Archivi tag: San Sosti

COMUNICATO STAMPA

Di Maria Pina Aragona (Presidente Consulta Giovanile)

Il 5 aprile 2017 la Giuria del “Premio Pettoruto” ha avviato i lavori di valutazione delle 194 lettere pervenute. Ecco i nomi dei Giurati che con dedizione e serietà hanno messo a disposizione del Premio la loro professionalità.

Giovanna Daniele: Presidente di Giuria.
Vive a San Sosti (CS). Inizia ad esprimere la sua creatività artistica da adolescente attraverso le sue prime liriche guidata ed ispirata dalla sua continua ricerca introspettiva fino a fare di questa sua inclinazione la più grande passione. Ha conseguito la maturità tecnica. Raccoglie i suoi scritti nel 1999 nella collana “Il giardino di cristallo ” in memoria della sua cara madre. Partecipa con successo a vari concorsi letterari classificandosi sul podio e ricevendo premi prestigiosi. Molti dei suoi componimenti sono contenuti in tre volumi dell’Antologia ”La voce del poeta “. Collabora al blog Progetto d’Amore (www.mariofestapoeta.blogspot.com) come recensitrice delle opere letterarie e come autrice. E’ ideatrice del Concorso Letterario Internazionale “Lettera d’amore” bandito nella sua unica edizione nel 2014, finalizzato alla salvaguardia della scrittura a mano, e del concorso letterario “Premio Pettoruto” avente la finalità di salvaguardare le lingue locali oltre che la scrittura a mano. Il suo cammino artistico si intreccia con quello della scienza quale sua altra più grande passione, attraverso un percorso universitario in atto presso la facoltà di Scienza della nutrizione all’Unical.

Stefania Postorivo.
Laurea magistrale in scienze politiche e laurea magistrale in servizi sociali.  Iscritta all’albo dei giornalisti e all’albo A degli assistenti sociali specialisti. Corrispondente del giornale “La Provincia”.  Segretaria Cai. Moderatrice, relatrice e organizzatrice di convegni.

Giovanni Cristofalo.
Laurea in Storia e Filosofia indirizzo moderno. Consegue oltre alla idoneità anche l’abilitazione per l’insegnamento di Storia e Filosofia, Storia dell’Arte e Materie Letterarie. Oggi è docente di ruolo di Materie Letterarie e dal 2000 è Coordinatore per l’area del Pollino, Esaro e Fullone del CPIA (Centro Provinciale per l’Istruzione degli Adulti Italiani e Stranieri) che raggruppa 16 Comuni ed oltre trenta scuole.  Parallelamente ai suoi interessi di Docente nutre fin da ragazzo una forte passione per la politica e per la scrittura. Candidato al Centro Editoriale e Televisivo della facoltà di Lettere e Filosofia nel 1986 risulta essere il primo eletto. Ha rivestito, tra le altre, la carica elettiva di Sindaco del Comune di Malvito dove è stato artefice di memorabili e coraggiose battaglie a favore della legalità e della cultura che gli hanno valso nel 2012 anche una medaglia della Presidenza della Repubblica. Nel tempo alcuni suoi scritti sono apparsi sulle maggiori testate giornalistiche calabresi. Ha collaborato per cinque anni con “Il Quotidiano della Calabria”. Dal 1988 al 1992 è stato Vice Direttore di un periodico di politica e cultura locale “Il malvitano”, diretto dal giornalista Santino Fasano. Ha pubblicato cinque saggi storici ed una raccolta di poesia. Sposato con due figli vive a Malvito nella ridente Piana di Pauciuri.

