Archivi tag: Vincenzo Oliva

SIRIMARCO FA LA VITTIMA!

 Di Vincenzo Oliva

Sirimarco che fa la vittima mi ricorda, ancora una volta, la favola del lupo che cercava, con la sua connaturata prepotenza, una scusa qualsiasi (leggi: bugie e calunnie) per divorare l’agnello!

Partiamo dal pagamento dei suoi debiti tributari. È vero senz’altro che ha pagato quei debiti esigibili dal Comune in forma certa, altrimenti non sarei mai rimasto nella maggioranza dopo la convalida degli eletti. Ma i “circa 60mila euro in contanti” non li ha pagati prima delle elezioni, come aveva garantito al sottoscritto e a tutti gli altri candidati, ma li ha versati quasi un mese dopo: il 28 giugno 2009, cioè il giorno prima dell’insediamento della nuova amministrazione (e, una parte, la mattina stessa!). Sottolineo questo particolare poiché sono certo che se avesse pagato prima, la minoranza non avrebbe prodotto alcun ricorso in tribunale dato che probabilmente non puntava all’eventualità (inaspettata) di invalidare la transazione, e quindi non ci sarebbe stata questa via crucis  che ha pesantemente condizionato (per colpa esclusiva di Sirimarco) il clima di serenità che era necessario nella maggioranza.

Un clima di serenità continua a leggere su www.vincezoliva.it

*l’autore del presente scritto accetta solo commenti firmati

Annunci

Non condannate Dorcas Gustine!

Di “Lo Spadaccino”

Oliva Vincenzo, annunciando che non sarà candidato nella prossima competizione elettorale, ci ha inquietati, proprio nel momento Continua a leggere

“VOGLIAMO PARLARE DELLA CENTRALE ELETTRICA?” – Sì! (a beneficio di Caio… e anche di Tizio e Sempronio)

Di Vincenzo Oliva

La domanda del titolo è stata posta tempo fa, su questo sito, dal sindaco Bruno. Personalmente, non avevo alcuna voglia di rispondere, tanta era Continua a leggere

La Maggioranza è a pezzi – Ricostruiamo insieme la casa di tutti!

La seduta del Consiglio Comunale del 30 settembre scorso ha sancito il definitivo tracollo della maggioranza che regge (si fa per dire…!) il Comune di San Sosti.
La convenzione per l’impianto eolico, che consente – sulla carta – di riequilibrare un deficit di bilancio di 105.000 euro, è stata approvata soltanto da sei consiglieri su tredici assegnati: una mortificazione che non ha intaccato minimante il senso del pudore di quella sparuta pattuglia che punta esclusivamente a gestire la prossima campagna elettorale con le mani ben attaccate alle leve del potere.
Surreale il teatrino inscenato dal sindaco con il suo ex vice. Mentre questi (il consigliere Cundari) si dichiarava ancora contrario alle pale eoliche pur ritenendole indispensabili per la salvaguardia del bilancio, il sindaco lo smentiva asserendo che le due cose non erano affatto collegate tra loro e che i soldi non c’entravano niente. Però – ammettevano – senza la promessa delle pale eoliche tutti quanti avrebbero dovuto tornarsene a casa!
Una maggioranza, dunque, a pezzi che ha visto prima il vicesindaco rinunciare alla propria carica e poi il capogruppo Capalbo dimettersi addirittura da consigliere: segni evidentissimi di un progetto politico completamente fallito, rimarcato dal rifiuto a subentrare al consigliere dimissionario già espresso dai primi due candidati non eletti.
Ma il fallimento era ed è evidente nei numeri deficitari riassunti dal revisore dei conti: le poche risorse vere e concrete esistenti nel nostro comune sono state letteralmente dilapidate.
L’esempio più eclatante viene dalla gestione delle strutture del Pettoruto e dallo spostamento della Fiera che hanno portato nelle casse comunali solo pochissimi spiccioli. Così, in un sol colpo, sono state distrutte una grande tradizione e un’economia che ancora reggeva e poteva svilupparsi meglio.
Ebbene, con queste credenziali, i nostri “eroi” intendono ancora ripresentarsi all’elettorato, sperando di incantarlo con i milioni e milioni di euro vaneggiati dal Sindaco durante l’ultimo Consiglio Comunale e affidati….. al vento! (Parole, parole, parole… sono più di dieci anni che tutti i sansostesi aspettano il miracoloso, straordinario, eccezionale, grandioso sviluppo propagandato dall’attuale maggioranza, a solo uso ed esclusivo consumo elettoralistico).
A tutti i cittadini è ormai chiaro, però, che abbiamo davanti due sole possibilità: o si continua a gestire il potere pubblico con promesse e inganni, spargendo fumo negli occhi ed elargendo piccoli favori ai più “fortunati”, oppure si cambia completamente strada: ci si rimbocca le maniche e si lavora per rimuovere le macerie e ricostruire una casa solida, che sia veramente la casa di tutti i sansostesi.
Noi consiglieri di minoranza, insieme a coloro che ci hanno già sostenuto e incoraggiato, invitiamo a incamminarsi decisamente su questa strada tutti quelli che sono davvero stufi della politica fatta a tavolino, nella quale menti cervellotiche e partiti fantasmi barattano tutto e tutti.
Insieme possiamo definire gli obiettivi e scegliere i nostri rappresentanti, senza più affidare deleghe in bianco e a tempo indeterminato: insieme possiamo finalmente compiere quella svolta che la nostra comunità, perennemente delusa, aspetta da tantissimi anni!

IL GRUPPO CONSILIARE DI MINORANZA

Vincenzo Oliva – Fabio Novello – Enedino Zicarelli

P.S. Giovedì 6 novembre si è tenuto un altro Consiglio Comunale, ma la maggioranza era sempre a meno due (e mancava, ancora, il consigliere che dovrebbe surrogare il capogruppo F. Capalbo, dimessosi nel mese di settembre).

Vincenzo Oliva