Archivi tag: Tradizioni Calabresi

Sulla serata “du perciavutta”: riflessioni dell’assessore L. Sirimarco.

Di Luigi Sirimarco

Caro Angelo penso che tu mi conosca molto bene e sai che accetto critiche siano esse positive che negative. Ti voglio solo dire che per me la soddisfazione più grande per la notte “du perciavutta, du trividdru” è stata quella di vedere tutti i figli di San Sosti ballare cantare insieme passare una serata sana all ‘insegna dell amicizia. Io penso che una manifestazione, una rassegna, una sagra può piacere o non; l’ importante è che ci sia, in futuro certo la si può migliorare. Ti assicuro che la gente forestiera Continua a leggere

La Vigilia dell’Immacolata: riflessioni di un sansostese.

Di @N67@

Certamente quest’anno la festa “du trividdru” è stata una delle migliori di questo decennio, mi congratulo con tutto il paese, per la riuscita di tale festa.
Però dobbiamo parlare della Vigilia dell’Immacolata, la nostra tradizione, certamente più noiosa “du trividdru”.
Da quanto mi è permesso, ricordo che “i pagliari” si accendevano tutti insieme al suonare della campana, tale suono non è un segnale per l’accensione, ma un suono che ricorre giornalmente per il saluto della sera alla Vergine Maria.
Si iniziavano cosi i festeggiamenti in onore della Madonna, si entrava in cantina e gli invitati si apprestavano all’ingresso della stessa recitando una frese ormai dimenticata ma di buon augurio “Dio la binidica “ e in risposta il padrone di casa diceva “ Buon truvatu “.
Poi, ci si raggruppava intorno alla Continua a leggere