Roberto Giuseppe.
Educatore di tante generazioni alla lealtà, al coraggio ed alla forza di essere “sempre se stesso”. Responsabile del plesso di Mottafollone (CS) e vicario dell’istituto comprensivo di San Sosti per oltre 30 anni. Consigliere e Assessore del distretto scolastico di Roggiano Gravina. Ha partecipato in tante commissioni di concorso per ragazzi presso il distretto scolastico n.25 di Roggiano Gravina e Comunità Montana Unione delle Valli di Malvito. Ha collaborato e collabora come corrispondente con “Il tempo”, “Il mattino”, la “Gazzetta del sud”.

Don Ciro Favaro.
Maturità liceale e studi teologici. Rettore del Santuario Regionale Basilica Minore Maria Santissima Incoronata del Pettoruto in San Sosti (CS).

Gli organizzatori del “Premio Pettoruto” comunicano ai gentili partecipanti che le operazioni di valutazione degli elaborati sono ancora in corso.

I membri della giuria sono chiamati a valutare lettere non solo numerose ma anche di pregevole qualità; una qualità tale da richiedere tempi più lunghi del previsto, per poter giungere ad un obiettivo e unanime giudizio finale.

Nell’attesa di poter annunciare presto l’atteso giorno della cerimonia di premiazione gli organizzatori scrivono: “Lasciateci esprimere i nostri complimenti più gioiosi verso ognuno di voi, per aver messo in gara le vostre risorse, il vostro cuore, la vostra arte. Ma, aldilà dell’aspetto competitivo, va a voi tutti un grazie particolare per il sostegno e il contributo dati al progetto “Ritorno alla Penna ” mosso a sensibilizzare l’importanza della scrittura a mano, messa a dura prova dall’era del touch. E, per essere, vieppiù, i protagonisti più meritevoli e lodevoli di questa iniziativa culturale e sociale, in cui incoroniamo vincitore ognuno di voi, con una riguardevole forte simpatia verso i più piccoli, i quali con la loro genuinità e freschezza hanno conquistato con tanta letizia i cuori di ogni giurato.”

 

 

Grande successo per il “Premio Pettoruto”. Soddisfazione per gli organizzatori che ora dovranno valutare 200 lettere provenienti da ogni parte d’Italia.

Il 31 marzo 2017 è scaduto il termine di partecipazione al Concorso Letterario Internazionale “Premio Pettoruto”.
Sono pervenute circa 200 lettere, con grande soddisfazione di tutti gli Organizzatori che ringraziano emozionati quanti hanno aderito con entusiasmo al progetto di “ritorno alla penna” e di valorizzazione del dialetto muovendo da attente riflessioni sul tema “Paese”.
A partire dal 5 aprile c.a. una Giuria altamente qualificata, all’uopo costituita, ha iniziato i lavori di valutazione dei componimenti suddivisi nelle due categorie previste dal bando: ragazzi dai 6 ai 12 anni e adulti. A breve, i nomi ed i profili dei giurati verranno resi noti a mezzo di un apposito comunicato stampa.
Le lettere internazionali e nazionali arrivate sono di grande pregio e rivelano il forte attaccamento alle radici. L’Italia, in particolare, ha premiato il Concorso con una sentita partecipazione dal Nord al Sud della penisola.

Di seguito, gli apprezzamenti di alcuni autori:

“Grazie e buon lavoro per questa prima coraggiosa iniziativa letteraria che mi ha visto coinvolto per l’originalità del tema proposto, che mi ha dato modo di stigmatizzare in una lettera ideale i sentimenti per il mio paese d’origine, dando nel contempo voce ai miei compaesani (specie quelli più anziani) che realmente amo sentire e che sono certo saranno felici di ricordare quello che è andato perduto e che rappresenta i loro più bei ricordi, quelli di gioventù.” Nicola dal Veneto.

“È una bellissima iniziativa! Tanta stima per voi e tanto di cappello! Con tutta questa tecnologia la scrittura a mano è sempre più dimenticata, soprattutto tra noi giovani, e la difficoltà che ho avuto nello scrivere la lettera ne è una chiara dimostrazione! Mi faceva piacere partecipare, e così l’ho fatto; partecipo solo a concorsi e iniziative che mi stimolano. A presto!” GianMario dalla Sardegna.

