Archivi del giorno: 28 settembre, 2009

AFFINCHE’ LA MORTE DI ANGELA NON SIA VANA

Di Raffaele Rosignuolo

Non abbiamo fatto a tempo a meditare sulla notizia del giorno precedente, quando una Ferrari impattando su altre auto, alle porte di Roma, ha provocato la morte di 4 persone e l’interruzione di una gravidanza, che oggi dobbiamo apprendere la notizia dell’incidente che è accaduto alla sig. Angela Laino di San Sosti.

La strada è assassina, non importa se alle porte di Roma o nelle campagne di un piccolo paese come San Sosti: la probabilità di causare ad altri o subire le tragiche conseguenze di un incidente stradale è la stessa. La cosa più drammatica, spaventosa e difficile da accettare è che spesso ci si trova, senza volerlo, ad essere al centro di tragedie e pagare un prezzo altissimo per cause addebitabili ad altri. Purtroppo, le strade sono percorse da tutti: persone attente, premurose, ma anche persone che non si rendono conto che l’imprudenza può essere causa di immani tragedie.

Continua a leggere

Annunci

Possano piovere pietre di mulino senza buchi!

Di Francesco Capalbo

5A-edward-munch-lurlo-1893-oslo-mun

L’imprecazione ha sempre rappresentato per noi calabresi un rito terapeutico, una cerimonia di sfogo, un tentativo flebile di emancipazione, almeno verbale, da forze naturali e sociali perniciose e invincibili. In questi giorni di pioggia autunnale, nei quali sulla costa ionica tracimano fiumi e ruscelli, allagando gli agrumeti ed invadendo le carreggiate della mefistofelica strada 106, appare chiaro ad esempio, come la lotta dei contadini e dei braccianti della Calabria nei confronti della “terra”, bruciata d’estate e alluvionata negli altri periodi dell’anno, sia stata sempre
continua a leggere su www.francescocapalbo.blogspot.com