, che sbagliò i calcoli con un margine di diversi anni”. “La vera data di nascita di Gesù risale a molti anni prima”, scrive il Pontefice. Sempre secondo il libro, al momento della nascita di Gesù, non c’erano il bue e l’asino e come scrive il Papa, “nel Vangelo non si parla di animali”. Mentre sulla datazione della nascita non mi sento di aggiungere nulla, sul secondo punto vorrei spendere una breve ma, spero, utile riflessione. Il Papa non dice che i due “tradizionali” animali non c’erano, ma che il Vangelo non ne parla. Da qui alcune polemiche, credo note.  Si legge infatti su un quotidiano: “Nel nuovo libro scritto da Papa Joseph Ratzinger ‘L’infanzia di Gesù’ viene sfatato un Continua a leggere