Anche il Comune di Amatrice si associa alle lodi per essere stato destinatario del pensiero degli Organizzatori a cui rivolge uno speciale grazie con stima e riconoscenza.

La Consulta dei Giovani, l’ideatrice Giovanna Daniele, l’Amministrazione Comunale e la Biblioteca di San Sosti, una volta terminati i lavori di Giuria, daranno notizia della data di svolgimento della cerimonia di premiazione attraverso questo portale e la pagina Facebook dedicata al Premio Pettoruto.

 

Al via il Concorso letterario internazionale “Premio Pettoruto”

CONCORSO LETTERARIO INTERNAZIONALE

“Premio Pettoruto”

PRIMA EDIZIONE – ANNO 2017

premio-pettoruto

Il logo del Concorso è stato realizzato dal giovane artista Sansostese Carmelo Contarino. Ha studiato presso l’Accademia delle Belle Arti di Urbino, dal 2001 al 2005, prediligendo l’indirizzo della pittura e specializzandosi in arte figurativa (lavori su tela, ad olio, acrilico e tempera).

Scarica da qui la scheda di parteciapazione IN WORDIN PDF

Regolamento.

Art. 1-  La Consulta dei Giovani del Comune di San Sosti, la Biblioteca Comunale e l’ideatrice del Concorso, Giovanna Daniele, con il patrocinio dell’Amministrazione del Comune di San Sosti (Cs), indicono la Prima Edizione del Concorso Letterario Internazionale “Premio Pettoruto” dedicato a Caterina Tufarelli Palumbo Pisani, Sansostese e Primo Sindaco Donna D’Italia.

Art. 2-  La partecipazione al Concorso è gratuita e aperta a tutti, senza limiti di età.

Art. 3- Gli autori dovranno presentare un’opera inedita nella forma della lettera con le caratteristiche di seguito specificate:

  • il componimento dovrà essere dedicato al proprio “Paese”, inteso come luogo natìo, come Nazione, o come posto a cui è legato un particolare ricordo o avvenimento, evidenziandone, qualora si volesse, aspetti socio-culturali e tradizioni;
  • l’opera dovrà essere redatta in italiano, o in lingua straniera ovvero in vernacolo con annessa obbligatoria traduzione negli ultimi due casi;
  • la lunghezza della lettera non dovrà superare quella di un foglio formato A4, fronte e retro;
  • dell’elaborato occorrerà presentare una copia scritta a mano, pena l’inammissibilità al concorso, e n. 6 copie dattiloscritte;
  • l’opera non dovrà essere sottoscritta né recare in sé segni di riconoscimento;
  • nel plico contenente le copie delle lettere, occorrerà allegare, in busta sigillata, la scheda di partecipazione opportunamente inserita nel bando e compilata in ogni sua parte.

Art. 4- Gli elaborati dovranno essere spediti, preferibilmente a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, entro e non oltre il 31 marzo 2017, al seguente indirizzo: Concorso Letterario Internazionale Premio Pettoruto, c/o Biblioteca Comunale, via Vittorio Emanuele II, 87010 San Sosti (CS), ovvero consegnati a mano al Presidente della Consulta dei Giovani, Maria Pina Aragona, via Nazionale, San Sosti (Cs).

Art. 5- Il concorso prevede due distinte categorie:

  • Ragazzi: dai 6 ai 12 anni;
  • Adulti: dai 13 anni in poi.

Ed i seguenti premi.

Per la categoria Ragazzi:       Primo premio: Ebook reader;

                                                    Secondo premio: Set per la scrittura;

                                                    Terzo premio: Libri.

Per la categoria Adulti:          Primo premio: € 150,00;

                                                   Secondo premio: € 100,00;

                                                   Terzo premio: € 50,00.

È prevista, altresì, l’assegnazione ad entrambe le categorie di menzioni speciali per le opere in vernacolo e per la grafia, attesa la doppia finalità del concorso di incentivare la conoscenza del dialetto e di sostenere il “ritorno alla penna”.

Art. 6-  Le opere saranno valutate insindacabilmente e rispettando il criterio dell’anonimato, da una Giuria altamente qualificata. La cerimonia di premiazione si svolgerà in San Sosti (CS), nel mese di aprile.

Art. 7- Tutti gli elaborati pervenuti non saranno restituiti e resteranno a disposizione degli Organizzatori.

Art. 8– La partecipazione al Concorso implica l’accettazione di tutte le norme del presente regolamento.

San Sosti, lì 14.02.2017            

Il Presidente della Consulta dei Giovani
Maria Pina Aragona

L’ideatrice del Concorso
Giovanna Daniele

Il Responsabile della Biblioteca
Francesco Boncompagni

Il Sindaco del Comune di San Sosti
Vincenzo De Marco

San Sosti.. canta con noi!!!!

concorso-canoro-manifestino

Scarica il modulo-iscrizione-concorso-canoro

modulo-iscrizione-concorso-canoro

II° Concorso Fotografico “Premio Mario Carbone” – “I GESTI DEL LAVORO”

Locandina2

 

L’associazione Movendo Lux, l’Associazione Porte Aperte, la Consulta Giovanile del Comune di San Sosti e l’Amministrazione Comunale  di San Sosti (CS) organizzano il secondo  concorso fotografico “Premio Mario Carbone”.

Il tema del concorso è: “ I GESTI DEL LAVORO”.

Il concorso è aperto a tutti, maggiorenni e minorenni  appartenenti all’Unione Europea.  La giuria, composta da tecnici e professionisti del mondo dell’arte, della fotografia e della cultura di livello nazionale, avrà la facoltà di escludere le opere non conformi ai requisiti previsti dal presente regolamento composto da n° 8 articoli. Per qualsiasi informazione scrivere a  movendolux@libero.it

REGOLAMENTO

ART. 1
ORGANIZZAZIONE e VALIDITA’

Il concorso è organizzato da: Associazione Movendo Lux, Associazione Porte Aperte, Consulta Giovanile del Comune di San Sosti e Amministrazione Comunale  di San Sosti (CS).
Il contest si svolgerà dal 01/07/15 al 31/08/15.
La cerimonia di premiazione dei vincitori avverrà in data 26 settembre 2015 presso la sala convegni della Clinica San Giuseppe sita in località Pettoruto, San Sosti (CS). Le opere che la Giuria riterrà idonee a concorrere al primo premio saranno esposte al pubblico in una mostra allestita in loco.
Il Vincitore sarà premiato dal Maestro Mario Carbone alla presenza di numerosi ospiti del mondo della cultura, della politica  e della fotografia.

 ART.2
TEMA DEL CONCORSO

Il concorso invita tutti i partecipanti a raccontare attraverso il mezzo fotografico come oggi si presenta il mondo del lavoro nella sua totalità. L’autore può riprendere attraverso l’occhio fotografico gesti, opere, personaggi, eventi che raccontano l’uomo ed il mondo del lavoro, ieri e oggi.

ART.3
REQUISITI DI PARTECIPAZIONE

Il concorso è aperto a tutti, professionisti e non professionisti, e non è previsto alcun limite di età. Ogni partecipante può inviare un massimo di 3 (tre) fotografie inedite, a colori o bianco e nero.
Saranno valide le fotografie scattate in un arco temporale che va dal 1° gennaio 2014 al 30 agosto 2015.
Per i soggetti minorenni è obbligatoria una liberatoria sottoscritta dai genitori o dal tutore legale.

ART.4
INVIO OPERE E SCHEDA DI PARTECIPAZIONE

Ogni iscritto dovrà inviare le opere, corredate della scheda di partecipazione debitamente compilata in ogni sua parte, a mezzo posta elettronica al seguente indirizzo mail:  movendolux@libero.it, entro le ore 24:00 del 30 agosto 2015 allegando la copia dell’avvenuto versamento della quota d’iscrizione a titolo di rimborso spese.
Ciascun partecipante verrà tempestivamente informato dell’avvenuta iscrizione al concorso e della contestuale ricezione delle opere.

ART.5
CARATTERISTICHE DELLE IMMAGINI

I file dovranno essere necessariamente rinominati con le prime sei lettere del proprio codice fiscale seguito dal numero progressivo dell’opera (esempio con Rossi Mario: RSSMRIO1.JPEG  RSSMRIO2.JPEG).
Le foto dovranno essere in formato JPEG o TIFF con una risoluzione compresa tra 240dpi e 300dpi.
Il file dovrà avere una dimensione non inferiore a 2448 pixel per lato più lungo.
E’ consentita la postproduzione ( curve, contrasto, nitidezza, livelli…ecc. ) senza far uso di fotomontaggi e/o elaborazioni grafiche che rendono lo scatto poco reale. Non sono ammesse diciture, firme o loghi impresse nelle scatto.

ART.6
GIURIA

La giuria presieduta dal M° Mario Carbone sarà, altresì, composta da tecnici ed esponenti del mondo della fotografia e della cultura.
Le opere saranno valutate in modo totalmente anonimo e secondo criteri che verranno scelti dalla Giuria durante una seduta preliminare.
Il giudizio della Giuria è insindacabile.

ART. 7
PREMI

  • Al primo classificato sarà assegnata una Fotocamera Reflex Digitale corredata di obiettivo;
  • Al Secondo classificato sarà assegnato un Treppiedi completo di testa;
  • Al terzo classificato sarà assegnato uno Zaino fotografico.

Si invitano i partecipanti ad essere presenti alla cerimonia di premiazione poiché la proclamazione del vincitore avverrà nel giorno e nel luogo previsto dall’art. 1 del presente regolamento senza ulteriore preavviso.
All’ingresso della sala sarà disponibile una segreteria che provvederà all’accoglienza dei partecipanti.
Non sono ammesse deleghe per il ritiro del premio ne tantomeno la differita della consegna se non per giustificato motivo.

ART.8
PRIVACY, RESPONSABILITA’ DEL PARTECIPANTE, DIRITTI D’AUTORE ED UTILIZZO DELLE OPERE IN CONCORSO

Fatta salva la proprietà intellettuale delle opere che rimane all’autore, gli organizzatori si riservano il diritto all’utilizzo gratuito delle immagini, per scopi divulgativi, promozionali, ecc., con la citazione dell’autore. Le foto inviate non verranno riconsegnate.
Ogni partecipante è responsabile di quanto forma oggetto della sua immagine, pertanto s’impegna ad escludere ogni responsabilità civile e penale degli organizzatori nei confronti di terzi. In particolare dichiara di essere unico autore delle immagini inviate e che esse sono originali, inedite e non in corso di pubblicazione, che non ledono diritti di terzi, e che, qualora ritraggano soggetti per i quali è necessario il consenso o l’autorizzazione, egli l’abbia ottenuto.
La partecipazione al concorso implica l’accettazione integrale del presente regolamento.
I dati raccolti saranno trattati ai sensi del D.Lgs 196/03. Essi saranno utilizzati dagli organizzatori al fine del corretto svolgimento del concorso.

Originale firmato e depositato agli atti.

CLICCA QUI PER  SCARICARE
LA SCHEDA DI ISCRIZIONE

SCHEDA DI ISCRIZIONE

Primo Concorso Letterario Internazionale “Lettera d’amore”, dedicato a Lucilla Guaglianone.

Concorso Letteraio Internazionale Lettera d'amore

La prima Edizione del Concorso letterario Internazionale “Lettera d’amore” sta volgendo al termine e la Consulta dei Giovani del Comune di San Sosti, la Biblioteca Comunale e la sig.ra Giovanna Daniele invitano con emozione alla cerimonia di premiazione che si terrà giorno 22 marzo alle ore 16.30 presso l’Hotel Santa Croce in San Sosti.

Durante l’evento saranno premiati i primi tre classificati, assegnate menzioni speciali e distribuiti gli attestati di partecipazione a ciascun autore.

Le 113 lettere pervenute sono state sottoposte al giudizio insindacabile di una Giuria altamente qualificata che è così composta:

Presidente di Giuria: Dott.ssa Rosamaria Bisignani.

Laureata in lettere moderne e iscritta alla facoltà di filologia moderna. Collaboratrice del trimestrale di informazione religiosa: “La voce del Pettoruto” del Santuario della Madonna del Pettoruto in San Sosti. Curatrice della rivista letteraria on line “Voce alle donne” sul sito www.goladelrosa.eu. Socia fondatrice dell’associazione di promozione sociale Formactiva di Roggiano Gravina (CS) e Vicepresidente di associazioni locali e zonali di grande impegno socio-culturale. Consigliere della Consulta Giovanile. Collaboratrice parrocchiale. Moderatrice, relatrice e organizzatrice di convegni.

Vicepresidente di Giuria: Sig. Maurizio De Luca.

Presidente della Consulta Giovanile del Comune di San Sosti. Tirocinio di 4 anni presso la facoltà di Scienze della Formazione primaria presso l’Unical. Formazione su tecniche e servizi di informazione e di catalogazione bibliografica secondo lo standard internazionale di descrizione bibliografica (IBSD) e le regole di catalogazione italiane per autori(RICA). Volontario con specifica mansione di catalogazione di libri, documenti e video presso la Biblioteca Comunale di San Sosti.

Sig.ra Giovanna Daniele: ideatrice del Concorso Letterario Internazionale “Lettera d’amore” dedicato a Lucilla Guaglianone. Poetessa e vincitrice di Concorsi Letterari Internazionali di poesia. Esperta in scienza della nutrizione.

Dott. Francesco Boncompagni: Assessore alla cultura del Comune di San Sosti. Cardiologo di fama nazionale, ha ricoperto e ricopre importanti incarichi regionali e nazionali.

Sig.ra Marisa Callisto: formazione classica. Abilitazione all’insegnamento. Cancelliere. Fondatrice e Presidente dell’Associazione “Paesaggiando” finalizzata alla promozione dei paesi e dei territori in cui essi si trovano secondo un paradigma di condivisione e cooperazione che va oltre i campanilismi di frontiera.

Sig. Luigi Calonico: Maturità scientifica. Responsabile della Segreteria Affari Generali del Ministero della Giustizia presso l’Istituto Penitenziario di Castrovillari. Direttore artistico della Pro Loco Artemisia di San Sosti. Musicista di trentennale esperienza che vanta collaborazioni importanti con autori e cantautori locali e nazionali. Fondatore di diversi gruppi musicali che esaltano i suoni del sud come patrimonio da valorizzare e conservare.

Prof. Fernando Castellucci: Docente in pensione, laureato in materie letterarie, abilitato, ha insegnato prima nelle scuole elementari e poi negli istituti secondari di primo grado. Inserito nel dizionario degli Scrittori Italiani D’Oggi (Pellegrini Editore), ha collaborato con i Circoli culturali “Amici dell’Unesco” e con l’UNLA (Unione Nazionale per la Lotta contro l’Analfabetismo.) Già iscritto alla LANSI (libera associazione nazionale stampa italiana), ha collaborato come corrispondente, con vari giornali. È stato Consigliere Comunale e assessore con delega alla Pubblica Istruzione al Comune di San Sosti.

Ins. Maria Ferraro: docente di scuola primaria in pensione dal 2011. Responsabile del gruppo di preghiera San Pio. Ministro straordinario dell’eucarestia e collaboratrice parrocchiale. Responsabile delle catechiste dal 2007 al 2012.

Prof.ssa Francesca Gresia: Docente di lettere presso l’Istituto secondario di primo grado di San Sosti. Laurea in pedagogia e master in pedagogia applicata. Ha lavorato per dieci anni, fino al 1998, in una equipe psico-socio-pedagogica.

Sig.ra Giuditta Marasco: Diploma di maturità d’arte applicata. Pittrice, scultrice, intarsiatrice. La sua opera in legno “la natività” è esposta presso il Museo di Corigliano Calabro (CS). Musicista.

Mons. Carmelo Perrone: Teologo – Canonico – Parroco. Rettore Emerito del Santuario della Madonna del Pettoruto. Direttore del Centro Studi Internazionale Mariano “Nostra Signora di Fatima”. Giornalista.

Dott.ssa Stefania Postorivo: Laurea magistrale in scienze politiche e laurea magistrale in servizi sociali. Iscritta all’albo dei giornalisti e all’albo A degli assistenti sociali specialisti. Componente del direttivo della fondazione Roberta Lanzino. Corrispondente del giornale “La Provincia”. Segretaria Cai. Moderatrice/relatrice/organizzatrice di convegni. Responsabile del progetto amico nelle scuole per la legalità e le pari opportunità a.s. 2013/2014.

Sig. Luigi Sirimarco: Agente di Pubblica Sicurezza in servizio presso la Sottosezione Polizia Stradale di Frascineto (CS). Autore di commedie dialettali calabresi che hanno riscosso successo di pubblico, critica e stampa locale. Presidente del gruppo teatrale “Pronto Soccorso” nato nel 1997 ed ufficializzato nel 2005. Autore di opere in prosa depositate presso gli uffici SIAE che raccontano con genuinità le emergenze del Mezzogiorno. Tra le sue opere più importanti: “U matrimonio ppi pricura”, “Fratelli d’Italia”, “A zingareddra”, “nun c’è matrimoniu senza chiantu e funirali senza risa”.

Prof. Vincenzo Tiesi: Docente di lettere in pensione dal 2008. Abilitato in lingua e letteratura italiana e in storia e filosofia, ha avuto esperienze didattiche nelle elementari, nei licei e nella Scuola Media. Giurato in concorsi poetici dell’alto Ionio a Trebisacce. Autore di una raccolta di poesia “Briciole di vita” e di vari saggi. Relatore al primo sinodo diocesano di San Marco Scalea.

Preme evidenziare che tutte le attività relative al Concorso, comprese quelle avvenute in seno alla Giuria, sono state opportunamente documentate nei verbali e negli atti redatti dalla scrivente segretaria, Dott.ssa Maria Pina Aragona.

Gli organizzatori felici del successo di questa Prima Edizione del Concorso “Lettera d’amore”, ringraziano i partecipanti con questo speciale saluto.

Il bello e … il brutto

di Francesco Capalbo

Il bello

La Calabria spesso appare come un enorme spiazzo di battaglia.Sopra di esso, in ogni città, in ogni paese e in ogni sua frazione si combatte quotidianamente una cruenta, estenuante, irrisolvibile  gara di tiro alla fune. Da un capo della fune c’è  l’onesto, il presentabile, il bello; dall’altro l’appressato, l’inguardabile … il brutto.

Nel vicinato  in cui sono nato molteplici sono i tentativi intrapresi dai suoi abitanti per sottrarlo al degrado e all’abbandono. Da  una parte della fune ci sono, solo per citare un esempio, Maria e Raffaele che hanno ristrutturato la loro casa con le loro mani, incastonando ogni pietra con abilità da muratori consumati . Avendo compreso  che “costruire altrove” .. continua a leggere su Mille storie, mille memorie